Home / Società / Ai e fitness a casa con le app rendono antiche le palestre

Ai e fitness a casa con le app rendono antiche le palestre

Fitness guidato dall’intelligenza artificiale: rendere obsolete le palestre?

Sorprendentemente, l’idoneità potrebbe essere più facile da raggiungere durante una pandemia globale.

Almeno, secondo un recente sondaggio su 2.000 americani.

Il 72% di noi trova più facile mantenere la propria routine di fitness ora, quando non si può andare in palestra, rispetto al pre-Coronavirus. Quasi la metà utilizza le app per il fitness per la prima volta e il 56% delle persone in realtà non ha intenzione di riacquistare l’abbonamento in palestra dopo l’attuale crisi di salute. E uno sbalorditivo 80% degli uomini si esercita di più ora senza accesso alle loro palestre rispetto a prima del Covid-19, secondo i dati di Freeletics , un’app di fitness basata su AI con 47 milioni di utenti in oltre 160 paesi.

Se accurato, indica che ci stiamo allenando più senza palestra che con esso.

L’intelligenza artificiale è una parte importante di questo, così come la psicologia umana, mi ha detto il CEO di Freeletics Daniel Sobhani in un recente episodio del podcast TechFirst .

L’apprendimento automatico e l’intelligenza artificiale sono una componente importante dei moderni programmi di fitness, e non solo nella fascia alta. Non è solo l’apprendimento automatico a guidare i tuoi allenamenti tramite lo specchio Forme Life da $ 4.000 o l’intelligenza artificiale che ottimizza anche la forza con cui giri il tuo Peloton da $ 2.500 .


Ci sono anche dozzine di app poco costose come FitnessAI, che afferma che il suo algoritmo è stato addestrato su 5,9 milioni di allenamenti ed è “sicuro di superare qualsiasi personal trainer umano”. C’è AI Fitness Kiosk, l’app per la corsa basata su VI AI, dozzine di app per la perdita di peso basate sull’IA e molte altre.

Freeletics non pretende di essere migliore di un allenatore umano, ma dice che imparerà da te e creerà un allenamento unico tra oltre 3,5 milioni di opzioni diverse per ottimizzare la tua salute. L’85% delle volte, mi dice il CEO Daniel Sobhani, alle persone piace l’allenamento creato dall’intelligenza artificiale, valutandolo “perfetto” in seguito.

E questo è importante. Ovviamente, l’attività fisica è fondamentale per il fitness e il benessere. Ma il modo in cui ti senti riguardo alle tue opzioni di fitness e alla tua routine è probabilmente ancora più importante, poiché determinerà se continuare o meno.

E, in alcuni casi, anche se inizierai.

Perché mentre l’intelligenza artificiale può aiutarci a sapere cosa fare, la psicologia umana ci fa alzare dal divano in primo luogo. Ed è qui che il negativo non in palestra potrebbe diventare positivo, perché secondo il sondaggio di 2000 persone, il 65% degli uomini e il 55% delle donne afferma di essere spesso intimidito quando si allena in palestra. Non è l’ideale per il benessere mentale o per il mantenimento dell’abitudine. Ma il 65% degli intervistati ha affermato che allenarsi da solo a casa – grazie al Coronavirus – è stato un aumento della fiducia.

Un problema, dice Sobhani, è la cultura della palestra.

“Qual è il punto nel dover essere in forma prima di andare nel posto in cui dovresti diventare in forma?” lui chiede. “Questa era una delle vere sfide prima. Quindi questo è sicuramente un vantaggio di poterlo fare a casa “.

Allora cosa fa l’IA? Sobhani dice che fa tre cose.

Prevedi quali esercizi sarai in grado di fare e vorresti fare basandoti prima su un profilo molto breve da te, poi confrontandoti con gli altri 50 milioni di utenti di Freeletics.
Crea allenamenti partendo da serie di esercizi mentre impari come reagisci e quali risultati ottieni.
Regola gli allenamenti in base all’attrezzatura disponibile … perché probabilmente hai meno attrezzatura a casa che in palestra.
Dopo aver utilizzato l’app, “ti conosciamo meglio di quanto probabilmente conosci te stesso”, dice Sobhani. Almeno in termini di capacità fisica. E questo era vero anche per lui, in una sorta di Hair Club for Men non solo come CEO, ma anche come cliente.

“Quello che ho davvero odiato era che, molto correttamente, l’intelligenza artificiale ha capito che le mie gambe funzionano ei miei muscoli delle gambe sono, diciamo, un po ‘sottosviluppati rispetto agli altri”, dice Sobhani. “Sai che questo è ciò che a volte succede.”

Donna che impara la posa di janu sirsasana
Chiuda in su di una giovane donna che impara l’yoga in linea dal suo computer portatile GETTY
Dietro le quinte, l’intelligenza artificiale dell’app funziona prendendo il contributo di esperti di fitness – un “approccio AI aumentata dall’uomo” – e adattando questa intuizione, insieme ai risultati in costante aggiornamento di decine di milioni di utenti, alle tue capacità e obiettivi di esercizio specifici . Per aumentare queste capacità, l’IA stima cosa dovresti essere in grado di fare e ti spinge a raggiungerlo.

“Uniamo la modellazione dell’inferenza causale con le tecniche di data mining, per generare questa esperienza di formazione personalizzata basata sui dati di origine dell’utente”, mi ha detto Sobhani. “Quindi i dati che otteniamo dalla stima dell’utente e della capacità … questo è davvero il succo assoluto di ciò che stiamo facendo.”

AI contro un allenatore umano

Quindi come si confronta con un vero allenatore umano?

In un certo senso, un allenatore di fitness guidato dall’intelligenza artificiale può essere migliore di un allenatore umano. Ha accesso a più dati, conosce più esercizi e può monitorare i tuoi progressi in modo più preciso.

“Il bello dell’utilizzo di tecniche di apprendimento automatico per personalizzare un allenamento è che, entro determinati parametri, puoi fornire una prescrizione di allenamenti molto accurata”, afferma Sobhani. “E puoi adattare questo cambiamento ogni giorno: ogni minuto, tu come utente decidi che oggi per qualche motivo voglio informare il mio allenatore in modo un po ‘diverso, sai, più tempo, meno intensità, attrezzature diverse, diversi tipi di modalità “.

È anche molto più economico, circa il costo di una tazza di caffè ogni settimana.

Ma ci sono aspetti negativi.

Un vero allenatore umano può impiegare più psicologia: vuoi impressionare il tuo allenatore, non vuoi deludere il tuo allenatore e non vuoi lasciare il tuo allenatore sospeso se perdi una sessione. Inoltre, un vero allenatore umano può individuare imperfezioni nella forma, forse causate da un infortunio, e correggerle in tempo reale con un effettivo intervento fisico.

Inoltre, la comunicazione può essere più semplice.


“Quindi se hai … certi infortuni o qualcosa che fa male e davvero non ti piace questo tipo di esercizio, e per alcuni motivi oggi non hai voglia di fare X, tutte queste cose, sono molto difficili da impossibile da prevedere per un allenatore di intelligenza artificiale “, afferma Sobhani.

Oh … e un’app non può individuarti sulla panca pesi.

Sommalo e Sobhani dice che mentre un istruttore di fitness guidato dall’intelligenza artificiale potrebbe essere ottimo per te l’80% delle volte, il 20% delle volte trarrai davvero beneficio da un allenatore umano. E questo è un modello che Freeletics sta cercando di offrire in futuro.

In definitiva, si tratta di ottenere risultati.

Usare un trainer AI come Freeletics, dice Sobhani, si traduce in livelli più elevati di attenersi alla tua routine di fitness rispetto all’acquisto di un abbonamento a una palestra. E qualunque cosa tu faccia per il fitness e il benessere, la coerenza è la chiave del successo.

La cosa interessante per Sobhani è che il Covid-19 ha cambiato il tipico comportamento maschile e femminile.

“In genere quello che vedi è che le donne hanno un maggiore impegno e interesse per il fitness, il benessere mentale e la meditazione”, mi ha detto. “Ma per ora, quello che abbiamo capito era esattamente l’opposto … avevi circa il 20% di coinvolgimento in più … con i maschi che con le femmine.”

In effetti, secondo il sondaggio, non solo quasi il 50% degli uomini ha sperimentato la meditazione, ma l’80% ha esercitato di più per la propria salute mentale e per la forma fisica. Dato che gli uomini erano più intimiditi dall’andare in palestra rispetto alle donne, potrebbe essere una buona cosa.

In definitiva, che sia in palestra oa casa, con un vero allenatore umano o un AI … fitness e benessere richiedono tempo e fatica. Non esiste un proiettile d’argento o una soluzione magica.

“Quindi, in modo molto esplicito, non pubblicizziamo … ‘cinque minuti al giorno e vedrai risultati incredibili entro tre settimane'”, dice Sobhani. “Questa è … una bella parola per questo è che non è vero se senti qualcosa del genere.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi