Ancora una volta, il GPT-3 di OpenAI ha dimostrato di essere un destino per l’umanità

Con le principali notizie della scorsa settimana, avevamo appreso che nel tentativo di estendere la sua partnership con OpenAI, Microsoft ha acquisito una licenza esclusiva per GPT-3 . Sebbene la società non abbia interrotto l’accesso API del modello ad altri utenti, ha effettivamente fornito a Microsoft l’accesso dei suoi codici e meccanismi sottostanti. Ciò consentirebbe all’azienda di sfruttare le innovazioni tecniche all’avanguardia di OpenAI per creare prodotti avanzati per i propri clienti.

Questo stravagante in effetti fornirebbe un vantaggio a Microsoft rispetto ai suoi concorrenti nel mercato come IBM, Google, AWS, ecc. Non solo può farli guidare la guerra dell’IA , ma può anche aiutare a modificare le sue offerte come Office 365, Bing, così come Cortana per attirare più clienti. In effetti, ciò consentirebbe anche a OpenAI di realizzare un profitto commerciale dall’enorme investimento che ha fatto per creare un prodotto come GPT-3 . Inoltre consentirebbe all’azienda di migliorare il modello, sulla base dell’interazione che avrà con una massiccia base di utenti Microsoft.

Sebbene l’industria stia impazzendo per l’annuncio, l’accordo ha subito un enorme scoraggiamento da parte di molti esperti. Considerando che il lancio di GPT-3 è stato un atto per garantire ” l’intelligenza artificiale generale a vantaggio di tutti”, fornire licenze d’élite a Microsoft ha sollevato notevoli preoccupazioni nel settore.

Essendo il modello enorme al mondo, GPT-3 offre immense possibilità di applicazioni AI con le sue straordinarie capacità di creare testo scritto simile a quello umano. Nelle notizie recenti, The Guardian ha scritto un articolo utilizzando questo modello di linguaggio , in cui ha mostrato la sua prodigiosa capacità di elaborare un saggio coerente sull’intelligenza artificiale. Aveva anche dimostrato le sue competenze quando un ragazzo del college aveva creato un falso blog usando GPT-3, facendo credere alle persone che lo avessero scritto gli umani. Tali applicazioni evidenziano che GPT-3 ha immense possibilità se applicato per applicazioni logiche.

Tuttavia, dare accesso esclusivo a Microsoft può creare gravi ramificazioni e potenziali preoccupazioni per il settore. Una volta che l’annuncio è stato pubblicato, anche Elon Musk , uno dei fondatori di OpenAI, ha twittato le sue critiche sull’apertura dell’azienda. Dopo le notizie di Microsoft, questo tweet mostra la disapprovazione di Musk per l’accordo.

Con il lancio iniziale di OpenAI, la società è stata fondata come organizzazione senza scopo di lucro per utilizzare l’IA per aumentare l’umanità nel suo insieme, ma con Microsoft che la sfrutta per i suoi prodotti, il che non è stato spiegato bene, sarà solo redditizio per la tecnologia gigante. Ed è per questo che Musk ha ignorato in modo critico questa mossa in quanto contraddice la visione dell’azienda di “creare valore per tutti piuttosto che per gli azionisti”.

Infatti, nel 2018, Musk si è trasferito dalla società a causa di alcuni conflitti aziendali e, con la recente mossa di OpenAI, Musk sarebbe stato soddisfatto della sua decisione. Insieme a Musk, ci sono molti esperti su Twitter , che hanno mostrato la loro disapprovazione per questo accordo e la dichiarazione di visione di OpenAI.

In una nota simile, anche Karen Hao del MIT Technology Review ha esaminato la mossa. Ha scritto : mentre l’organizzazione no-profit “avrebbe dovuto portare benefici all’umanità”, attualmente sta aiutando solo il gigante della tecnologia. Con la società che inizia a commercializzare i suoi prodotti, attira chiaramente l’attenzione sul proficuo interesse che OpenAI ha con GPT-3. Non solo è un processo di guadagno per le grandi aziende tecnologiche, ma può anche manipolare e plasmare l’industria dell’IA nel suo insieme.

Mentre Microsoft ha affermato che questo accordo queer avrebbe democratizzato l’IA e promosso l’IA su larga scala , non ha fatto molta luce su quanta esclusività fornisce questo accordo. Pertanto sarebbe difficile stabilire in che modo Microsoft darà potere agli utenti e alle aziende con la sua piattaforma AI. Ma si può effettivamente confermare che la società sfrutterà GPT-3 per migliorare il suo motore di ricerca insieme ad altri prodotti come MS Teams e Office 365 per attirare più clienti, superando Google e Apple.

Inoltre, un accordo così esclusivo può creare molti problemi, a partire dalla proprietà dei dati per influenzare il piano del prodotto per proteggere il proprio interesse. Si prevede inoltre che, in futuro, Microsoft possa dettare il piano tariffario dell’API, per dominare i suoi concorrenti nella creazione di prodotti avanzati utilizzando la tecnologia. E con Microsoft che realizza profitti per OpenAI, costringerà l’azienda a dipendere maggiormente dal vantaggio di Microsoft.

GPT-3 e la sua evoluzione sono stati esaminati in modo critico in molti casi. Tuttavia, essendo una nuova tecnologia senza alcun punto di riferimento precedente, sarebbe stato davvero un compito impegnativo per OpenAI trovare il giusto pubblico di destinazione per commercializzare il prodotto. Pertanto, la concessione di licenze a Microsoft , che era un partner di lunga data di Open AI, è stata una mossa giusta per l’azienda.

Nonostante lo sconcerto che questa mossa ha portato nel settore, con questo accordo, Microsoft sarà in grado di introdurre alcune applicazioni del mondo reale dello straordinario modello. Inoltre, sarebbe vantaggioso anche per gli utenti Microsoft che saranno in grado di utilizzare le sue funzionalità GPT-3, gratuitamente. Detto questo, questo accordo cambia l’intero gioco della palla per aziende come Google, Apple, Facebook, così come Alibaba, Baidu ecc. Che hanno guidato la guerra dell’IA .

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi