Home / Economia / Uizard raccoglie 15 milioni di dollari

Uizard raccoglie 15 milioni di dollari

La piattaforma di progettazione basata sull’intelligenza artificiale Uizard raccoglie $ 15 milioni
 

Uizard , una startup che sviluppa strumenti basati sull’intelligenza artificiale per creare app e siti Web, ha annunciato oggi di aver raccolto 15 milioni di dollari di finanziamenti da Insight Partners con la partecipazione di Mariano Suarez-Battan, di Founders, LDV Capital e av8 Ventures. Secondo il CEO Tony Beltramelli, i proventi verranno utilizzati per far crescere i team di marketing e commerciali di Uizard e assumere nuovi talenti a livello globale, con un focus sull’Europa.

Spinte dalla consumerizzazione del software e dalla crescente domanda da parte dei clienti di un buon design, le aziende ora vivono o muoiono grazie alla progettazione dei loro prodotti. Un rapporto di Forrester ha rilevato che, in media, ogni $ 1 investito nell’esperienza utente porta $ 100 in cambio, un ritorno sull’investimento del 9,900%. E secondo uno studio di design del 2016, più un’impresa ha investito e si è concentrata sul design, più vendite ha visto.

 
Fondata nel 2017 e lanciata dalla versione beta a febbraio, Uizard, nata da un’idea di Florian van Schreven, Henrik Haugbølle, Ioannis Sintos e Tony Beltramelli, offre uno strumento di progettazione basato sull’intelligenza artificiale che aiuta i clienti a creare app mobili, siti Web e software desktop. La piattaforma trasforma automaticamente schizzi disegnati a mano e wireframe in schermate modificabili, cambiando lo stile di un progetto preservando ciò che Beltramelli chiama la loro “gerarchia delle informazioni”.


“Finora, siamo stati una società di ingegneria: abbiamo trasformato la ricerca sull’apprendimento automatico in un prodotto basato sull’intelligenza artificiale, abbiamo integrato le prime registrazioni in una beta privata, identificato il nostro mercato di riferimento e ottimizzato il nostro prodotto di conseguenza “, ha detto Beltramelli a VentureBeat via e-mail. “Ora che il nostro modello funziona, possiamo accelerare la crescita e ampliare l’acquisizione di clienti. I fondi verranno quindi utilizzati principalmente per assemblare il nostro team commerciale e di marketing”.

AI-powered design
Secondo Gartner, il 69 % dei consigli di amministrazione ha accelerato le proprie iniziative di business digitale, compreso lo sviluppo di app, sulla scia della pandemia. In particolare, la crisi della salute pubblica ha creato un ambiente in cui prosperavano strumenti low-code e no-code. Un recente sondaggio di Lawless Research mostra che il 57% delle aziende utilizza oggi strumenti low-code o no-code.

Alimentato dall’intelligenza artificiale, l’assistente di progettazione di Uizard può estrarre lo stile da una determinata fonte e applicarlo automaticamente a nuovi progetti. La funzione consente agli utenti di generare automaticamente componenti e sistemi di progettazione da screenshot, foto, moodboard e siti Web, consentendo a product manager, ingegneri e dirigenti di simulare prototipi senza dover scrivere codice.

“Puoi letteralmente ‘fare in modo che la mia app assomigli a Twitter’ o ‘far sembrare il mio progetto il prodotto che abbiamo spedito lo scorso trimestre’ ed è fatto in meno di un minuto”, ha spiegato Beltramelli. “[N]el ultimo round di finanziamento nel 2018, quando abbiamo lanciato la beta privata di Uizard, abbiamo… pensato che il nostro prodotto sarebbe servito principalmente a designer e sviluppatori. Nel corso del tempo e durante la nostra beta privata, tuttavia, la maggior parte dei nostri utenti attivi ricorrenti sono diventati sempre più fondatori di startup, product manager, consulenti, analisti aziendali, ingegneri, team di marketing e professionisti dell’esperienza utente. Qualcosa è diventato sempre più chiaro: Uizard è diventato uno strumento di progettazione per i non designer”.

 

Beltramelli afferma che dalla beta, Uizard con sede a Copenaghen, in Danimarca, che ha una forza lavoro di 14 persone e prevede di impiegare 28 persone entro il 2022, ha visto una “crescita esplosiva”, con oltre 192.000 account creati e oltre 14.900 utenti attivi mensili. Ora è utilizzato dai team di Adidas, Google, Tesla, Slack, Airbus, UiPath e Apple, tra gli altri.

“Poiché Uizard è un software online con collaborazione in tempo reale integrata, abbiamo assistito a un aumento significativo delle iscrizioni quando la pandemia è iniziata mentre le aziende di tutto il mondo cercavano strumenti per abilitare la collaborazione remota”, ha affermato Beltramelli.

L’ultimo round di finanziamento porta il totale di Uizard a raggiungere i 18,6 milioni di dollari.

 

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi