Il primo anticorpo progettato in modo computazionale, creato da Biolojic Design, che entra nella sperimentazione clinica umana nei pazienti oncologici
 

Biolojic utilizza la sua piattaforma proprietaria di intelligenza artificiale per progettare anticorpi con nuove capacità di curare le malattie, inaugurando una nuova era di terapie intelligenti

Biolojic Tel Aviv per concentrarsi sulla progettazione computazionale degli anticorpi; La sede di Boston si concentrerà sullo sviluppo di farmaci

BOSTON , 5 aprile 2022 /PRNewswire/ — Biolojic Design, una società tecnologica unica all’avanguardia nella progettazione computazionale di anticorpi umani per sviluppare soluzioni terapeutiche intelligenti per molteplici malattie utilizzando la tecnologia avanzata di intelligenza artificiale e approfondimenti biologici convalidati, ha annunciato oggi che per la prima volta un l’anticorpo progettato in modo computazionale entrerà in uno studio clinico nei pazienti. Lo studio valuterà AU-007, un anticorpo monoclonale altamente differenziato che è stato progettato computazionalmente da Biolojic e sfrutta il potere dell’interleuchina-2 (IL-2) del corpo per sradicare i tumori solidi del cancro. L’anticorpo è stato trasferito ad Aulos Bioscience, uno spin-off di Biolojic che ora sta conducendo studi clinici in Australiae sta attualmente reclutando pazienti, con la speranza di riportare dati provvisori entro la fine dell’anno. 

La progettazione computazionale di anticorpi come AU-007 è un nuovo approccio che Yanay Ofran, fondatore e CEO di Biolojic Design , ha sviluppato per oltre 10 anni attraverso una piattaforma di intelligenza artificiale che utilizza la biologia computazionale e i big data per guidare la progettazione di anticorpi specifici per gli epitopi. Il suo obiettivo: progettare anticorpi che abbiano un effetto predeterminato e desiderato sulla funzione di una proteina mirata. 

“A differenza degli anticorpi prodotti dalle tecnologie anticorpali convenzionali, la promessa del nostro approccio è la creazione di anticorpi intelligenti, una sorta di nanorobot che, come le proteine ​​presenti in natura, è in grado di adattarsi a situazioni mutevoli”, ha affermato Ofran. “Siamo finalmente in una fase per valutare un anticorpo progettato in modo computazionale negli esseri umani. Attraverso il nostro lavoro con Aulos Bioscience, il primo anticorpo progettato al computer nella storia sarà somministrato a pazienti umani”.

“La nostra piattaforma di intelligenza artificiale imita sostanzialmente il sistema immunitario umano utilizzando l’IA”, ha affermato Ofran. “Per questo programma, abbiamo scelto il percorso dell’IL-2, che è ben studiato e ampiamente esplorato. L’anticorpo che sta entrando ora nella clinica è stato progettato sulla base della nostra comprensione del percorso dell’IL-2. Sappiamo che IL-2 attiva il sistema immunitario ad attaccare il tumore, ma può anche inibire questo attacco e in molti casi porta a perdite dai vasi sanguigni, che a loro volta possono portare a complicazioni come l’edema polmonare, che può essere pericoloso per la vita.Sapendo questo, abbiamo programmato il nostro anticorpo per attivare IL-2 per combattere il tumore ma allo stesso tempo fermare la capacità di IL-2 di inibire il sistema immunitario o di  causare tossicità come perdite di vasi sanguigni o gonfiorei polmoni. Ciò rappresenta una nuova, promettente direzione per sfruttare IL-2”.

AU-007 è stato sviluppato da Aulos Biosciences, una società creata da Biolojic Design e ATP (Apple Tree Partners), una delle principali società di venture capital nel settore delle scienze della vita, attraverso un impegno di 40 milioni di dollari in un finanziamento di serie A per far avanzare l’anticorpo monoclonale progettato in modo computazionale dal fase preclinica attraverso il proof-of-concept clinico. I dati preclinici presentati da Aulos in una recente conferenza sulla biologia e l’ingegneria degli anticorpi hanno dimostrato una significativa inibizione della crescita tumorale, inclusa la completa eliminazione del tumore in dieci dei 19 topi trattati con AU-007 quando utilizzato con inibitori del checkpoint PD-1 o PD-L1 in un modello murino di cancro. 

Biolojic Design ha anche collaborazioni con Nektar Therapeutics per lo sviluppo di anticorpi contro le malattie autoimmuni ed Eli Lilly per lo sviluppo di anticorpi che combattono il diabete. L’azienda ha anche un proprio portafoglio preclinico che comprende terapie uniche abilitate dalla sua piattaforma di intelligenza artificiale. Questi includono un doppio anticorpo specifico mirato a IL-13 e TSLP; un agonista/antagonista condizionale che prende di mira IL-2 per malattie autoimmuni; i super-engagers, che in definitiva sono un 4 in 1 per l’immuno-oncologia; e scambiatori molecolari, che sono semplici anticorpi IgG progettati per legare piccole molecole e rilasciarle in condizioni predefinite anche in oncologia. Biolojic sta pianificando di avviare studi clinici con il primo anticorpo multispecifico in assoluto nel 2023.

“In definitiva il nostro approccio è altamente differenziato perché i nostri anticorpi progettati dal punto di vista computazionale fanno ciò che nessun altro anticorpo può fare”, ha affermato Micah Pearlman , Chief Operating Officer. “Questo ci consente di creare terapie altamente innovative e differenziate concentrandoci su obiettivi convalidati. Inoltre, abbiamo un team di livello mondiale di consulenti, biologi, immunologi, scienziati computazionali e ingegneri del software che stanno già eseguendo diversi ambiziosi programmi in fase iniziale nel a breve termine, poiché rafforziamo la nostra piattaforma di intelligenza artificiale per affrontare la vasta opportunità di trattare più malattie con terapie intelligenti. Il nostro obiettivo ora è espandere la nostra presenza e leadership negli Stati Uniti con Boston, Massachusetts, come base operativa per trasformare questi nanorobot in droghe intelligenti”.

Biolojic Design ha riunito un impressionante team di consulenti tra cui:

Eugene Bauer , PhD, ex CMO e fondatore di Dermira, ex preside della Stanford Medical School
Tim Garnett , MD, ex CMO, Eli Lilly
John Hastewell , PhD, ex capo del Novartis Institute for Biomedical Research Biologics Center
Michael Hayden, MD, PhD, Former CSO of Teva Pharmaceuticals, Killam Professor, UBC
Michael Kalos , PhD, ex CSO Oncologia, Eli Lilly
Nils Lonberg , PhD, Ex SVP, Oncology Discovery presso BMS
Werner Meier , PhD, ex vicepresidente, scoperta di farmaci biologici, biogen
Alan Roemer , ex co-fondatore e COO, Roivant
Mace Rothenberg, MD, ex CMO, Pfizer
La presentazione poster di Aulos Bioscience  dei dati preclinici su AU-007, l’ anticorpo progettato in modo computazionale originariamente creato da Biolojic Design,  è disponibile su www.aulosbio.com .

A proposito di Yanay Ofran
Yanay Ofranè un biofisico computazionale e un imprenditore biotecnologico. Il suo lavoro scientifico si concentra sull’applicazione dell’IA e della biologia computazionale allo studio di genomi, malattie e farmaci. Yanay ha fondato Biolojic Design sulla base dei risultati e degli approcci che ha sviluppato per prevedere e progettare le interazioni tra anticorpi e proteine. Combinando gli approcci computazionali con le tecnologie di ingegneria delle proteine, la piattaforma di Biolojic ha generato molti nuovi promettenti cavi di droga con un potenziale primo o migliore della categoria. Yanay è anche co-fondatore e presidente di Ukko, un’azienda biotecnologica che progetta proteine ​​sane e sicure per i settori alimentare e agricolo. Nel 2020, Yanay ha co-fondato Aulos Biosciences per rivoluzionare il trattamento del cancro con un anticorpo progettato in modo computazionale. Yanay ha conseguito il dottorato di ricerca.Columbia University ed è stato professore di bioinformatica e biofisica alla Bar Ilan University vicino a Tel Aviv . È autore di oltre 100 articoli e brevetti.

Informazioni su Biolojic Design
Biolojic Design si impegna a curare i pazienti progettando e sviluppando una pipeline di terapie rivoluzionarie. Basata sull’intelligenza artificiale, la tecnologia di Biolojic progetta anticorpi singoli e multi-specifici che prendono di mira con precisione epitopi predefiniti per eseguire nuovi programmi biologici. Concentrandosi sul cancro e sulle malattie autoimmuni che coinvolgono il sistema immunitario, Biolojic sviluppa una pipeline di anticorpi progettati per sbloccare il pieno potenziale di percorsi ben studiati. Per saperne di più, visitare  www.biolojic.com

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi