Home / Servizi AI / La realtà virtuale riduce il dolore nei pazienti pediatrici ustionati

La realtà virtuale riduce il dolore nei pazienti pediatrici ustionati

 


I ricercatori del Nationwide Children’s Hospital hanno segnalato l’uso di giochi di realtà virtuale (VR) basati su smartphone da parte di pazienti pediatrici sottoposti a cambi di medicazione per ustioni. Questo lavoro si basa su un corpo esistente che esplora approcci alternativi alla riduzione del dolore attraverso musica, ipnosi, giocattoli e realtà virtuale. 

L’American Burn Association riferisce che le ustioni colpiscono circa 250.000 bambini negli Stati Uniti ogni anno. Oltre all’ustione stessa, i pazienti soffrono di dolore correlato al cambio della medicazione, che è anche aggravato dall’ansia e dall’anticipazione.

Gli oppioidi sono un trattamento efficace contro il dolore correlato alle ustioni, ma i loro effetti collaterali possono essere devastanti. Questo è ciò che ha portato a un maggiore interesse per approcci alternativi alla riduzione del dolore.

Il nuovo studio è stato pubblicato il 21 giugno su JAMA Network Open . 

Il team includeva Henry Xiang, MD, MPH, PhD, MBA, insieme a molti altri colleghi. Il team ha segnalato l’uso di giochi VR basati su smartphone durante i cambi di medicazione nei pazienti pediatrici.

Il dottor Xiang è anche professore di pediatria ed epidemiologia al Nationwide Children’s Hospital e direttore del Center for Pediatric Trauma Research. 

“Il gioco VR basato su smartphone è stato molto efficace nel ridurre il dolore riferito dai pazienti”, afferma il dott. Xiang.

Lo studio pilota
Lo studio pilota è stato progettato come uno studio clinico randomizzato e il team di ricerca ha diviso i bambini, di età compresa tra 6 e 17 anni, in tre gruppi di trattamento: VR attiva, VR passiva e cure standard. La maggior parte dei pazienti ha avuto ustioni di secondo grado e ha ricevuto cure ambulatoriali per ustioni tra dicembre 2016 e gennaio 2019.

Il gioco VR utilizzato si chiama “Virtual River Cruise” ed è stato progettato specificamente per lo studio del dipartimento di soluzioni e innovazione per la ricerca di bambini di Nationwide. 

“Due fattori sono stati considerati per il design del gioco”, spiega il Dr. Xiang. “Il primo fattore è stata la neve e l’ambiente di raffreddamento all’interno del gioco. Il secondo fattore era l’elaborazione cognitiva per incoraggiare l’impegno attivo”.

I pazienti hanno utilizzato uno smartphone o un auricolare per giocare durante i cambi di medicazione, che sono durati dai cinque ai sei minuti. 

I pazienti che facevano parte del gruppo VR attivo si sono impegnati attivamente con il gioco. Per rimanere fermi durante il gioco, i pazienti hanno inclinato la testa per mirare a un bersaglio. I pazienti che erano nel gruppo VR passivo guardavano solo il gioco senza interagire.

Ridurre il dolore e la dipendenza da oppiacei
Sia i caregiver che i pazienti hanno riportato il loro dolore percepito e l’esperienza soggettiva nei sondaggi post-intervento e gli infermieri hanno valutato l’utilità clinica del gioco. 

Il punteggio del dolore complessivo più basso proveniva dai pazienti nel gruppo VR attivo e la maggior parte dei pazienti e degli operatori sanitari ha riportato un’esperienza positiva con il gioco.

Secondo gli infermieri, il gioco è clinicamente utile in ambito ambulatoriale. Prima dell’uso della realtà virtuale, durante questo processo venivano utilizzati giochi basati su computer, ma il loro ingombro non era clinicamente pratico.

“Gli smartphone sono facili da usare e la maggior parte delle famiglie li possiede”, ha affermato il dott. Xiang.

Il Dr. Xiang crede che i giochi VR possano essere giocati anche a casa per alleviare il dolore poiché sono facili da usare ed efficaci. 

“I pazienti pediatrici ustionati hanno ancora bisogno di cambi di medicazione a casa dopo la dimissione dall’ospedale e questi cambiamenti potrebbero essere molto dolorosi”, ha affermato il dott. Xiang.

Il Dr. Xiang sta anche conducendo un progetto di ricerca finanziato dalla Divisione del Servizio Medico di Emergenza del Dipartimento di Pubblica Sicurezza dell’Ohio. Il progetto mira a valutare la fattibilità e l’efficacia dei giochi VR nel ridurre il dolore durante i cambi di medicazione per ustioni a casa. 

Secondo il dottor Xiang, la crisi degli oppioidi in corso è un’altra ragione per esaminare questi trattamenti alternativi.

“La direzione futura della ricerca è valutare se i giochi VR basati su smartphone hanno un effetto di risparmio di oppioidi”, afferma il dott. Xiang.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi