il metaverso potrà connettere persone da tutti gli angoli del mondo in modi che non avremmo mai pensato possibili.

Come il metaverso collegherà il mondo

Non ho intenzione di annoiarti reintroducendo l’idea di avere un avatar che interagisce in un mondo virtuale e usa criptovalute e NFT come mezzo di offerta, perché so che sei già esperto in quelle arene. Invece, voglio concentrarmi sull’idea che il metaverso possa connettere persone da tutti gli angoli del mondo in modi che non avremmo mai pensato possibili.

 
Utilizzo dell’intelligenza artificiale per potenziare piattaforme senza codice e semplificare il lavoro – Summit Low-Code/No-Code
Questo sarà un post abbastanza tecnico, ma non preoccuparti, cercherò di analizzare le cose nel miglior modo possibile.

Dimensionalità e calcolo spaziale
Il metaverso sarà composto da molte dimensioni e ognuna di queste dimensioni sarà riempita con ogni sorta di contenuto. Avrai il Web 2D, i mondi virtuali 3D, la realtà aumentata (AR) 4D e persino la realtà mista 5D. Ma cosa intendo esattamente per “dimensione”?

 

In breve, una dimensione è semplicemente un modo per misurare qualcosa. Quindi, il web 2D sarebbe tutto ciò che esiste su un piano piatto come un sito web tradizionale. Un mondo virtuale 3D è, beh, un mondo che esiste in tre dimensioni dove puoi muoverti ed esplorare. E AR è quando il contenuto digitale viene sovrapposto al mondo reale.

La realtà mista è un po’ più complicata ed è la dimensione che mi entusiasma di più. La realtà mista è quando prendi il mondo reale e lo mescoli con il mondo virtuale per creare una nuova realtà ibrida. Questo è diverso dall’AR perché i contenuti digitali possono interagire con il mondo fisico.

Pensaci in questo modo, in AR, potresti vedere un cane virtuale sul tuo tavolino. Ma nella realtà mista, quel cane virtuale potrebbe uscire dal tavolo, cadere sul pavimento e poi fare pipì sul tuo tappeto (lo so, schifoso).

Il punto è che il metaverso sarà composto da molte dimensioni e ognuna di queste offrirà qualcosa di unico. E per questo motivo, il metaverso collegherà il mondo.

Ma prima di poter arrivare a quel punto, dobbiamo gettare le basi con il calcolo spaziale. Questo è un modo per rappresentare le informazioni digitali in uno spazio 3D.

Come accennato in precedenza, il metaverso sarà composto da molte dimensioni. Quindi, per far funzionare tutto questo, dobbiamo avere un modo per rappresentare diverse dimensioni in uno spazio 3D. E questo è esattamente ciò che il calcolo spaziale ci permetterà di fare.

   
Il metaverso come piattaforma globale
Ora che abbiamo gettato le basi, parliamo di come il metaverso può connettere persone da tutto il mondo. La prima cosa da capire è che il metaverso sarà una piattaforma globale.

Ciò significa che chiunque da qualsiasi luogo sarà in grado di accedere al metaverso e interagire con gli altri. Non ci saranno barriere all’ingresso e tutti saranno in condizioni di parità.

 
Ciò è in contrasto con l’Internet tradizionale composto da molti silos diversi. Ad esempio, hai Internet negli Stati Uniti, che è diverso da Internet cinese, che è diverso da Internet russo. La profonda differenza sta nell’ambiente normativo, nella censura e nella privacy dei dati. Tutti questi fattori rendono molto difficile per le persone provenienti da diverse parti del mondo connettersi tra loro.

Ma con il metaverso, ci sarà solo una piattaforma globale a cui tutti potranno accedere. Questa è un’idea molto potente, perché consentirà traduzioni linguistiche illimitate, comprensione in tempo reale della cultura e dei costumi, immutabilità alla regolamentazione e alla censura e molto altro.

Il metaverso come piattaforma decentralizzata
Oltre ad essere una piattaforma globale, il metaverso sarà una piattaforma decentralizzata. Nessuna autorità centrale lo controllerà.

 
Invece, sarà una rete distribuita alimentata dalle persone che la utilizzano. Questa è una distinzione molto importante perché renderà il metaverso molto più resistente alla censura e al controllo.

L’internet tradizionale è centralizzato, il che significa che ci sono poche aziende che controllano tutto. Ad esempio, Facebook controlla il tuo feed di notizie, Google controlla i tuoi risultati di ricerca e Amazon controlla ciò che acquisti.

Ma con il metaverso, non ci sarà alcuna autorità centrale che controlli ciò che vedi o fai. Questo è un enorme cambiamento che porterà a un Internet molto più aperto e democratico.

La natura mutevole delle transazioni e della proprietà
 
Un altro aspetto chiave del metaverso è che cambierà la natura delle transazioni e della proprietà. Oggi tutte le transazioni sono mediate da istituzioni centralizzate.

Ad esempio, quando acquisti azioni, in realtà stai acquistando un pezzo di carta che rappresenta la tua proprietà di quelle azioni. Ma con il metaverso, sarai in grado di possedere direttamente le risorse digitali .

Questa è una distinzione molto importante, perché porterà a un mercato molto più efficiente e trasparente. Oggi ci sono molti intermediari che prendono una parte di ogni transazione.

Nel metaverso le transazioni saranno dirette e non ci sarà bisogno di intermediari. Ciò renderà il mercato molto più efficiente e ridurrà anche il costo delle transazioni.

 
Mettere tutto insieme: l’adattamento nell’era del metaverso
Per concludere la nostra serie, consideriamo come adattarci all’immenso cambiamento di paradigma che il metaverso porterà. Dobbiamo imparare a pensare in 3D e smettere di limitare la nostra immaginazione al mondo 2D in cui viviamo oggi. Cosa intendo esattamente?  

Nel mondo 2D, siamo abituati a pensare alle cose in termini di sinistra e destra, su e giù. Ma nel mondo 3D del metaverso, ci sono un numero infinito di possibilità. Dobbiamo iniziare a pensare alle cose in tre dimensioni.

Dobbiamo anche abituarci all’idea della proprietà digitale. Nel metaverso, possiedi direttamente le risorse digitali. Questo è un concetto molto diverso dal possedere un pezzo di carta che rappresenta la tua proprietà di un bene.

 
E infine, dobbiamo imparare a pensare al mondo in termini di reti. Il metaverso sarà una piattaforma decentralizzata alimentata dalle persone che la utilizzano. Questo è un modello molto diverso dall’Internet centralizzato a cui siamo abituati oggi.

Nonostante queste differenze, se impariamo a pensare in 3D, ci sentiamo a nostro agio con la proprietà digitale e iniziamo a pensare al mondo in termini di reti, saremo in grado di adattarci e prosperare in questa nuova era.

Immagina questo come un pensiero finale: il metaverso non è solo un gioco o un diversivo ricreativo. È il prossimo passo evolutivo nell’interazione sociale umana ed è ora di iniziare a prepararsi.

Il metaverso sta arrivando e cambierà tutto.

wendy’s metaverse

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi