Schermi più freddi mostrano che la tecnologia può fare soldi e proteggere la privacy con la pubblicità digitale “cieca dall’identità”

Nonostante le crescenti preoccupazioni sulla privacy dei dati, la maggior parte dei marchi fa ancora affidamento sulle informazioni dei consumatori per assicurarsi che i propri annunci vengano presentati alle persone giuste al momento giusto. Ma il cambiamento sta arrivando. I consumatori hanno preso atto dei marchi che stanno evolvendo le loro pratiche commerciali e di quelli che non lo sono. La prossima generazione di pubblicità digitale seguirà un nuovo modello di business che offre esperienze digitali semplificate senza compromettere le informazioni personali dei clienti. Questo nuovo mondo della pubblicità si presenterà sotto forma di annunci “ciechi all’identità” che non necessitano più di informazioni personali individualizzate per generare gli stessi o migliori risultati.

Il nuovo modello pubblicitario cieco di identità
Cooler Screens, con sede a Chicago, mira a dimostrare questo nuovo modello portando tutto ciò che i clienti amano dello shopping online (e nessuno dei tracciamenti) nei corridoi di alimenti congelati e refrigerati in tutta la nazione. Cosa sta facendo esattamente Cooler Screens? L’azienda sta sostituendo le vecchie porte di raffreddamento in vetro con schermi intelligenti digitali che visualizzano informazioni sui prodotti aggiornate, recensioni dinamiche dei consumatori e informazioni nutrizionali, tra le altre cose, nonché pubblicità digitale. La differenza? Non ci sono informazioni di identificazione personale raccolte o utilizzate per indirizzare gli annunci. In che modo Cooler Screens garantisce che la pubblicità raggiunga il pubblico giusto?

Una donna che interagisce con Cooler Screens in un ambiente di vendita al dettaglio
Donna che interagisce con gli schermi più freddi nell’impostazione di vendita al dettaglio SCHERMI PIÙ FREDDI
La risposta si riduce al contesto. Ad esempio, qualcuno che si sofferma davanti alla vetrina del gelato in una calda giornata di luglio (indipendentemente dalla razza, dal sesso, dal potere di spesa o da qualsiasi variabile identificabile personalmente) probabilmente vuole acquistare il gelato. Allo stesso modo, qualcuno che ha appena preso una pizza surgelata intorno all’ora di cena potrebbe cercare una confezione da sei di birra da accompagnare al proprio pasto. L’idea di una pubblicità basata sul contesto e “non identificata dall’identità” potrebbe cambiare il gioco degli inserzionisti ed eliminare completamente la necessità di raccogliere grandi quantità di informazioni personali altamente sensibili.

Cooler Screens è così fiducioso in questo modello che ha costruito la propria tecnologia, per impostazione predefinita, per non essere in grado di utilizzare o raccogliere informazioni personali. E i risultati parlano da soli : in un programma pilota 2019 con Walgreens WBA + 1,6%, le vendite unitarie sono cresciute del 50-100% più velocemente nei negozi dotati della tecnologia Cooler Screens. “Abbiamo dimostrato negli ultimi 12 mesi, su scala di milioni di clienti, che la comprensione dell’identità e dei dati demografici dei clienti non è necessaria per influenzare la decisione di acquisto”, afferma Arsen Avakian, co-fondatore e CEO di Cooler Screens.


Supportato da schermi connessi a Internet, grandi come una porta di un frigorifero, Cooler Screens distribuisce i suoi annunci contestuali sulla base di dati non identificabili, ad esempio eventi attuali, previsioni del tempo, ora del giorno, dati sui prodotti sullo scaffale e altri dati incentrati sul contesto dati. Il loro modello segue i principi della Privacy by Design (PbD) , uno standard emergente per la privacy dei consumatori sviluppato dall’esperta di privacy globale Dr. Ann Cavoukian. Secondo Cavoukian, un’azienda con un modello di business privo di identità, come Cooler Screens, non avrà mai bisogno di identificare le persone, raccogliere informazioni di identificazione personale o tentare di reidentificare tramite informazioni collegabili. Non fa parte del loro modello di business.


Al fine di dimostrare il loro impegno per la privacy, il logo PbD sarà presente su ogni porta Cooler Screens come segnale ai consumatori che le loro informazioni personali sono protette. A lungo termine, sia Avakian che Cavoukian sperano che il logo diventi un distintivo di fiducia in tecnologie e settori simili ai loghi di certificazione che abbellivano i primi siti di e-commerce, dicendo ai potenziali acquirenti che era sicuro inserire i dati della loro carta di credito.


Cooler Screens sarà la prima azienda a lavorare secondo questi principi con un concetto così all’avanguardia e non ha paura di riuscire. Sono così fiduciosi, infatti, che si sono persino impegnati a rispettare un impegno per la privacy dei consumatori, che verrà pubblicato su ogni porta per i consumatori che potrebbero essere interessati o preoccupati per ciò che viene raccolto dopo aver interagito con lo schermo perché hanno niente da nascondere.

La tecnologia per la protezione della privacy si è appena raffreddata
I clienti oggi si aspettano che ogni loro mossa venga monitorata e monetizzata e ne sono stanchi. La propaganda è passata da un poster su un muro agli annunci tra gli episodi TV alle notifiche sul telefono. Ad ogni passo, la propaganda ha acquisito un filo più diretto con il consumatore finale, rendendolo molto più difficile da evitare. Questo non potrebbe essere più vero che con uno schermo più fresco, che è completamente inevitabile. Questo è esattamente il motivo per cui l’azienda ha preso la direzione che ha preso.

Cooler Screens ritiene che man mano che i consumatori si stancano di monetizzare ogni loro mossa, i modelli di business senza identità diventeranno più comuni. Credono che le persone eviteranno la tecnologia che non serve loro bene. E sono più che felici di dimostrarlo, mettendo i loro soldi dove sono.

Visualizza l’anteprima del prodotto Cooler Screens

Per un settore pubblicitario dipendente dai dati personali, il modello Cooler Screens rappresenta una via da seguire responsabile e protettiva della privacy. Intrecciando proattivamente tutele della privacy in ogni aspetto delle loro operazioni, questa nuova generazione di pubblicità offrirà esperienze digitali semplificate senza compromettere le informazioni personali e riconquisterà la fiducia dei clienti nel processo.

Una delle principali sfide che il movimento tecnologico per la protezione della privacy dovrà affrontare sarà assicurarsi che i consumatori siano consapevoli dei cambiamenti da apportare. Cooler Screens lo ha fatto impegnandosi in un impegno sulla privacy su ogni porta, per aiutare i consumatori a capire cosa sta succedendo. L’altra sfida sarà più fondamentale: far lavorare le aziende insieme per riconquistare la fiducia dei clienti. Questo lavoro richiede che più importanti attori del settore, come Walgreens, inizino a impegnarsi in migliori pratiche commerciali. Non accadrà dall’oggi al domani, ma il cambiamento può già essere visto. La domanda che i lettori devono porsi è questa: cosa stai facendo per contribuire a realizzare il cambiamento? E se non stai facendo niente, cosa puoi fare a partire da oggi?

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi