Grandi tendenze nella terapia del cancro! Immunoterapia e sviluppo di farmaci per l’IA per il nuovo futuro del farmaco oncologico

Negli ultimi anni, lo sviluppo di nuove terapie correlate al cancro è progredito rapidamente, tra cui l’ immunoterapia , la terapia mirata alle piccole molecole e altri nuovi farmaci. Poiché la ricerca sullo sviluppo di terapie contro il cancro continua a mostrare nuove scoperte, la FDA approva i farmaci a un ritmo molto più rapido rispetto a dieci anni fa. Dall’approvazione di circa 10 trattamenti all’anno, all’approvazione accelerata di 3-4 trattamenti al mese oggi, in modo che i malati di cancro possano ricevere il trattamento più recente e migliore in un tempo limitato.

Tuttavia, l’approvazione accelerata ha anche lasciato agli oncologi di comunità che forniscono cure oncologiche in varie regioni degli Stati Uniti troppe informazioni e strumenti per stare al passo con le ultime tendenze nello sviluppo del trattamento. Attualmente, gli oncologi possono ottenere informazioni sulla cura del cancro in due modi attraverso le linee guida fornite dal sito Web PDQ del National Cancer Institute e dal National Cancer Information Network (NCCN) e attraverso piccole cliniche in collaborazione con oncologi in centri oncologici globali. e aggiornare le informazioni sul trattamento e la cura del cancro.

La FDA pubblica due bozze di linee guida per l’editing genico e la terapia cellulare CAR-TQuanto segue riassume la tendenza della terapia del cancro, compreso lo sviluppo di farmaci mirati a piccole molecole, l’immunoterapia e la terapia dell’IA.

Terapia di tiro a piccole molecole
La terapia mirata alle piccole molecole distrugge molecole specifiche all’interno o sulla superficie delle cellule tumorali per ottenere meccanismi come il blocco del flusso sanguigno dei vasi sanguigni del tumore e la stimolazione dell’apoptosi delle cellule tumorali, impedendo la proliferazione o la diffusione delle cellule tumorali. Di solito, prima di selezionare una terapia appropriata, il sequenziamento di nuova generazione (NGS) viene utilizzato per analizzare le prestazioni di specifici fattori biomarcatori nei pazienti per garantire l’efficacia della terapia mirata.

Attualmente la terapia mirata a piccole molecole approvata dalla FDA può trattare più di 20 tipi di cancro tra cui cancro alla vescica, cancro al cervello, cancro al seno, cancro ai reni, cancro ai polmoni, ecc. È anche la terapia più studiata.

Immunoterapia
Oltre alla resezione chirurgica, alla chemioterapia e alla radioterapia, l’immunoterapia per rafforzare il sistema immunitario dei pazienti oncologici è una nuova tendenza nel trattamento del cancro, compresa la terapia con inibitori del checkpoint immunitario, la terapia con citochine, anticorpi monoclonali (anticorpo monoclonale) e vaccini contro il cancro, ecc. Attualmente, l’immunoterapia approvata dalla FDA può essere utilizzata per trattare 18 tipi di cancro, tra cui cancro al seno, cancro ai polmoni, cancro del colon-retto e melanoma, mentre l’immunoterapia per cancro al cervello, cancro alle ovaie e cancro al pancreas è ancora in fase di sviluppo.

1. Terapia cellulare CAR-T
La terapia cellulare CAR-T utilizza le cellule T del paziente oncologico per essere ingegnerizzate geneticamente per produrre i cosiddetti recettori chimerici dell’antigene (CAR), che vengono restituiti al corpo del paziente per riconoscere gli antigeni su cellule tumorali, proteine, ecc., per ottenere specifici avvelenamento delle cellule tumorali e raggiungere la personalizzazione personale della terapia del cancro. Poiché ha contemporaneamente tre caratteristiche di terapia cellulare, terapia genica e immunoterapia, la terapia cellulare CAR-T è una nuova tendenza nello sviluppo della terapia del cancro negli ultimi anni.

Attualmente le terapie con cellule CAR-T approvate dalla FDA includono Kymriah di Novartis per il trattamento della leucemia linfoblastica acuta (ALL), Abecma di Bristol-Myers Squibb (BMS) per il trattamento del mieloma multiplo e il trattamento di Big B Breyanzi et al. carcinoma a cellule linfocitarie (LBCL). Inoltre, Carvykti, una terapia per il mieloma multiplo sviluppata congiuntamente dalla Janssen Pharmaceutical Factory di Johnson & Johnson e dalla cinese Nanjing Legend Biotech, ha recentemente ricevuto l’approvazione sia della FDA che dell’EMA.

Anche la terapia con cellule CAR-T per altri tumori del sangue, cancro cervicale e cancro della testa e del collo è ampiamente studiata.

2. Inibitori del checkpoint immunitario
I checkpoint immunitari sono molecole che regolano la risposta immunitaria nel corpo umano. Attualmente, studiosi clinici hanno sviluppato farmaci inibitori del checkpoint immunitario, che possono promuovere le cellule T per ripristinare il loro potere di attacco contro il cancro inibendo i due principali fattori che ostacolano l’attivazione del sistema immunitario, CTLA-4 e PD-1. Prima di utilizzare la terapia del checkpoint immunitario, è necessario rilevare l’indice di biomarcatore nei pazienti oncologici per valutare l’efficacia della terapia successiva: più alto è l’indice, più efficace è la terapia.

Gli inibitori del checkpoint immunitario approvati dalla FDA oggi sul mercato includono sette farmaci tra cui Keytruda, Libtayo e Tecentriq, che possono essere usati per trattare fino a 85 indicazioni di tumore.

3. Vaccini contro il cancro
I vaccini sono stati ampiamente utilizzati per prevenire malattie infettive come vaiolo, febbre gialla, morbillo, ecc. e l’effetto preventivo è molto significativo. Attualmente sono stati sviluppati anche vaccini specifici per il cancro che, in base alle loro funzioni, possono essere suddivisi in vaccini preventivi per prevenire lesioni cancerose nelle persone sane e vaccini terapeutici per rafforzare il meccanismo di difesa immunitaria dell’organismo. I vaccini per la cura del cancro possono trattare efficacemente il cancro regolando e rafforzando il meccanismo di difesa immunitaria del corpo per ottenere la presentazione dell’antigene delle cellule tumorali, l’attivazione del sistema immunitario e la distruzione delle cellule tumorali.

Tuttavia, l’immunoterapia contro il cancro spesso richiede il rilevamento di biomarcatori nelle cellule tumorali o nel sangue per abbinare le terapie mirate a specifici geni o proteine ​​mutati, il che rende il costo della terapia di follow-up relativamente alto e le compagnie assicurative sono generalmente riluttanti a pagare. nell’autorizzare i costi assicurativi o nel richiedere ai pazienti di provare prima i farmaci più economici.

Per abbattere questa barriera, gli oncologi di molti centri oncologici hanno firmato contratti con aziende farmaceutiche per consentire ai pazienti locali di provare nuove cure gratuitamente oa basso costo, dando ai pazienti l’opportunità di partecipare a sperimentazioni cliniche di nuove cure.

AI pharma è una nuova tendenza nella diagnosi e nella terapia antitumorale
Negli ultimi anni, molte aziende farmaceutiche hanno visto il potenziale dei prodotti farmaceutici basati sull’intelligenza artificiale e hanno utilizzato attivamente la tecnologia dell’IA per sviluppare nuove terapie contro il cancro per accelerare lo screening e le sperimentazioni cliniche dei candidati farmaci mirati al cancro. Oltre a far progredire lo sviluppo di farmaci, molti esperti prevedono anche che l’IA potrebbe aiutare i medici a prendere decisioni sul trattamento del cancro. William Cance, MD, direttore scientifico dell’American Cancer Society, ha dichiarato: “Potremmo eventualmente dover fare affidamento sull’apprendimento automatico basato sull’intelligenza artificiale per aiutarci ad aggregare grandi quantità di dati clinici da cartelle cliniche elettroniche per ottimizzare la cura del cancro, inclusi tutti i biomarcatori, patologie e caratteristiche dei pazienti informazioni, ma c’è ancora molta strada da fare in questo senso”.

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi