Home / Società / In Giappone con l’intelligenza artificiale per accoppiare i giovani e aumentare le nascite

In Giappone con l’intelligenza artificiale per accoppiare i giovani e aumentare le nascite

Il governo giapponese punta sull’intelligenza artificiale per abbinare le coppie e affrontare il basso tasso di natalità

Nel corso del prossimo anno, il governo giapponese sperimenterà l’ utilizzo di applicazioni di intelligenza artificiale per incoraggiare le persone ad accoppiarsi e ad avviare una famiglia. Secondo la BBC , l’obiettivo è affrontare il calo del tasso di natalità del Giappone utilizzando l’IA per abbinare persone con partner altamente compatibili.

Il Giappone sta affrontando un problema sociale emergente a causa dei bassi tassi di natalità. La nazione ha uno dei tassi di fertilità più bassi al mondo e una delle più alte proporzioni di cittadini anziani di qualsiasi nazione. Le complicazioni di questo divario includono una forza lavoro in diminuzione e un numero insufficiente di persone per prendersi cura di una popolazione che invecchia. I dati raccolti dal governo giapponese hanno rilevato che il numero di matrimoni in Giappone è diminuito di 200.000 nel corso degli anni dal 2000 al 2019. Nel 2019, il numero di bambini nati nel paese era di 865.000, un minimo storico per il paese. La crisi del coronavirus ha esacerbato il problema rendendo più difficile per le coppie incontrarsi e uscire.

Per affrontare questo problema, il governo giapponese finanzierà la creazione di sistemi di intelligenza artificiale destinati all’incontro dei futuri genitori. Il 2021 vedrà il governo stanziare circa 2 miliardi di yen (19 milioni di dollari) alle autorità locali per aumentare il tasso di natalità.

Secondo un funzionario di gabinetto, il governo giapponese prevede di offrire sussidi ai funzionari del governo locale che vogliono impiegare l’IA in progetti di matchmaking. Le autorità locali di 47 diverse prefetture in Giappone offrono già servizi di matchmaking ai cittadini. Questi servizi sono gestiti dall’uomo al momento, ma alcuni di loro si sono rivolti all’utilizzo di sistemi di intelligenza artificiale per consigliare corrispondenze per le persone che utilizzano i loro servizi. L’idea è di fare in modo che le persone inviino moduli standardizzati e utilizzino algoritmi di apprendimento automatico per eseguire analisi sofisticate sui moduli.

Gli attuali sistemi di intelligenza artificiale utilizzati dai servizi di matchmaking locali sono spesso limitati a criteri di livello superficiale come età e reddito. Maggiori finanziamenti consentiranno agli ingegneri di sistema di progettare modelli più complessi che tengono conto di caratteristiche come valori e hobby. Come riportato da Interesting Engineering , i sistemi di intelligenza artificiale scarteranno alcune preferenze dichiarate dei single, dando maggiore importanza ai “quozienti emotivi” come l’intelligenza emotiva, le personalità e gli hobby e i valori di cui sopra.

Oltre ai sistemi di intelligenza artificiale, i responsabili politici giapponesi stanno cercando altri modi per garantire che la nazione sarà in grado di far fronte al costo gonfiato del welfare. Mentre alcuni membri del governo giapponese stanno perseguendo l’intelligenza artificiale per aumentare i bassi tassi di natalità, alcuni ricercatori sostengono che ci sono modi migliori per raggiungere questo obiettivo. Secondo la BBC, un antropologo socioculturale come la Temple University giapponese, Schiko Horiguchi, sostiene che aiutare i giovani con salari bassi potrebbe raggiungere l’obiettivo, citando una ricerca che ha trovato un legame tra perdita di interesse nelle relazioni sentimentali e livelli di reddito inferiori.

Questo non sarebbe certamente il primo esempio di utilizzo dell’IA per aiutare le persone a trovare potenziali partner. Le aziende di app per appuntamenti sfruttano l’intelligenza artificiale da alcuni anni. App diverse utilizzano l’IA in modi diversi, con app come Loveflutter che tentano di decodificare i tweet delle persone per discernere le personalità e abbinare persone con tipi di personalità simili. Nel frattempo, ci sono anche app di appuntamenti ad attivazione vocale come AIMM , che pone all’utente una serie di domande per determinare i gusti e le abitudini di una persona e inviare loro corrispondenze in base alle risposte. Tuttavia, questa è probabilmente la prima volta che un governo nazionale ha approvato l’uso dell’IA per aiutare i cittadini a incontrare altre persone significative.

Non è chiaro come il governo giapponese gestirà la privacy e le preoccupazioni etiche associate all’utilizzo dei dati raccolti dai cittadini per plasmare le loro vite amorose. Indipendentemente dal fatto che l’applicazione sia sviluppata da una società privata o da un’agenzia governativa, esistono problemi etici su come i dati delle persone dovrebbero essere utilizzati e su come dovrebbe essere rispettata la loro agenzia nella scelta dei partner romantici.

Come citato da Forbes , psicoterapeuta ed esperto di relazioni, nonché CEO di Opening the Doors Psychotherapy e Babita Spinelli Group, Babita Spinelli, LP JD, ha spiegato che mentre ci sono una serie di vantaggi nell’usare algoritmi e app per connettersi con gli altri, deve essere fatto con cura. Ha detto Spinelli:

“Saremmo irresponsabili non dare uno sguardo più approfondito agli effetti emotivi, sociali e psicologici degli algoritmi e al modo in cui alla fine influenzano l’identità umana”.

“Personalmente non vedo nulla di sbagliato nel trovare la corrispondenza giusta e nel lavorare attraverso il database informativo”, afferma Elco. Tuttavia, continua, “Dobbiamo essere consapevoli che l’intelligenza artificiale può essere utilizzata per scopi sbagliati come manipolazione, inganno e comunicazione fuorviante”.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi