Home / Economia / Cleerly raccoglie 43 milioni di dollari per usare l’intelligenza artificiale per diagnosticare in anticipo le malattie cardiache

Cleerly raccoglie 43 milioni di dollari per usare l’intelligenza artificiale per diagnosticare in anticipo le malattie cardiache

 
Questa startup di intelligenza artificiale ha raccolto 43 milioni di dollari per salvare vite (e denaro) curando prima le malattie cardiache
 Sono uno scrittore di personale che si occupa di assistenza sanitaria. Scrivimi a kjennings@forbes.com.
 
TNel suo anno circa 650.000 americani moriranno di malattie cardiache e molti di loro non se ne accorgeranno. Questo perché circa il 60% delle persone che hanno un infarto non ha sintomi precedenti, afferma il cardiologo James K. Min. Molti pazienti non ottengono immagini del loro cuore e delle arterie fino a quando non hanno dolore o mancanza di respiro, il che rende la diagnosi e il trattamento reattivi anziché proattivi. 

 
Min, il fondatore e CEO di Cleerly, vuole capovolgere il copione. La startup con sede a New York sta utilizzando l’apprendimento automatico per aiutare i medici a personalizzare i piani di trattamento delle malattie cardiache molto prima che i pazienti finiscano al pronto soccorso stringendosi il petto. Proprio come mammografie e colonscopie hanno rivoluzionato la diagnosi precoce del cancro al seno e al colon, Min vuole rendere la diagnosi precoce e il trattamento delle malattie cardiache una routine. Definisce l’approccio dell’azienda “prevenzione di precisione”. 


Cleerly si basa su oltre un decennio di ricerca di Min presso il Dalio Institute for Cardiovascular Imaging presso il New York-Presbyterian Hospital e Weill Cornell Medicine. L’istituto, di cui Min è stato direttore, è stato finanziato dalla fondazione no-profit del miliardario manager di hedge fund e fiduciario ospedaliero Ray Dalio. Lì, Min ha condotto studi clinici su larga scala su oltre 50.000 pazienti. Ma si rese anche conto che avrebbe dovuto lasciare il mondo accademico affinché le sue scoperte potessero aiutare le persone su larga scala. Dopo cinque anni passati a creare un team di data science, perfezionare algoritmi e ottenere due approvazioni della FDA, lunedì Cleerly è emerso dallo stealth con un round di finanziamento di serie B da $ 43 milioni per affrontare la principale causa di morte negli Stati Uniti 

“L’opportunità di mercato è semplicemente enorme. Negli Stati Uniti le persone a rischio di infarto sono da qualche parte circa 100 milioni di pazienti e dobbiamo raggiungerle”, afferma Min, 49 anni. “Quello che avevamo fatto fino al round era davvero cercare di mettere i pezzi insieme in modo da poter generare un cambiamento quantico su larga scala. Ora utilizzeremo questi fondi per uscire e farlo”.

Contrarre prima le malattie cardiache potrebbe generare profondi risparmi sui costi per l’intero sistema sanitario, poiché costa agli Stati Uniti circa $ 219 miliardi ogni anno, secondo il CDC . Uno studio di controllo randomizzato Min pubblicato nel 2019 ha rilevato che i due terzi dei pazienti sottoposti a cateterizzazione cardiaca, una procedura invasiva per misurare il flusso sanguigno nel cuore, non avevano malattie cardiache. Ciò potrebbe essere evitato, ha scoperto, analizzando le scansioni TC, che hanno portato a una riduzione del 75% delle procedure invasive e a una riduzione di circa il 60% dei costi cardiovascolari. Mentre Min afferma che occorrono circa 8 ore per analizzare manualmente ogni immagine, la tecnologia di Cleerly può eseguire la stessa analisi in pochi minuti. 

 
Cleery non è orientato verso gli specialisti. Ha lo scopo di dare ai medici di base e ad altri medici un vantaggio nella comprensione dell’imaging avanzato senza il tempo e il fastidio di rinvii specialistici. L’idea è di raggiungere i pazienti prima e non in ospedale, dove i costi sfuggono al controllo. Ecco perché Cleerly ha attirato una serie di investitori, tra cui l’American College of Cardiology e l’assicurazione sanitaria Cigna. Vensana Capital ha guidato il round di Serie B, mentre hanno partecipato anche LRVHealth, New Leaf Venture Partners e DigiTx. Finora Cleerly ha raccolto 54 milioni di dollari. “Vediamo Cleerly come il futuro della valutazione della malattia coronarica e sosteniamo la missione dell’azienda di personalizzare un approccio personalizzato alla diagnosi, alla gestione e al trattamento, 

Klein e altri due investitori si uniranno al consiglio di amministrazione di Cleerly, che comprende già Roy Beveridge, l’ex direttore medico dell’assicuratore sanitario Humana, Glenn Steele, l’ex CEO di Geisinger Health System e Kevin King, l’ex CEO di cure cardiache digitali quotate in borsa azienda iRhythm Technologies. Cleerly ha anche ricevuto indicazioni dai consulenti esecutivi Eric Horovitz, direttore scientifico di Microsoft e da Lee Cooper, ex CEO di GE Healthcare.


La scienza non si fermerà mai, perché questo è in realtà il motore dell’azienda.

 
perché le malattie cardiache, il killer silenzioso responsabile di 1 decesso su 4 negli Stati Uniti, sono così difficili da diagnosticare? Si tratta principalmente di una mancanza di informazioni. Il colesterolo è usato come proxy, ma c’è una sovrapposizione dell’80% dei livelli di colesterolo per le persone che hanno e non hanno attacchi di cuore, afferma Min. È solo quando un paziente si presenta con dolore al petto che i medici ordinano l’imaging necessario per vedere se c’è una riduzione del flusso sanguigno a causa del restringimento delle arterie. Questo accade quando c’è un accumulo di depositi di grasso, o placca, sulle pareti delle arterie. Questo processo diagnostico è “all’indietro”, afferma Min. “Abbiamo esaminato il fenomeno della fase terminale, ma in realtà non abbiamo mai avuto strumenti per poter caratterizzare la malattia”. 

Sia la ricerca che la tecnologia hanno fatto molta strada da quando Min ha iniziato a praticare la medicina più di due decenni fa. Nel 2003, ha visto le prime immagini di una TAC a 4 sezioni, con ogni sezione che rappresentava un’immagine in sezione trasversale del cuore. “Quando ho visto quella scansione, ho pensato che questo avrebbe cambiato radicalmente la nostra comprensione della biologia vascolare”, dice. Oggi ci sono macchine TC che registrano scansioni a 640 sezioni. 

In qualità di ricercatore, Min e il suo team hanno passato anni a esaminare migliaia di scansioni TC per etichettare e identificare determinate caratteristiche e quindi applicare l’apprendimento automatico per iniziare a identificare modelli comuni. Ad esempio, l’ipotesi di uno studio pubblicato nel 2019 era che più le arterie di una persona erano strette e bloccate, più era probabile che avrebbe avuto un infarto, afferma Min. Ma i risultati sono stati in realtà piuttosto sorprendenti: non era la quantità, ma piuttosto il tipo di placca che era il più grande fattore di rischio. I pazienti che hanno avuto attacchi di cuore avevano molte più probabilità di avere una placca piena di colesterolo a bassa densità rispetto alle calcificazioni dure, dice. 

Questa ricerca ha anche coinciso con una serie di nuovi farmaci per le malattie cardiache che hanno colpito il mercato, offrendo ai medici alternative alle statine tradizionali. “Abbiamo questa convergenza, dove comprendiamo la biologia dalla ricerca clinica su larga scala. Ora abbiamo la capacità di apprendimento automatico di elaborare tutte le immagini per poter presentare quei dati. E poi abbiamo opzioni di trattamento che i medici possono utilizzare per gestire efficacemente i loro pazienti in modo non invasivo”, afferma Min. 

Il vantaggio della tecnologia di Cleerly è che la piattaforma sarà costantemente aggiornata e perfezionata man mano che apprende da nuove informazioni e opzioni di trattamento in evoluzione. Il prossimo è un grande registro multi-internazionale che mira ad arruolare più di 200.000 pazienti nel prossimo decennio. “Abbiamo sviluppato in Cleerly un’altra dozzina di algoritmi per aiutarci davvero a comprendere meglio le malattie cardiovascolari e gli esiti dei pazienti”, afferma Min. “La scienza non si fermerà mai, perché questo è in realtà il motore dell’azienda”. 

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi