Home / Economia / Recursion Pharmaceuticals raccoglie 239 milioni di dollari e collabora con la Bayer per la scoperta di nuovi farmaci AI

Recursion Pharmaceuticals raccoglie 239 milioni di dollari e collabora con la Bayer per la scoperta di nuovi farmaci AI



Le startup che vogliono sfruttare l’intelligenza artificiale nella scoperta di farmaci sono una dozzina nel panorama delle biotecnologie di oggi. Ma Recursion Pharmaceuticals, una delle più antiche e affermate società di scoperta di farmaci per l’intelligenza artificiale, ha trovato un modo per distinguersi. La società ha annunciato mercoledì mattina un round di finanziamento della serie D in eccesso di 239 milioni di dollari e una redditizia partnership strategica con il gigante farmaceutico Bayer.

Il finanziamento include $ 50 milioni da Leaps by Bayer, la divisione investimenti di Bayer, oltre a finanziamenti da Casdin Capital, Baillie Gifford e altri investitori. La ricorsione riceverà anche un ulteriore pagamento anticipato di $ 30 milioni da Bayer per sviluppare nuovi trattamenti per il tessuto cicatriziale cronico, o fibrotico, malattie del polmone, dei reni e del cuore.

“La ricorsione è la nostra grande scommessa in termini di scoperta di farmaci digitali”, afferma Juergen Eckhardt, capo di Leaps by Bayer. “Abbiamo scelto di collaborare con Recursion perché la consideravamo l’azienda con le migliori possibilità di fornire farmaci che potessero essere significativi per i pazienti il ​​più rapidamente possibile”.

A differenza della tipica scoperta di farmaci, che ha l’obiettivo di rendere sane le cellule malate, la ricorsione basata su Salt Lake City inizia facendo ammalare le cellule sane. Chris Gibson, CEO e cofondatore dell’azienda, descrive il suo laboratorio come un magazzino pieno di robot e “piastre di Petri davvero minuscole” che eseguono un milione di esperimenti alla settimana. Gli esperimenti prevedono che le cellule umane si ammalino in vari modi, scattando foto di queste cellule malate e quindi utilizzando l’apprendimento automatico per capire come le cellule malate differiscono dalle cellule sane. In questo modo, dice Gibson, sono in grado di capire quali farmaci trasformano la cellula malata in una cellula sana.

“È una specie di capovolgere i primi passi della scoperta di farmaci”, dice Gibson. “Ci piace lasciare che la biologia ci dia la risposta.”

Molte altre società di scoperta di farmaci per l’intelligenza artificiale trovano nuovi farmaci setacciando grandi set di dati esistenti, piuttosto che sperimentare se stessi per sviluppare nuovi dati. Recursion, fondata nel 2013, impiega scienziati e ingegneri del software per mantenere l’intera pipeline interna, dalla creazione di enormi set di dati all’assunzione dei farmaci attraverso lo sviluppo clinico. “Il nostro obiettivo è costruire l’intero stack di scoperta e sviluppo di farmaci”, afferma Gibson.


La ricorsione ha attualmente quattro farmaci nei test umani, inclusi farmaci per malattie rare, neurofibromatosi di tipo 2 , una malattia che coinvolge tumori non cancerosi che crescono nel sistema nervoso e malformazioni cavernose cerebrali , che sono vasi sanguigni anormali nel cervello. Le malformazioni cavernose cerebrali, chiamate anche CCM, colpiscono lo 0,5% della popolazione, mentre la neurofibromatosi di tipo 2 colpisce 1 persona su 33.000 in tutto il mondo. Queste malattie, che possono essere genetiche, possono causare disabilità cronica e persino la morte. Sebbene l’azienda intenda mantenere il controllo dello sviluppo per i trattamenti per le malattie rare, sta collaborando con aziende farmaceutiche più grandi in aree più competitive.

La nuova partnership con Bayer si concentrerà specificamente sulle malattie fibrotiche, che possono causare tessuto cicatriziale che interferisce con la funzione degli organi. La partnership prevede un accordo per iniziare lo sviluppo di almeno dieci nuovi programmi di trattamento, con pagamenti milestone di 100 milioni di dollari per programma e royalties sulle vendite future. Entrambe le società possederanno congiuntamente i progetti e Bayer avrà la possibilità di concedere in licenza esclusivamente i farmaci candidati. Bayer non è l’unica grande azienda farmaceutica con cui Recursion ha stretto una partnership: negli ultimi anni la società ha anche firmato accordi di scoperta di farmaci da molti milioni di dollari con Takeda e Sanofi .

Gibson afferma che il nuovo capitale della serie D verrà utilizzato per espandere l’azienda e continuare lo sviluppo dei farmaci. Prevede l’apertura di circa 50 nuovi posti di lavoro e afferma che i quattro migliori farmaci candidati dell’azienda entreranno nella fase 2 dei test cardine nel 2021. La società potrebbe anche essere alla ricerca di ulteriori acquisizioni dopo il recente acquisto nel luglio 2020 dell’azienda di vivari digitali Vium . “Non ci illudiamo di essere gli unici a creare tecnologie fantastiche per rivoluzionare lo spazio”, afferma Gibson. “Siamo interessati a costruire ulteriori partnership e in alcune aree ci stiamo già dirigendo verso alcune”.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi