Home / Società / Google Keen

Google Keen

GOOGLE RILASCIA KEEN: UNA NUOVA PIATTAFORMA DI SOCIAL MEDIA PER RIVIVERE PINTEREST

Area 120 – il team di Google che crea soluzioni sperimentali – ha sviluppato una piattaforma chiamata Keen. La piattaforma funzionerà in modo simile a ciò che offre Pinterest; curare contenuti relativi ad argomenti di propria scelta. La piattaforma utilizzerà l’apprendimento automatico per fornire contenuti su misura da tutto il Web in base al tuo interesse.

Di solito, le persone trascorrono molto tempo a trovare articoli interessanti relativi alle loro preferenze su vari motori di ricerca. L’idea alla base di Keen è quella di automatizzare questo processo sfruttando tecnologie all’avanguardia come l’apprendimento automatico. “Keen non è destinato a essere un luogo dove trascorrere infinite ore a navigare. Invece, è una casa per i tuoi interessi: un luogo per coltivarli, condividerli con i propri cari e trovare cose che possano aiutare a far contare questa preziosa vita ”, ha scritto CJ Adams, co-fondatore di Keen.

Il team di Area 120 ha lavorato in collaborazione con il team dei sistemi di machine learning centrato sull’uomo, People and AI Research (PAIR), per sviluppare la piattaforma per aiutare le persone a trascorrere più tempo di ciò che amano invece di cercare sul web.

È possibile creare una piattaforma Keen on Keen su un argomento e aggiungere articoli o altri contenuti dal Web e condividerli con altri. Altre persone con interessi simili possono seguire il tuo Keen e anche contribuire alle tue collezioni. Tuttavia, puoi rendere le tue chiavi private o pubbliche per controllare chi può seguire e contribuire alle tue raccolte.

Man mano che continui a salvare più contenuti nelle tue raccolte, la piattaforma migliorerà continuamente il suo sistema di apprendimento automatico per offrire contenuti più personalizzati. “Più risparmi in Keen e lo organizzi, meglio diventano le raccomandazioni. Anche se non sei un esperto di un argomento, puoi iniziare a curare un appassionato e salvare alcune “gemme” o collegamenti interessanti che ritieni utili. Questi frammenti di contenuto si comportano come semi e aiutano a scoprire sempre più contenuti correlati nel tempo ”, afferma Adams. Puoi anche creare una sezione all’interno del tuo Keen specifico per organizzare al meglio le tue collezioni.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi