Il CEO di Google afferma che le TV connesse sono una “priorità assoluta” 

Un nuovo rapporto di The Information afferma che il CEO di Google Sundar Pichai sta rendendo il business della TV connessa dell’azienda una “priorità assoluta”, mentre la società combatte i rivali Amazon e Roku. 

 
Come delineato in una recente e approfondita analisi sul business della TV connessa dai giornalisti Jessica Toonkel e Sahil Patel, Google ha aumentato l’importo che è disposto a pagare ai produttori di TV per installare il suo software sui dispositivi connessi. Le informazioni riportano che Google è disposto a pagare i produttori da $ 10 a $ 15 per unità, rispetto ai $ 7 a $ 8 per unità di Roku. 

La spinta di Google ha avuto abbastanza successo da catturare l’attività del produttore cinese di TV TCL. TCL, che è meglio conosciuta per la sua partnership con Roku, ha affermato che avrebbe iniziato a produrre TV con il sistema operativo di Google. (TCL sta anche realizzando televisori a marchio del distributore per Amazon in una partnership di produzione.) 

 

Mentre le famiglie americane continuano a tagliare il cavo, la concorrenza nello spazio della TV connessa si è accesa tra Roku, Amazon, Google e Apple. Queste aziende competono anche con i produttori di TV che hanno creato le proprie piattaforme, tra cui Vizio, LG e Samsung. Per non parlare dei fornitori di servizi via cavo che hanno anche lanciato servizi di streaming, incluso Comcast.

 
Il product manager di Google nero è stato fermato dalla sicurezza perché non credevano che fosse un dipendente
La gestione dei fornitori è la nuova gestione dei clienti e l’intelligenza artificiale sta già trasformando il settore
Quali sono i confini etici della vita digitale per sempre?
Le piattaforme TV connesse decidono se Netflix, Hulu, Disney+ e simili possono offrire le loro app ai consumatori. In cambio, le piattaforme TV connesse prendono una parte delle entrate degli abbonamenti, dell’inventario pubblicitario o di entrambi. In alcuni casi, le piattaforme TV connesse non si sono spostate sulla distribuzione.


In effetti, YouTube di Google ha minacciato di ritirare le sue app da Roku per nuovi download dopo il 9 dicembre, poiché entrambe le parti tentano di negoziare un nuovo accordo di distribuzione.

 
Google era all’inizio della sua visione di un set-up box o di uno streaming stick quando ha lanciato Google TV nel 2010, in collaborazione con Sony, Intel e Logitech. Quel progetto ha lasciato il posto al lancio di Chromecast nel 2013 e di Android TV nel 2014. Le funzionalità principali di entrambi i prodotti sono state unite quando Google ha lanciato il suo ultimo Chromecast con Google TV lo scorso anno. 


Un dispositivo di streaming Google Chromecast 2018, scattato il 24 ottobre 2018. (Foto di Philip Barker/Future … [+]

 
L’ultimo modello Chromecast dell’azienda presenta il sistema operativo Android TV, con una skin “Google TV”. Per competere con le offerte di Apple e Amazon, Google TV offre suggerimenti di visualizzazione personalizzati e un facile accesso al servizio di streaming live OTT dell’azienda, YouTube TV. Le informazioni riportano che Google si sta preparando a lanciare un’ampia campagna di marketing intorno a Google TV. 

Le informazioni riportano anche che i rappresentanti di vendita di Google hanno detto ai dirigenti dei media, Sundai Pichai, CEO di Google, ha “messo in chiaro” che le TV connesse sono una priorità assoluta per Google, dopo che molti nel settore avevano visto gli sforzi di Google con Chromecast e Android TV come “incauto .”

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi