La più recente tecnologia di intelligenza artificiale di Microsoft, “PeopleLens”, aiuta i non vedenti a vedere
PeopleLens è una piattaforma che utilizza algoritmi di visione artificiale per aiutare le persone non vedenti a interagire con l’ambiente sociale.

Microsoft ha presentato una serie di nuove tecnologie di intelligenza artificiale alla conferenza annuale di Ignite. Uno dei più interessanti è un sistema di intelligenza artificiale chiamato ” PeopleLens “.

PeopleLens è una piattaforma che utilizza algoritmi di visione artificiale per aiutare le persone non vedenti a interagire con l’ambiente sociale. Il sistema è progettato per identificare e interpretare gli oggetti nell’ambiente dell’utente e trasmettere tali dettagli all’utente in un modo che possa comprendere.

Questo apre un mondo di possibilità per i ciechi, che fino ad ora sono stati in gran parte tagliati fuori dall’interazione sociale.

Con PeopleLens, ora possono partecipare a conversazioni, navigare nell’ambiente circostante e in generale vivere il mondo in un modo che una volta era impossibile.

In questo post capirai PeopleLens, il suo principio di funzionamento, i suoi vantaggi, come è stato sviluppato e le sue possibili implicazioni.

Che cos’è PeopleLens e come è stato sviluppato?

La più recente tecnologia di intelligenza artificiale di Microsoft, “PeopleLens”, è un sistema di visione artificiale che utilizza algoritmi di apprendimento automatico per aiutare le persone non vedenti a interagire con l’ambiente sociale. Il progetto mira ad aiutare le persone con disabilità visive a diventare più indipendenti e socialmente impegnate.

PeopleLens è stato sviluppato in due anni da un team di ingegneri e informatici Microsoft . L’obiettivo era creare un sistema di apprendimento automatico per aiutare le persone non vedenti a navigare nel loro ambiente sociale identificando persone e oggetti nelle foto.

Il team ha utilizzato un set di dati di immagini annotate con etichette che indicano la presenza di persone e oggetti. Hanno quindi utilizzato algoritmi di deep learning per addestrare un modello di visione artificiale in grado di identificare queste etichette in nuove immagini.

Come funziona PeopleLens?

La nuova tecnologia AI di Microsoft, “PeopleLens”, è progettata per aiutare i non vedenti a vedere. Il sistema utilizza algoritmi di visione artificiale per aiutare la persona non vedente a comprendere l’ambiente sociale circostante. PeopleLens prima identifica le persone in una scena e poi fornisce informazioni su di loro, come il nome e la posizione.

La piattaforma PeopleLens è composta da un dispositivo indossabile e da un servizio basato su cloud. Il dispositivo acquisisce immagini dell’ambiente circostante e le invia al servizio basato su cloud, dove vengono elaborate dagli algoritmi di machine learning. Queste informazioni vengono quindi utilizzate per generare descrizioni dell’ambiente circostante inviate al dispositivo indossabile.

Il sistema può anche identificare diversi oggetti in una scena, come una sedia o un tavolo. Queste informazioni vengono quindi trasmesse alla persona non vedente in formato Braille o audio.

Quali sono i vantaggi dell’utilizzo di PeopleLens?
PeopleLens offre diversi vantaggi, di cui parleremo di seguito:

Il principale è che aiuta le persone non vedenti a interagire con l’ambiente sociale.
Fornisce alla persona che utilizza questa tecnologia informazioni sulle persone e sugli oggetti che li circondano. Queste informazioni possono essere nel riconoscimento facciale, nel riconoscimento degli oggetti o nella verifica automatica dell’altoparlante.
PeopleLens è anche vantaggioso perché è un sistema di intelligenza artificiale a tempo indeterminato. Ciò significa che può essere utilizzato per diverse applicazioni.
Inoltre viene costantemente aggiornato con funzionalità nuove e migliorate.
Potrebbe anche aiutare con altre attività, come la navigazione o l’identificazione di oggetti.
Inoltre, questa tecnologia potrebbe aiutare a creare edifici, prodotti e altri ambienti più accessibili.
In definitiva, le potenziali applicazioni e i vantaggi di questa tecnologia sono illimitati e non vediamo l’ora di vedere cos’altro sarà in grado di fare.

Conclusione

La nuova tecnologia AI di Microsoft, PeopleLens, aiuta i non vedenti a vedere. Utilizza algoritmi di visione artificiale per interpretare immagini e video e quindi traduce tali informazioni in Braille o output audio. Ciò consente alle persone non vedenti di interagire più facilmente con il loro ambiente sociale.

I vantaggi di questa tecnologia sono immensi e ci sono molte potenziali applicazioni per essa. Siamo entusiasti di vedere dove andrà PeopleLens in futuro.

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi