SiteAware per espandere la disponibilità di costruzione di droni/gemelli digitali verificata da AI
Si prevede che 15 milioni di dollari in finanziamenti di rischio consentiranno a più appaltatori statunitensi l’accesso alla tecnologia SiteAware, che utilizza i dati completi del sito per costruire un gemello digitale che l’intelligenza artificiale confronta con il BIM originale per verificare la conformità del progetto

In uno sviluppo di particolare interesse per gli appaltatori concreti, ulteriori finanziamenti di venture capital per la fotogrammetria, l’intelligenza artificiale (AI) e la soluzione di droni per la verifica della costruzione di SiteAware con sede a Tel Aviv indicano un potenziale aggiuntivo per un’ampia adozione sul mercato. La soluzione ha già fatto breccia con i principali appaltatori statunitensi tra cui Hines, Trammell Crow Company, Whiting-Turner e Ryan Companies.

Un round di finanziamento di venture capital di serie B da 15 milioni di dollari annunciato oggi dalla società potrebbe essere in gran parte attribuibile a questi appaltatori che hanno spostato la tecnologia fuori dalla fase di proof-of-concept e in un’applicazione più ampia nelle loro operazioni.

Il round guidato da Vertex Ventures, insieme agli investitori esistenti Bosch, Axon, Orizon e lool Ventures. La tecnologia è ampiamente applicabile alla costruzione verticale e in particolare ai progetti che coinvolgono il calcestruzzo.

La piattaforma di SiteAware trasforma gli elementi dei piani di un progetto in dati contrassegnati che comprendono un gemello digitale di una struttura. Le fasi di costruzione sono documentate con drone, telecamere in loco e fotogrammetria manuale. Una volta caricata su SiteAware , l’applicazione confronta le immagini con il gemello digitale per acquisire la documentazione così come costruita e assicurarsi che sia completata per pianificare, sfruttando l’IA per identificare gli errori di costruzione in tempo reale.

Targeting del budget di rilavorazione
In un’intervista telefonica con ForConstructionPros, il CEO di SiteAware, Zeev Braude, ha affermato che la proposta di valore dell’azienda dipende dalla capacità di identificare gli errori prima che il calcestruzzo venga versato, risparmiando un ampio budget per la rilavorazione.

“Immagina tutti i tuoi progetti prima del previsto e zero dollari stanziati per la rilavorazione dal tuo budget di emergenza”, ha detto Braude. “Questo è ciò che possiamo offrire loro nelle aree in cui siamo molto forti. Per la prima volta, gli appaltatori edili possono identificare in tempo reale la differenza tra l’intento, i piani e il lavoro sul campo e affrontare tali lacune in tempo reale in modo che non vi siano rilavorazioni. La rilavorazione è una delle maggiori sfide del settore. Crea risultati imprevedibili su un progetto, sul budget, sulla pianificazione o sul prodotto finale”.

Braude ha affermato che il prodotto può essere praticabile anche su progetti più piccoli costruiti con bastoncini, ma si distingue per la costruzione verticale ad alta intensità di cemento.

“Se un appaltatore sta facendo un lavoro concreto, questa è un’opportunità immediata”, ha affermato Braude. “Un’altra cosa che rende SiteAware adatto è se hai molti sistemi nei muri, come gli ospedali dove hai sistemi che vanno nei muri. E poi quei sistemi passano da un livello all’altro. Quando versi il calcestruzzo e commetti errori e poi versi il calcestruzzo, quei sistemi sono a rischio e devi fare molte rielaborazioni. Un altro fattore è l’esposizione al rischio di budget e al rischio di pianificazione, che rappresenta oltre il 95% del mercato”.

L’applicazione viene utilizzata anche dagli appaltatori per supportare il processo di richiesta di pagamento, secondo Braude, eliminando ambiguità ed emozioni quando fanno appello al proprietario di un progetto affinché dovrebbero essere pagati per un corpo di lavoro su un progetto.

“Il DCV (verifica digitale della costruzione) di SiteAware è un punto di svolta per il settore edile”, ha affermato Emanuel, partner generale di Vertex. “In qualità di primo motore in questa nuova categoria, SiteAware sta aprendo una strada da seguire per l’intero settore delle costruzioni, consentendo in definitiva al settore di sfruttare le tecnologie che lo renderanno più efficiente, trasparente e più intelligente. Non vediamo l’ora di lavorare a stretto contatto con il team di SiteAware mentre espande la sua presenza e approfondisce il suo lavoro con i leader del settore in tutto il mondo”.

Dalla versione beta all’ampio utilizzo
Sebbene diversi importanti appaltatori siano stati i primi ad adottare, il nuovo round di finanziamento coincide con l’espansione dell’impronta SiteAware all’interno di queste organizzazioni appaltanti.

“Quello che abbiamo visto negli ultimi due anni è che gli appaltatori generali hanno iniziato a utilizzare la nostra tecnologia su uno, due o tre progetti”, ha affermato Braude. “Ora stanno standardizzando tutti i loro nuovi progetti sulla nostra tecnologia. Quindi ora dispongono di una tecnologia di mitigazione del rischio coerente e prevedibile che li aiuta a lavorare senza rielaborazioni in cantiere.

“Questo lancio più ampio comporta alcuni requisiti di gestione del cambiamento.

“La sfida è che la nostra tecnologia deve far parte del processo di produzione”, ha affermato Braude. “Ci è voluto del tempo per maturare il prodotto. Ai nostri clienti ci è voluto del tempo per capire che faceva parte del loro processo di produzione, ma non cambia il modo in cui lavorano. Li aiuta solo come sistema di supporto per renderli un costruttore migliore. “Poiché la tecnologia viene utilizzata in modo più ampio, è caduta sul mercato rispetto ai principali progetti in cui era stata originariamente implementata durante le fasi beta di adozione. “Abbiamo iniziato con edifici di fascia alta che erano molto impegnativi dal punto di vista dei costi e lì abbiamo avuto un grande impatto”, ha affermato Braude. “Ora siamo su progetti costruiti su bastoni sul fondo della piramide delle costruzioni. Questa tecnologia è valida e sarà disponibile per qualsiasi tipo di costruzione”.

Stack di tecnologia profonda
L’applicazione SiteAware è completamente basata su cloud su AWS Cloud Services in Nord America, con ridondanza tra i nodi geografici. Al momento non ha bisogno di componenti di edge computing, che potrebbero diventare necessari se utilizzato in aree con connettività assente o compromessa.

“Stiamo superando la concorrenza grazie al nostro stack tecnologico”, ha affermato Braude. “Il nostro gemello digitale è unico per il fatto che è sintonizzato per la verifica dell’aria. Molte aziende di digital twin stanno facendo la documentazione del cantiere con una fotocamera su un elmetto o qualcuno che va in giro con una fotocamera, e quindi stanno sviluppando un digital twin per il monitoraggio del lavoro. Il nostro è focalizzato sulla ricerca dei divari tra i piani e il lavoro sul campo. Stiamo fornendo una tecnologia davvero unica in termini di impatto sul settore. Per la prima volta gli appaltatori generali possono verificare il piano e che il lavoro sia conforme al piano”.

Lo stack tecnologico complessivo è costituito da un gemello digitale composto da un piano digitale e fotogrammetria, abilitato dall’intelligenza artificiale in grado di identificare le immagini degli elementi costruttivi sul campo e confrontarle con il piano. Questi dati sono disponibili per appaltatori generali, imprese commerciali e altre parti interessate in una piattaforma basata su browser.

“Il fatto che gli appaltatori abbiano accesso a queste informazioni di verifica in tempo reale significa che possono indirizzare le osservazioni, chiuderle come corrette sul campo, accettarle come installate e ci sono pezzi di coordinamento che stiamo definendo”, ha affermato Braude.

SiteAware acquisisce immagini fotogrammetriche sul cantiere e utilizza l’IA per identificare le variazioni rispetto al piano, consentendo ai direttori edili di rettificare, accettare la variazione così com’è o intraprendere altre azioni.SiteAware

Fondi di rischio per il go-to-market
SiteAware ha attualmente un piccolo team di vendita interno concentrato su Texas, Florida e Mid-Atlantic. Braude ha affermato che la società prevede di sfruttare l’ultimo round di finanziamenti di venture capital per costruire un canale di distribuzione in tutto il Nord America, mettendo la sua tecnologia di verifica del gemello digitale nelle mani di più appaltatori. “Vorrei trovare rivenditori per la nostra tecnologia”, ha detto Braude. “Penso che possiamo integrare molti altri fornitori di servizi nel settore edile. Non vediamo l’ora di lavorare con altri fornitori che si concentrano sulla mitigazione del rischio, come i fornitori di assicurazioni che sono interessati a ciò che stiamo facendo”.

I piani di crescita di SiteAware presentano anche opportunità per i rivenditori a valore aggiunto (VAR). “Loro (VAR) devono avere accesso agli appaltatori generali”, ha detto Braude. “Devono provenire dal settore edile, quindi capiscono il valore aggiunto. Penso che accoglieremmo partner sia regionali che nazionali e sono sicuro che il tempo dirà cosa è meglio. Ma vedo un’opportunità per i partner regionali”.

LINEA DI FONDO: Tecnologie dirompenti come l’IA, la fotogrammetria e i droni stanno arrivando sul mercato delle costruzioni a singhiozzo. Ma con una solida diffusione tra i principali appaltatori, SiteAware è in una posizione eccellente per portare la sua tecnologia in un ampio mercato. La disponibilità di fondi e l’intenzione di usarli per guidare gli sforzi di go-to-market suggeriscono che più appaltatori avranno accesso per portare questa tecnologia anche a progetti modesti negli Stati Uniti.

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi