Home / Economia / CropX acquisisce Dacom Farm Intelligence 

CropX acquisisce Dacom Farm Intelligence 

CropX acquisisce Dacom per potenziare i gemelli digitali per l’agricoltura 

 
CropX , un fornitore di piattaforme software per la gestione delle aziende agricole con sede in Israele, ha acquisito Dacom Farm Intelligence per espandersi in Europa.

Questa acquisizione rappresenta un importante consolidamento delle capacità del gemello digitale agricolo , degli acri serviti e dei set di dati geografici. Raddoppia inoltre il team di CropX e aumenta significativamente il numero di aziende agricole e l’area di servizio totale, con oltre 20.000 nuove aziende agricole in oltre 50 paesi.

 
L’accordo segue le acquisizioni di CropX che includono Regen con sede in Nuova Zelanda e CropMetrics con sede in Nebraska.

La suite di strumenti di CropX aiuta gli agricoltori a monitorare il movimento dell’acqua e dei prodotti chimici per l’agricoltura nel suolo per ridurre al minimo l’inquinamento ambientale e prevenire lisciviazione, ruscellamento e dispendio di risorse non necessarie. È ancora agli inizi per quello che secondo le stime di CropX potrebbe diventare un’opportunità globale da $ 5 a $ 10 miliardi all’anno. L’azienda afferma di essere l’unica piattaforma completa di gestione dell’azienda agricola con tecnologia di irrigazione attiva, umidità autocalibrante e sensori chimici, dati sul suolo, gestione dei fertilizzanti e capacità di protezione delle colture.

“Questo settore è ancora all’inizio del processo di trasformazione digitale e di precisione”, ha detto a VentureBeat il CEO di CropX Tomer Tzach. “La maggior parte delle aziende agricole non utilizza ancora pratiche agricole di precisione basate sui dati e solo una piccola fetta del mercato le utilizza al massimo delle sue potenzialità”.

Tzach ha detto che si aspetta di vedere un crescente consolidamento nel settore della gestione delle aziende agricole e un movimento attorno alle API relative all’agricoltura e agli accordi di condivisione dei dati.

Ogni nuova acquisizione fornisce anche un pool di dati più approfondito da cui attingere per migliorare gli algoritmi e le raccomandazioni dell’IA in diverse regioni. Ad esempio, ciò che funziona bene in Israele potrebbe essere significativamente diverso da ciò che è necessario in regioni molto piovose come i Paesi Bassi. Tzach prevede di vedere un numero considerevolmente maggiore di accordi di consolidamento e condivisione dei dati nel prossimo futuro.

CropX è leader in quello che AgFunder definisce come il ” software di gestione agricola e mercato di rilevamento “. Quest’area ha visto 879 milioni di dollari di investimenti lo scorso anno, rispetto ai 30,5 miliardi di dollari di investimenti totali nel mercato agtech. Gli accordi di finanziamento nel software di gestione delle aziende agricole e nel rilevamento nel 2020 includevano XAG ($ 182 milioni), IXEYE ($ 87 milioni), DroneDeploy ($ 50 milioni) e Aclima ($ 40 milioni).

Nel frattempo, i giganti dell’agricoltura hanno creato offerte di gestione delle aziende agricole in linea con i loro vari portafogli chimici e genetici. Monsanto ha acquisito la Climate Corp che integra i dati satellitari negli strumenti di agricoltura di precisione, e questi sono stati integrati nella sua offerta Climate FieldView .

Monsanto è stata acquisita da Bayer, che aveva creato Xarvio Field Manager. Nel frattempo, il concorrente Syngenta fattura la sua offerta AgriEdge come “più di un programma di gestione dell’intera azienda agricola”. IBM ha anche lanciato IBM Agriculture, che si connette alla sua piattaforma IBM Watson AI.

Semplificare la vita in fattoria
Tzach ha affermato che la grande motivazione per la recente ondata di fusioni è stata il desiderio di semplificare l’esperienza dell’utente per gli agricoltori. Una sfida persistente in agtech ha a che fare con il divario tra il forte focus tecnologico di molte startup tecnologiche da un lato e il desiderio degli agricoltori di soluzioni software complete per la gestione delle aziende agricole dall’altro.

“Gli agricoltori di solito preferiscono non dover destreggiarsi tra 10 app diverse, ognuna incentrata su un tipo di ottimizzazione dell’azienda agricola”, ha affermato Tzach.

CropX ha iniziato con un focus puro sullo spazio di irrigazione di precisione e ha continuato a migliorare i suoi strumenti per la gestione dell’acqua di irrigazione nell’azienda agricola utilizzando i propri sensori, dati e intelligenza artificiale proprietari. “Abbiamo appreso rapidamente dai nostri clienti che avrebbero preferito utilizzare la nostra tecnologia per qualcosa di più della gestione dell’acqua, il che ha iniziato il nostro viaggio nella nutrizione delle colture e in altre aree”, ha affermato Tzach.

Ritiene che sia facile sottovalutare quanta comprensione ed empatia dei clienti siano necessarie per guidare l’adozione di nuove tecnologie in una regione specifica. L’acquisizione li aiuta anche a sfruttare le competenze di mercato in ciascuna regione.

Questa è la terza grande acquisizione negli ultimi 18 mesi e la più grande, oltre 4 volte le altre in termini di nuovi acri acquisiti. L’acquisizione di Dacom ha aggiunto 2,7 milioni di acri in Europa, rispetto ai 500.000 acri negli Stati Uniti con l’acquisizione CropMetrics del 2019 e ai 170.000 nuovi acri in Nuova Zelanda con l’acquisizione di Regen.

Crescere il gemello digitale ag
I gemelli digitali agricoli combinano i dati su più flussi di lavoro per migliorare il processo decisionale complessivo. Questa nuova acquisizione aiuta le società combinate ad arricchire il loro stack tecnologico. CropX afferma che questo dà loro un vantaggio competitivo nel collegare i dati del suolo ad alta granularità con il feedback delle pratiche di agricoltura di precisione .

Queste diverse acquisizioni apportano diversi tipi di capacità tecnologiche. CropX ha iniziato concentrandosi sull’agricoltura di precisione e sull’ottimizzazione dell’utilizzo dell’acqua in Israele. CropMetrics si è concentrato sulle tecniche di irrigazione a perno centrale e sul Corn Belt occidentale degli Stati Uniti. Regen si è concentrato sulla gestione degli effluenti per l’industria lattiero-casearia della Nuova Zelanda. Dacom fornisce strumenti per migliorare la protezione delle colture nell’Europa occidentale che ottimizza l’uso di pesticidi e fertilizzanti.

Ogni acquisizione ha anche portato a migliori capacità di registrazione e monitoraggio delle colture. Questi strumenti aiutano a gestire una traccia cartacea digitale di tutto ciò che accade in azienda, dal tipo di coltura piantata alla gestione del suolo e altro ancora. I dati possono anche aiutare a mettere a punto modelli di intelligenza artificiale per migliorare le prestazioni delle aziende agricole nel tempo o aiutare ad adattarsi ai cambiamenti climatici.

Tzach ha affermato: “Questi sono enormi vantaggi da avere insieme in un unico pacchetto per gli agricoltori che desiderano documentare le loro pratiche rigenerative e sostenibili perché ottengono tutti i documenti di certificazione e conformità di cui hanno bisogno per dimostrare che stanno utilizzando le migliori pratiche”.

Lungo la strada, hanno in programma di creare una pagella del ciclo del carbonio che consenta agli agricoltori di misurare l’impatto del carbonio delle diverse pratiche di gestione e di monetizzare le pratiche di sequestro del carbonio. I modelli matematici idealizzati di queste cose esistono da molto tempo in agricoltura.

“Ciò che è diverso ora è che siamo in grado di sostituire per la prima volta le ipotesi basate sulla fisica con dati in modo scalabile”, ha affermato Tzach.

 

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi