I ricercatori AI progettano un libro di ricette con ricette anti-cancro

Recentemente è stato pubblicato un libro di ricette chiamato Hyperfoods , composto da ricette generate attraverso l’assistenza di algoritmi di intelligenza artificiale e apprendimento automatico. Le ricette del libro si basano su alimenti con proprietà anti-cancro.

L’intelligenza artificiale sta vedendo un uso crescente nella creazione di ricette alimentari . Ad esempio, aziende come Analytical Flavour Systems hanno utilizzato l’intelligenza artificiale per analizzare il sapore e la consistenza delle bevande e tentano di progettare bevande adatte a luoghi specifici. Nel frattempo, Plant Jammer è un’app che sfrutta l’intelligenza artificiale per suggerire ricette basate sugli ingredienti che hai in casa.

Come riportato dalle notizie dell’Imperial College di Londra , un ricercatore dell’Imperial College di Londra e uno chef hanno collaborato per utilizzare l’intelligenza artificiale per identificare gli alimenti con proprietà anti-cancro e quindi compilare questi alimenti in una raccolta di ricette. Il dottor Kirill Veselkov è un ricercatore del Dipartimento di Chirurgia e Cancro dell’Imperial College di Londra. Il dottor Veselkov e il suo team di ricercatori hanno analizzato i dati molecolari di oltre 8000 prodotti alimentari. Un gran numero di molecole analizzate dall’IA erano flavonoidi, responsabili di dare a frutta e verdura il loro colore. La ricerca ha fatto uso dell’applicazione di calcolo distribuito DreamLab, consentendo al pubblico di partecipare alla ricerca e aiutare a identificare circa 110 molecole anti-cancro.

Secondo Veselkov, condizioni come il cancro, i disturbi cardiaci e le malattie neurologiche sono legate alla cattiva alimentazione. Alcuni studi suggeriscono che una dieta povera potrebbe contribuire a circa un quinto di tutti i decessi nel mondo ogni anno. Veskelov afferma che circa la metà dei casi di cancro potrebbe essere potenzialmente evitata da migliori scelte di vita e migliori diete.

Veselkov ha collaborato con lo chef Jozef Youssef per creare un ricettario a base di alimenti anticancro. Youssef crede che mentre siamo ancora lontani dalle diete personalizzate, la ricerca condotta attraverso DreamLab è ancora un passo fondamentale per far progredire la nostra comprensione della salute alimentare e assistere le persone nel cambiare la loro dieta in qualcosa di più sano. Youssef ha spiegato che le ricette nel libro sono state progettate per istruire le persone sui metodi di utilizzo degli ingredienti per creare pasti che potrebbero aiutare a prevenire il cancro e altre forme di malattia.

Michael Bronstein, un altro ricercatore dell’Imperial College di Londra, ha lavorato insieme a Veseklov per condurre la ricerca. Bronstein ha affermato che il progetto Hyperfoods è il primo tentativo noto di utilizzare reti neurali per esaminare gli effetti delle molecole alimentari sulla salute delle persone. Come Bronstein è stato citato da ICL news:

“Modellando gli” effetti di rete “delle interazioni tra molecole a base di cibo e biomolecole nel nostro corpo, possiamo identificare quali alimenti contengono ingredienti che potrebbero funzionare in modo simile ai farmaci e hanno il potenziale per prevenire o sconfiggere le malattie. La nostra ambizione è di fornire un salto di qualità nel modo in cui il nostro cibo viene “prescritto”, progettato e preparato, e questo è un ottimo primo passo “.

Sebbene i ricercatori siano entusiasti dei risultati dei loro studi e abbiano rilasciato il libro di cucina al pubblico, avvertono anche che il libro non deve essere utilizzato al posto della consulenza medica di un professionista medico. I ricercatori sono stati attenti ad affermare che la relazione tra salute e molecole alimentari necessita ancora di ulteriori ricerche. Ci sono alcune prove che la dieta corretta e l’esercizio fisico possono prevenire alcuni tipi di cancro. Tuttavia, le dimensioni degli effetti sono spesso modeste e non è chiaro se altri tipi di cibo possano provocare effetti simili.

L’app DreamLab continuerà a supportare la ricerca dell’Imperial College di Londra, aiutando i ricercatori a studiare le possibilità di combinazioni di cibo e farmaci per trattare i casi di COVID-19, e qualsiasi risultato del progetto di ricerca sarà messo a disposizione della comunità medica per sottoporsi studi clinici se promettenti.

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi