Stiamo vedendo sempre più persone entrare in questo spazio per “influenzare” i giovani.
 
Poiché la scienza dei dati e l’analisi sono diventate uno dei campi più caldi in cui intraprendere una carriera negli ultimi due anni, abbiamo anche assistito all’emergere di influencer dei social media su piattaforme come Twitter, YouTube e Instagram, tra le altre. Mentre nomi popolari come Yann LeCun , Andrew Ng , Fei-Fei Li e Kirk Borne sono alcune delle persone più seguite e rispettate in questo spazio, stiamo vedendo sempre più persone entrare per “influenzare” i giovani poiché è un evento molto redditizio zona in cui trovarsi in questo momento.

Sachin Birla , che lavora come data scientist in EY, aggiunge: “A differenza dei tradizionali lavori software, il campo della scienza dei dati contiene persone con background diversi. Pertanto, gli influencer trovano facilmente un vasto pubblico di destinazione con background diversi dall’informatica. Pertanto, viene attratto il massimo pubblico. Anche i casi d’uso attraenti dell’IA sono una ragione di questa crescita degli influencer in questo dominio”.

Biswajit Biswas , capo scienziato dei dati di Tata Elxsi, elenca cinque motivi per cui stiamo vedendo così tanti creatori di contenuti in questo spazio.

 Questa area di creazione di contenuti sembra “cool”, facile da attirare l’attenzione e facilmente commerciabile. La folla generale non approfondisce ulteriormente i dettagli, rendendo più conveniente essere un influencer in questo dominio.
 Overflow di informazioni – Ci sono molte informazioni là fuori. Non solo per l’IA, per tutto. C’è sempre un esperto notturno su qualsiasi argomento.
Micro blogging – Ci sono 3 minuti di lettura, 7 minuti di lettura di contenuti che parlano in modo superficiale e non c’è l’obbligo di entrare nei dettagli. 
 Crea un clamore: prova a essere il primo a muovere un reclamo che non è ancora stato verificato / sottoposto a revisione paritaria
 Effetto FOMO – Anche la paura di perdersi e la pressione dei pari possono essere viste come una ragione alla base di questa tendenza. 
Che tipo di creazione di contenuti funziona
Concettuale: gran parte del contenuto, in particolare su YouTube e Instagram, riguarda i concetti di scienza dei dati . Questi includono concetti statistici ed esercitazioni su linguaggi di programmazione come R e Python.
Opportunità di lavoro e di carriera, scienza dei dati e panorama dell’intelligenza artificiale: l’area più popolare per la creazione di contenuti in questo campo riguarda i lavori e diversi tipi di carriera nella scienza dei dati e nel campo dell’intelligenza artificiale. I creatori parlano spesso di come andare in rete, come modificare il proprio CV in base ai ruoli e all’esperienza lavorativa, ecc. Alcuni addirittura ospitano finte interviste per dare un’idea reale del processo reale. 
Concetti aziendali: un data scientist deve comprendere correttamente le impostazioni aziendali per ricavare informazioni dai dati e aiutare nel processo decisionale aziendale. Gli influencer spesso basano i loro contenuti su casi d’uso aziendali reali per dare ai propri utenti un’idea di come vengono prese le decisioni aziendali.
Responsabilità come influencer 
Un influencer ha enormi responsabilità da riempire. In quanto persona con un grande seguito, è importante capire il tipo di impatto che possono avere sul pubblico di destinazione, soprattutto se sono giovani o hanno appena iniziato la loro carriera.

Venkat Raman , co-fondatore di Aryma Labs, una società di consulenza sui dati, elenca alcune cose che gli influencer dovrebbero tenere a mente durante la creazione dei loro contenuti.

Non dare false speranze
Un influencer non dovrebbe dare alle persone false speranze. Aggiunge: “Vedo molti post e tweet in cui alcuni influencer affermano che non è necessario conoscere la matematica avanzata per entrare nella scienza dei dati. I poveri aspiranti ci credono, e quando affrontano il duro curriculum, si arrendono. Penso che dobbiamo essere onesti. Ciò contribuirà a stabilire le aspettative corrette”.

Nessuna falsa storia di transizione
C’è anche il problema di mostrare falsi post di “transizione riuscita”. Alcuni influencer, solo per aumentare il loro seguito o l’iscrizione alla classe, creano storie false di transizioni di successo.

Non insegnare male
Molti influencer nel campo insegnano la statistica attraverso il loro contenuto. La statistica è una delle basi fondamentali della scienza dei dati. Raman aggiunge: “Ho visto anche gli YouTuber più popolari insegnare statistiche in modo errato”.

Le fondamenta non possono essere lasciate traballanti. Gli influencer devono al loro pubblico insegnare le cose giuste. Sfortunatamente, alla ricerca del “numero di follower” e della pressione per creare contenuti di tanto in tanto, finiscono per creare contenuti scadenti.

Aggiunge: “Il vero pericolo di tutto questo è che gli aspiranti alla scienza dei dati apprendono questi concetti sbagliati e trasmettono gli stessi durante le interviste. Inutile dire che vengono respinti nelle interviste dopo le interviste”.

Non appariscente e attraente per attirare più clic
Rizul Goya l, data scientist, Oriserve ritiene che il contenuto debba essere studiato a fondo, sottoposto a revisione paritaria ed esplicativo e non appariscente e attraente per attirare più clic. Condividere informazioni educative è molto più che condividere aggiornamenti sulla vita sui social media. È una posizione più responsabile, quindi le informazioni dovrebbero essere di natura fattuale.

Ayan Basak , un data scientist di Snapdeal, afferma: “Gli influencer dovrebbero essere estremamente attenti alla qualità e alla veridicità dei contenuti che stanno diffondendo. Devono ricordare che molte persone li apprezzano per lo sviluppo personale e professionale. Prima di parlare di qualsiasi argomento, dovrebbero essere fiduciosi e possedere una conoscenza sufficiente dello stesso”.

A cosa dovrebbero prestare attenzione i follower
Non solo gli influencer, ma anche i loro abbonati o follower dovrebbero sapere cosa consumare o meno in termini di contenuto degli influencer. Raman indica alcuni modi in cui possono farlo. 

Una sana dose di scetticismo 
Molti studenti e giovani professionisti non hanno le conoscenze e l’esperienza per valutare i contenuti degli influencer, soprattutto quando si tratta di statistiche. Si basano su falsi proxy come l’eloquenza della spiegazione o alcune teatralità.

Gli studenti non devono fare affidamento solo sulle lodi degli altri studenti su un influencer o lasciarsi trasportare da un numero enorme di follower che un influencer potrebbe avere.

Raman aggiunge: “Il mio consiglio agli studenti sarebbe che abbiano una buona dose di scetticismo e che facciano i compiti da soli. Gli studenti potrebbero parlare con statistici/data scientist affermati e gestire con loro i contenuti dell’influencer”.

Fidati di siti affidabili
Un altro modo potrebbe essere utilizzare Internet per controllare vari buoni siti come Stack Exchange per ottenere la convalida incrociata del contenuto. Gli studenti possono anche pubblicare domande su StackOverflow o Reddit se hanno dubbi sull’integrità del contenuto degli influencer. 

 Punti di credito per influencer
Biswas sottolinea che dovrebbero esserci punti di credito (come voti positivi) ecc. Per ogni blogger / influencer, simili a quelli che abbiamo per i suggerimenti di Stack Overflow. Questo può aiutare a ottenere contenuti più autentici.

Non innamorarti dei contenuti clickbait
Il contenuto Clickbait è creato per catturare i bulbi oculari e potrebbe non rappresentare la situazione reale. Ayan Kumar Bhunia, che sta attualmente frequentando un dottorato di ricerca in computer vision presso l’Università del Surrey, aggiunge: “Molti contenuti là fuori hanno didascalie accattivanti come “Perché non dovresti imparare l’IA nel 2022” o “Perché la scienza dei dati è sopravvalutata” e così via. È subito evidente che la maggior parte degli influencer non è realmente esperta nei propri domini e, quindi, cercano di ottenere una base di follower creando contenuti accattivanti di cui gli studenti ingenui cadono preda. Supponiamo che uno sia veramente interessato ai domini sopra menzionati. In tal caso, dovrebbero trascorrere del tempo a leggere vari blog e potrebbero persin

o seguire vari corsi online disponibili gratuitamente (da molti rinomati professori) per esplorare effettivamente il dominio e non semplicemente fare affidamento sulle parole di qualsiasi influencer.

DI SREEJANI BHATTACHARYYA da analyticsindiamag.com

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi