Home / Programmazione / Come l’AI intelligenza artificiale rimodellerà lo sviluppo del software 

Come l’AI intelligenza artificiale rimodellerà lo sviluppo del software 

In che modo l’intelligenza artificiale rimodellerà lo sviluppo del software 

L’impatto che l’intelligenza artificiale avrà sull’universo digitale non deve essere sottovalutato. Dallo sviluppo della rete elettrica gli esseri umani non hanno mai dovuto affrontare un cambiamento così radicale nel loro rapporto con il mondo naturale.

E mentre molti esperti di spicco pubblicizzano i modi in cui l’intelligenza artificiale modificherà le funzioni chiave che tutti diamo per scontate, dal trasporto all’acquisto di nuove scarpe, sembra che il primo regno ad affrontare un nuovo paradigma operativo basato sull’intelligenza artificiale sia quello che ha creato l’intelligenza artificiale nel primo posto: sviluppo software.

 
Intelligenza in espansione
Secondo IDC , il mercato mondiale dell’IA dovrebbe superare i 341,8 miliardi di dollari nel 2021 e poi superare i 500 miliardi di dollari entro il 2024 con un tasso di crescita annuo del 18,8%. Va notato, tuttavia, che ben l’88% di questo mercato sarà sotto forma di software, circa la metà da applicazioni.

Come cambierà il mercato del software? Per prima cosa, altererà il modo in cui il codice viene scritto, aggiornato e rilasciato. Con l’ intelligenza artificiale in grado di apportare modifiche a se stessa, l’attenzione di ingegneri del software altamente qualificati e altamente pagati si sposterà dalla noiosa fatica di scrivere e riscrivere funzioni minute a operazioni più creative e di livello strategico che producono maggiore valore e guidano le operazioni di core business. Allo stesso tempo, DevOps diventerà sempre più automatizzato e reattivo agli utenti con il potere di definire i propri obiettivi e farli convertire in codice dall’IA.

Ciò potrebbe alterare il modo in cui il software viene acquistato e venduto, con i singoli utenti che ottengono gli aggiornamenti di cui hanno bisogno dall’intelligenza artificiale , piuttosto che dover sborsare più dollari per una nuova versione generica dello sviluppatore.

Tuttavia, ciò non significa la fine dello sviluppo di software commerciale. Come osserva lo scrittore di tecnologia Smith Johnes , l’intelligenza artificiale aiuterà le aziende a diventare più snelle e cattive in diversi modi. Partendo da vantaggi dell’IA più generici, come una migliore analisi di mercato e pianificazione dei costi, le aziende possono anche aspettarsi assistenti di programmazione basati sull’intelligenza artificiale, test e compilazione automatizzati e correzione di bug semplificata, il che promette di fornire prodotti migliori a un ritmo più rapido e con livelli di personalizzazione più elevati rispetto agli approcci tradizionali.

Una visione più ampia
Come altri membri della forza lavoro digitale, gli sviluppatori di software dovranno adeguarsi a questo nuovo paradigma. Un modo è smettere di pensare come uno sviluppatore o addirittura un architetto e iniziare a concentrarsi sugli aspetti del software che non sono così facilmente automatizzabili. Un modo per farlo, afferma Harry Miller di Biz Tech Age , è abbandonare il perfezionamento di singoli programmi o piattaforme e cercare modi in cui più sistemi software possano lavorare insieme. Con l’avvento dei programmi no-code e low-code, molti dei quali probabilmente scritti dall’IA, gli sviluppatori umani si sposteranno dalla pratica e dal processo di sviluppo alla creazione di soluzioni altamente personalizzate per un’ampia gamma di sfide.

Man mano che l’IA continua ad evolversi e acquisisce la capacità di apprendere da sola e dedurre dal contesto, possiamo aspettarci di vedere una più ampia democratizzazione dello sviluppo del software al punto che praticamente chiunque può creare nuovi programmi, senza che sia necessaria alcuna esperienza. Prem Natarajan, vicepresidente del programma Alexa di Amazon , evidenzia il modo in cui le reti neurali avanzate e altri sviluppi consentono all’intelligenza artificiale di comprendere il linguaggio semplice. Quindi, invece di dover padroneggiare un’intera vita di comandi esoterici, tutto ciò che chiunque dovrà fare è semplicemente descrivere ciò che vuole e lasciare che l’IA faccia il resto. Sembra troppo bello per essere vero? Lo stiamo già vedendo in modo rudimentale nel modo in cui le persone sono in grado di riprogrammare le loro auto intelligenti, case intelligenti e altri dispositivi, e questo processo è appena iniziato.

Con l’intelligenza artificiale pronta a scatenare un’interruzione significativa in tutte le altre aree del panorama digitale, è giusto che gli sviluppatori si prendano i loro grumi. Come è vero in altre aree del settore, gli sviluppatori devono adattarsi ai cambiamenti che hanno operato con la certezza che alla fine le cose andranno meglio.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi