Home / Hardware AI / Nvidia il sistema su chip Drive Atlan per veicoli autonomi

Nvidia il sistema su chip Drive Atlan per veicoli autonomi

Al GTC 2021 , Nividia ha presentato questa mattina Drive Atlan, un sistema su chip abilitato all’intelligenza artificiale per veicoli autonomi che prenderà di mira i modelli 2025 delle case automobilistiche. In grado di fornire poco più di 1.000 trilioni di operazioni al secondo (TOP), Atlan include l’architettura GPU di nuova generazione di Nvidia, core CPU ARM e acceleratori di deep learning e visione artificiale.

Un rapporto del MIT stima che i veicoli veramente autonomi potrebbero non scendere in strada per un decennio. Tuttavia, alcuni esperti prevedono che la pandemia accelererà l’adozione di tecnologie di trasporto autonomo. Nonostante necessitino di disinfezione, le auto senza conducente possono potenzialmente ridurre al minimo il rischio di diffusione di malattie. Allied Market Research prevede che il mercato globale dei veicoli autonomi sarà valutato a $ 556,67 miliardi entro il 2026.

Atlan, che integra un’unità di elaborazione dati Nvidia BlueField per funzioni di rete, archiviazione e sicurezza, è da 4 a 33 volte più potente in termini di elaborazione degli altri chip Nvidia focalizzati sulla guida autonoma, Drive Xavier e Drive Orin . Xavier può raggiungere fino a 30 TOP, mentre Orin arriva a 254.

Il CEO di Nvidia Jensen Huang afferma che Atlan è progettato per gestire il gran numero di applicazioni AI che vengono eseguite contemporaneamente su veicoli senza conducente.

“Il nostro nuovo Atlan è davvero una meraviglia tecnica, fondendo tutti i punti di forza di Nvidia nei data center AI, auto, robotica, sicurezza e sicurezza BlueField per fornire flotte sicure a guida autonoma”, ha detto Huang in un comunicato stampa. “L’industria dei trasporti ha bisogno di una piattaforma informatica su cui poter fare affidamento per decenni. L’investimento nel software è troppo immenso per essere ripetuto per ogni auto “.

Nvidia ha anche annunciato che amplierà la sua partnership con Volvo per utilizzare Orin nei prossimi modelli Volvo. La prima vettura con il chip sarà la XC90, prevista per il prossimo anno, che farà leva sul software sviluppato dalla sussidiaria Zenseact di Volvo, oltre a sistemi di backup per sterzo e frenata. Un server Xavier gestirà le funzionalità principali all’interno dell’auto, come la gestione dell’energia e l’assistenza alla guida, mentre Orin gestirà l’elaborazione dei dati dei sensori di visione e lidar.

Nvidia e Volvo hanno iniziato a collaborare nel 2018, quando Volvo ha accettato di utilizzare Xavier per i computer delle auto costruiti sulla sua piattaforma di architettura di prodotto scalabile (SPA2). SPA2 viene fornito con una funzione di guida autonoma, Highway Pilot, che può essere attivata in luoghi e condizioni supportati.

Nvidia ha anche lanciato la sua nuova piattaforma Hyperion, che include sensori, elaborazione ad alte prestazioni e software per lo sviluppo di veicoli autonomi di livello 4 . L’ottava generazione di Hyperion utilizza due chip Orin per elaborare i dati da 12 telecamere esterne, tre telecamere interne, nove radar e un sensore lidar. Calibrata per la raccolta di dati 3D e la compatibilità con gli stack software Drive AV e Drive IX esistenti di Nvidia, la piattaforma supporta la registrazione e l’acquisizione in tempo reale per l’elaborazione dei dati di guida.

L’ottava generazione di Hyperion sarà disponibile più tardi nel 2021.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi