Home / Economia / Hopper raccoglie 175 milioni di dollari

Hopper raccoglie 175 milioni di dollari

La piattaforma tecnologica di viaggio basata sull’intelligenza artificiale Hopper raccoglie $ 175 milioni

Hopper, la società pesantemente finanziata meglio conosciuta per la sua piattaforma di tariffe aeree e alberghiere predittive basata sull’intelligenza artificiale , ha raccolto $ 175 milioni in un round di finanziamenti di serie G appena cinque mesi dopo aver annunciato una cifra identica per il suo round di serie F.

Fondata a Cambridge, nel Massachusetts nel 2010, Hopper è stata inizialmente consumata dalla costruzione del suo backend e dall’archiviazione di trilioni di prezzi dei voli per rispondere a una semplice domanda: “Devo prenotare il mio volo ora o aspettare?” Tracciando milioni di voli, l’azienda ha promesso di far risparmiare ai consumatori fino al 40% . Apparentemente, due terzi dei voli subiranno un calo dei prezzi prima della partenza: la domanda è quando?

 
In seguito Hopper ha ampliato la sua piattaforma per coprire hotel e autonoleggi, ma con la pandemia che ha colpito particolarmente duramente il settore dei viaggi, l’azienda è stata costretta ad estendere rapidamente il suo modello di business e a diversificare il B2B. A marzo, Hopper ha annunciato Hopper Cloud , un nuovo programma di partnership per compagnie aeree, agenzie di viaggio online, società di meta-ricerca e organizzazioni legate ai viaggi aziendali. Hopper li ha invitati a integrare il motore e i contenuti sottostanti come parte di un servizio white label.


Il principale partner iniziale era il gigante fintech Capital One, che ha rivelato che avrebbe lanciato una piattaforma Capital One Travel aggiornata che sfrutta le vaste aree di dati e analisi predittive di Hopper per fornire un nuovo portale di prenotazione di viaggi per i titolari di carta della banca , che verrà lanciato più avanti nel 2021 Capital One è emersa anche come investitore principale nel round di serie F di Hopper.

Hopper ha cercato di stabilire una maggiore attenzione al fintech offrendo ai clienti flessibilità e tranquillità riguardo alle loro prenotazioni di viaggio.

“Hopper era noto esclusivamente per la sua tecnologia di previsione che diceva ai clienti di acquistare ora o aspettare un accordo migliore”, ha detto a VentureBeat il CEO e cofondatore di Hopper Fred Lalonde. “Il nostro modello di business era come ogni altra agenzia di viaggi online, in cui ricevevamo una commissione di prenotazione dalla nostra compagnia aerea o dai nostri partner alberghieri quando un cliente prenotava un viaggio nell’app”.

Alla fine del 2019, Hopper ha iniziato a lavorare su una suite di prodotti basati sull’intelligenza artificiale, inclusa una funzione di blocco dei prezzi che utilizza “algoritmi proprietari di previsione a breve termine” per consentire ai clienti di bloccare un prezzo massimo per voli fino a 14 giorni e hotel per un massimo di 60 giorni, con la certezza che se il prezzo scende durante quel periodo pagheranno l’importo inferiore. Questa garanzia incoraggia gli aspiranti viaggiatori a impegnarsi in un acquisto. “Si rivolge ai viaggiatori all’inizio della canalizzazione, anche prima che prenotino”, ha detto Lalonde. “Bloccando il prezzo del biglietto, i viaggiatori ottengono la certezza che non aumenterà nel mercato volatile, guadagnando tempo e flessibilità per confermare i piani con coloro con cui viaggiano prima dell’acquisto”.

Inoltre, Hopper offre un’assicurazione di protezione del viaggio fornita da AON. Più in generale, promuove un approccio flessibile in caso di cancellazioni di viaggi o cambiamenti di programma, incluso un piano di “modifica per qualsiasi motivo” che consente ai clienti di riprogrammare un volo fino a 24 ore prima della partenza, con Hopper che paga eventuali commissioni delle compagnie aeree che la modifica può incorrere. Tutte queste funzionalità e servizi sono disponibili come parte di Hopper Cloud, consentendo alle aziende incentrate sui viaggi di integrarli nei propri prodotti.

La nuova attenzione di Hopper sul fintech l’ha aiutata a cementare una relazione con la società di sistemi di distribuzione globale (GDS) incentrata sui viaggi Amadeus , che si sta preparando a distribuire le smart B2B di Hopper attraverso la propria rete di compagnie aeree, agenzie di viaggio, società di meta-ricerca e altro ancora .

Il passaggio al B2B pur mantenendo un focus diretto sul consumatore ha anche posizionato Hopper per far fronte ai pesi massimi del regno dei viaggi online, come Expedia, Booking.com e Google Travel.

Mostrarmi il denaro
Compresa la sua ultima iniezione di denaro, guidata da GPI Capital, Hopper ha raccolto circa 600 milioni di dollari sin dal suo inizio. Con nuovi $ 175 milioni in banca, la società è ora ben finanziata per continuare a far crescere la sua piattaforma rivolta ai consumatori, che ha visto la sua app mobile scaricata circa 60 milioni di volte. È anche posizionato per raddoppiare la sua suite di prodotti B2B basati su API.

“Con il business B2B in particolare, [i finanziamenti] verranno utilizzati per continuare a far crescere la squadra”, ha affermato Lalonde. “I primi clienti di Hopper Cloud entreranno in funzione tra oggi e la fine dell’anno, ma in base all’attuale domanda di Hopper Cloud, ci aspettiamo che rappresenti una parte importante delle nostre operazioni, entrate e spese in conto capitale”.

Mentre il mondo emerge lentamente dalla pandemia, Hopper ha affermato che il suo attuale tasso di esecuzione significa che è sulla buona strada per raggiungere una crescita dei ricavi del 330% rispetto allo scorso anno. Certo, l’azienda ha subito un duro colpo l’anno scorso che è stata costretta a licenziare il 40% della sua forza lavoro, ma ha affermato di aver già superato il picco di entrate pre-pandemia (dal primo trimestre 2020) di oltre il 100%. Lalonde ha aggiunto che molti dei dipendenti che sono stati licenziati sono poi tornati e la forza lavoro dell’azienda è triplicata. Poco prima che la pandemia colpisse, l’azienda contava 362 lavoratori, un numero che ora è cresciuto fino a superare i 1.000.

Altri investitori nella serie G round di Hopper includono Goldman Sachs Growth, Glade Brook Capital, WestCap e Complice. Hopper non ha rivelato una valutazione specifica in questo ultimo round, ma ha affermato che il numero è quintuplicato dall’inizio del 2020.

 

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi