Home / AI Intelligenza Artificiale / Un sistema di intelligenza artificiale cinese ha sconfitto Fang Guoyu, un pilota Top Gun cinese, in un combattimento simulato

Un sistema di intelligenza artificiale cinese ha sconfitto Fang Guoyu, un pilota Top Gun cinese, in un combattimento simulato

L’intelligenza artificiale cinese impara a battere il miglior pilota di caccia nel combattimento simulato
 
Secondo i media cinesi, un sistema di intelligenza artificiale cinese ha sconfitto un pilota umano di punta in un combattimento aereo simulato. L’IA è stata contrapposta a Fang Guoyu, un capogruppo in una brigata di aviazione del PLA e un precedente campione in tali concorsi.

“All’inizio, non è stato difficile vincere contro l’IA”, ha affermato Fang in un articolo del Global Times , un quotidiano statale cinese. Ma mentre l’esercizio continuava, l’IA imparava da ogni incontro e migliorava costantemente. Alla fine è stato in grado di sconfiggere Fang usando le tattiche che aveva imparato da lui, insieme a velocità e precisione disumane.

 
“L’IA ha mostrato abili capacità di controllo del volo e decisioni tattiche prive di errori”, ha affermato il comandante di brigata Du Jianfeng.

L’esercizio cinese di mettere i piloti umani contro l’IA mira a migliorare entrambi. L’IA offre ai piloti un avversario nuovo e stimolante che pensa fuori dagli schemi e può inventare tattiche inaspettate, mentre ogni combattimento aereo aggiunge all’esperienza dell’IA e la aiuta a migliorare.

Secondo il rapporto, l’intelligenza artificiale è stata sviluppata da un numero di istituti di ricerca non specificati che lavorano con la brigata dell’aviazione.

 


L’evento fa eco alla competizione AlphaDogfight della DARPA dell’anno scorso che ha visto i piloti umani e AI combattersi in F-16 simulati. Nei round iniziali, diverse IA hanno gareggiato per trovare la migliore. Nel round finale, l’IA vincente, Falco di Heron Systems , ha affrontato il campione umano, un pilota dell’aeronautica americana senza nome. L’IA ha trionfato, mettendo a segno una perfetta vittoria per 5-0 in una serie di incontri.

Le IA hanno vantaggi significativi in ​​questa situazione. Uno è che sono senza paura e molto aggressivi rispetto ai piloti umani; un altro termine potrebbe essere imprudente. Possono reagire più velocemente di qualsiasi essere umano e possono tracciare più velivoli in tutte le direzioni, identificando le maggiori minacce e i migliori bersagli in una situazione in rapido cambiamento. Hanno anche un controllo più rapido e preciso : Falco era particolarmente abile nel prendere la mira e scatenare un flusso di cannonate simulato contro gli avversari che stavano ancora allineando il tiro. Se questi vantaggi si trasferiranno in un ambiente disordinato del mondo reale è aperto alla domanda: ulteriori esercizi pianificati da DARPA, USAF e altri potrebbero aiutare a risolvere la questione.

Il programma ACES della DARPA, di cui AlphaDogfight faceva parte, prevede di trasferire algoritmi di dogfighting su piccoli droni e testare vari scenari di incontri uno contro uno, uno contro due e due contro due nel prossimo anno. Allo stesso tempo, si stanno anche preparando per l’autonomia di combattimento su un aereo in scala reale. Questo potrebbe utilizzare velivoli bersaglio QF-16 “stupidi” esistenti , le versioni di droni degli F-16 utilizzate per la pratica del combattimento aria-aria.


 

La competizione per la supremazia dell’IA tra Stati Uniti e Cina sta attirando una crescente attenzione, con la National Security Commission on AI (NSCAI) che ha concluso a marzo che “per la prima volta dalla seconda guerra mondiale, il predominio tecnologico dell’America è minacciato”. La Cina ha creato centinaia di nuove cattedre di intelligenza artificiale e sviluppato un ecosistema efficiente per le start-up di intelligenza artificiale con agevolazioni fiscali e lucrosi contratti governativi offerti.

I piloti di caccia AI sono solo un piccolo pezzo nell’equilibrio militare e non un indicatore significativo di per sé. Tuttavia, il fatto che la Cina scelga di pubblicizzare l’ultimo sviluppo invia un messaggio che sta alle calcagna dell’America, se non sta avanzando, nelle applicazioni militari dirette dell’IA. Se la loro intelligenza artificiale può davvero apprendere abilità così rapidamente dai concorsi con piloti umani, allora, come AlphaGo di DeepMind, potrebbe ora competere con versioni di se stessa e sviluppare tattiche e livelli di abilità impossibili per gli umani.

Nel frattempo, nella più ampia competizione evolutiva tra umani e IA, le macchine hanno appena fatto un altro piccolo passo avanti per intaccare la nostra superiorità. Il nuovo film di Top Gun in uscita entro la fine dell’anno potrebbe essere nostalgico in più di un modo.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi