Home / Società / L’anonimato su Internet sta per fare un enorme balzo in avanti, grazie all’intelligenza artificiale.

L’anonimato su Internet sta per fare un enorme balzo in avanti, grazie all’intelligenza artificiale.

Con l’IA nessuno sa che sei un cane

Nel 1993, Peter Steiner ha pubblicato una vignetta sul New Yorker con la didascalia “Su Internet nessuno sa che sei un cane”. È diventato un meme di Internet e ha catturato molti dei vantaggi e degli svantaggi dell’anonimato di Internet.

I vantaggi includono le attività di Internet che non sono in grado di discriminare gli individui nello stesso modo in cui farebbero i negozi fisici. Ci può essere più libertà di esprimere opinioni divergenti. E, naturalmente, interazioni più veloci e transazionali.

Gli svantaggi, ovviamente, stanno diventando sempre più evidenti ogni giorno: l’aumento di notizie false, disinformazione e la capacità delle persone di dire cose che in realtà non dovrebbero dire, impunemente.

Preparati ora all’anonimato di Internet per fare un enorme balzo in avanti, grazie all’intelligenza artificiale. Presto ognuno di noi sarà in grado di assumere una persona sintetica che agisce per nostro conto nei mondi virtuali del commercio, della socializzazione e persino della partecipazione civica. È una differenza di grado, ma è un salto così grande che potrebbe finire per rappresentare ambiti di attività completamente nuovi.

Prendi un esempio; ognuno di noi ha un handle semi-anonimo, grazie all’email. Presto, grazie all’intelligenza artificiale emergente, avrai un volto anonimo, un volto diverso con cui comunicare. Sarò in grado di impersonare te (o forse qualcuno di famoso), lasciando tutto dietro il mio aspetto.

La tecnologia è già qui. Il gigante dei chip Nvidia, che sta dominando sempre più applicazioni AI, ha recentemente annunciato una piattaforma di streaming video basata su cloud chiamata Nvidia Maxine . Invece di trasferire un video della somiglianza di qualcuno via cavo, Nvidia trasferisce semplicemente un modello computerizzato di un viso insieme a un piccolo pacchetto di punti facciali chiave. Mentre ti muovi e parli, l’intelligenza artificiale utilizza il pacchetto di punti facciali per animare il modello del viso, proprio come le corde di una marionetta.

Questo fa parte di una tendenza più ampia in quella che viene chiamata AI generativa e l’approccio particolarmente popolare che utilizza i GAN ( Generative Adversarial Networks ). Come ho accennato in articoli precedenti , la maggior parte dell’IA riguarda il prendere una decisione: un calcolo di un risultato atteso basato sulle probabilità. L’intelligenza artificiale generativa riguarda anche il prendere decisioni, ma si basa maggiormente sulla previsione dei probabili risultati di qualcosa di nuovo: una nuova faccia, una faccia simulata, ecc.

Ci sono cose buone e cattive che verranno fuori dal tipo di intelligenza artificiale generativa che Nvidia ci sta mostrando, proprio come l’arrivo dell’anonimato su Internet. Se qualcuno è preoccupato di essere discriminato, può apparire come qualcun altro nelle interazioni virtuali o nei colloqui di lavoro ed evitare tale discriminazione, il che è positivo. Si può immaginare un’app di appuntamenti in cui le persone si incontrano per la prima volta tramite i loro personaggi virtuali, consentendo loro di concentrarsi maggiormente sulla relazione tramite idee e personalità (rispetto alle loro somiglianze).

Al ribasso, la disinformazione sarà amplificata a un nuovo livello. I deepfakes , che si riferiscono alla capacità di manipolare i video per far sembrare che qualcuno stia dicendo qualcosa che non hanno mai detto, sono stati nella coscienza pubblica per un po ‘. Con una tecnologia come Maxine ampiamente accessibile a tutti, questo fenomeno può raggiungere un livello completamente nuovo. Una persona potrebbe assumere la persona di un’altra razza per incitare il conflitto razziale, per esempio.

Perché questo è importante? Dobbiamo essere preparati per questa nuova serie di possibilità, sia buone che cattive. Ci saranno sicuramente opportunità commerciali che si presenteranno. Puoi immaginare una società di sicurezza che rileva se una persona è reale o meno in modo più efficace di quanto potrebbe fare il tuo sistema informatico o persona. Ma le implicazioni più profonde di un mondo in cui molte persone vivono all’interno di un volto è qualcosa che dobbiamo ancora comprendere appieno.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi