Home / Hardware AI / Amazon Echo contro Google Home qual è il migliore il più intelligente ?

Amazon Echo contro Google Home qual è il migliore il più intelligente ?

Amazon Echo vs Google Home: qual è lo speaker più intelligente ?

Comincia la battaglia degli altoparlanti intelligenti!

Come ci si aspetterebbe da due dei più grandi nomi della tecnologia, Amazon Echo e Google Home sono entrambi altoparlanti molto raffinati, e nessuno dei due sembrerebbe fuori posto nella tua casa. Amazon Alexa e Google Assistant stanno maturando e stanno diventando più utili ogni giorno che passa.

Gli altoparlanti intelligenti Amazon e Google (e i loro assistenti) ti consentono di ottenere risposte a domande, impostare timer e allarmi, controllare dispositivi smart home e molto altro ancora, tutto con comandi vocali.

I dispositivi Amazon Echo e Google Home hanno molto in comune, ma sono anche alcune delle principali differenze di cui parlare. Devi essere consapevole di ciò che stai ricevendo prima che tu ti separi con i tuoi sudati guadagni.

Sappiamo che lo speaker intelligente è al centro della maggior parte delle case intelligenti: ma Amazon Echo o Google Home sono adatti a te? Tuffiamoci dentro

Amazon Echo: i diversi modelli confrontati
Diamo il via con lo speaker intelligente che ha iniziato tutto. Nel 2014, Amazon ha lanciato Echo, e ora tocca al suo modello di seconda generazione : alto 148 mm e abbastanza discreto per il suo prezzo, con connessioni Bluetooth e Wi-Fi supportate, è un kit impressionante. Presenta anche quel caratteristico anello blu in alto che ti dice quando si sente la parola sveglia “Alexa”.

Forse l’Echo più popolare di tutti però, e uno dei nostri dispositivi smart home preferiti, è l’ Echo Dot , probabilmente perché è il più economico di tutto il gruppo e ha le stesse dimensioni di un disco da hockey, rendendolo un no -brainer per coloro che vogliono provare smart home tech per la prima volta.

Ora alla sua terza generazione, Echo Dot non ha la migliore qualità audio della gamma, quindi è più adatto per ambienti in cui la riproduzione musicale non sarà la sua funzione principale. Detto questo, è possibile associarlo con un altoparlante Bluetooth o un altro dispositivo audio utilizzando una connessione AUX, rendendolo un aggiornamento conveniente che è possibile apportare a qualsiasi sistema Hi-Fi obsoleto.

Poi c’è il più economico Echo Plus di seconda generazione : leggermente più alto di Amazon Echo convenzionale, con un suono migliorato e funzionalità integrate di smart home hub – il che significa che può essere più strettamente integrato con i vari altri componenti del kit di casa intelligente che hai installato .

E per quanto riguarda il nuovo Echo Show? È essenzialmente un tablet Amazon Fire con un altoparlante compatibile con Alexa integrato, in modo da poter visualizzare Amazon Prime Video o le previsioni del tempo sullo schermo e ricevere le risposte. È un gadget perfetto per la cucina (pensa alle ricette e al video).

L’altro oratore intelligente della linea Amazon Echo con uno schermo è Echo Spot , che puoi pensare come Echo Dot aggiornato: questo Echo è perfetto per un comodino, con la possibilità di effettuare videochiamate attraverso il suo schermo circolare .

Tutti questi dispositivi hanno accesso alla maggior parte delle capacità di Alexa (pensate alle app controllate), anche se solo il Plus può davvero raddoppiare come ponte per i dispositivi smart home – mentre tutti i prodotti Echo possono parlare di cose come le lampadine intelligenti e termostati, è solo il Plus che ti consente di eliminare singoli hub per ogni famiglia di gadget aggiuntivi.

Tutti gli altoparlanti intelligenti Amazon Echo hanno un certo senso del loro stile, come potete vedere dalle immagini qui sopra, specialmente dopo l’ultimo aggiornamento del 2018 , con tutto il tessuto e tutte quelle curve. Per maggiori dettagli su ogni dispositivo Amazon Echo, controlla le recensioni complete qui sotto:


La gamma di altoparlanti intelligenti di Google è leggermente inferiore a quella di Amazon, con quattro altoparlanti di Google Home tra cui scegliere, tra cui il Google Home Hub, presentato di recente , l’unico della gamma con schermo.

Il più piccolo dei tre è l’ altoparlante di Google Home Mini . Come l’Echo Dot, l’altoparlante è a forma di puck, se un po ‘più simile a ciottoli con bordi più morbidi, e ha un lato superiore coperto da una rete di altoparlanti in tessuto. Puoi prendere Google Home Mini in una gamma di colori, con quattro luci LED lampeggianti che illustrano quando ascolti i tuoi comandi e mostra il livello del volume.

Nel mezzo della gamma, i dispositivi Amazon Echo sono gli altoparlanti standard di Google Home, che si differenziano notevolmente dalla Mini. Ha l’aspetto di un piccolo vaso, con un design a colori bicolore (sono disponibili anche più tinte) e un lato superiore inclinato che ospita un pannello di controllo a sfioramento.

La Home page di Google Max , nel frattempo, sembra molto più simile a un altoparlante tradizionale, ed è il più grande del gruppo – che in realtà non hanno un dispositivo di Amazon Eco equivalente sia. Il design è squadrato, più vicino all’estetica di Google Home Mini (con rivestimento in maglie) e può essere posizionato in verticale o orizzontale per adattarsi allo spazio che hai.

Mentre Google Home convenzionale è un gusto acquisito in termini di design, sia il Mini che il Max sono sottilmente attraenti e dovrebbero adattarsi a qualsiasi ambiente senza troppe preoccupazioni.

E infine Google Home Hub , presentato nell’ottobre 2018 e che partecipa direttamente a Amazon Echo Show. Può mostrare video, meteo, ricette, opere d’arte musicale e molto altro, ma non ha una fotocamera, quindi le videochiamate sono fuori questione.


Tieni presente che, con Alexa e Google Assistant, i produttori di altoparlanti di terze parti scelgono sempre più di integrare gli helper vocali nei propri prodotti . Quindi, se c’è un produttore di audio a cui sei particolarmente affezionato, potrebbe valere la pena di vedere se ha intenzione di unirsi a uno degli ecosistemi intelligenti – a questo punto è molto probabile che la maggior parte di tutti i dispositivi audio nel vicino il futuro verrà dotato di una sorta di microfono e sistema di controllo vocale.

Amazon Echo vs Google Home: funzionalità intelligenti

Le funzioni intelligenti delle linee Google Home e Amazon Echo sono molto simili: parla con loro e sarai in grado di fare qualsiasi cosa, dalla riproduzione di musica, alle risposte alle domande generali di conoscenza, al controllo di dispositivi domestici intelligenti e all’impostazione di allarmi e timer. .. e questo è solo graffiare la superficie del dibattito Amazon Echo vs Google Home.

Google e Amazon si impegnano, a lungo termine, a migliorare le rispettive piattaforme vocali e ognuno di loro ha fatto un buon lavoro, tanto da invogliare i produttori di dispositivi smart di terze parti – dai produttori di termostati alle società di illuminazione intelligenti – a rendere i loro prodotti compatibili con ciascuno di essi servizio. Con un livello base di comandi disponibili per ognuno, con un comando “hey Google” o “hey Alexa”, il controllo del mondo digitale è solo una vibrazione delle tue corde vocali.

Gli altoparlanti Amazon Echo e Google Home adottano un approccio leggermente diverso rispetto al modo in cui le loro abilità sono accessibili.

Le funzionalità di Google Home sono, per impostazione predefinita, accessibili a tutti, tranne il blocco dell’accoppiamento di dispositivi smart home di terze parti con il tuo sistema Google Home, se hai fatto una richiesta che l’ecosistema di Google è in grado di capire, eseguirai la risposta richiesta in modo inatteso .

Alexa, d’altra parte, fa affidamento sull’installazione di abilità: insiemi di comandi vocali individuali, simili alle app, incentrati su determinati argomenti o abilità. Gestiti e attivati ​​tramite l’app Alexa sugli smartphone, questi possono variare dall’acquisizione di informazioni sui tempi di trasporto locali o all’attivazione di giochi a comando vocale.

Non c’è davvero un approccio corretto o sbagliato – Google è più semplice, ma Alexa incoraggia lo sviluppo e il supporto più veloce e più ampio da parte di terze parti.

Come ci si aspetterebbe da una gamma così ampia di forme e dimensioni, si ottengono prestazioni sonore molto diverse su entrambi gli ecosistemi, figuriamoci se si confronta Amazon Echo con Google Home in generale. Ecco un ampio elenco di come suonano in relazione l’uno con l’altro.

Se puoi permetterti solo i dispositivi entry-level e la musica rimane una priorità per te, scegli Google Home Mini, che suona molto meglio dell’Echo Dot. A meno che non si colleghi un punto a un altro altoparlante tramite Bluetooth o al jack da 3,5 mm, è troppo sottile e rigido per godere appieno.

Se stai cercando un piccolo diffusore Echo, il tuo miglior risultato è Echo Spot, che nonostante le sue dimensioni offre un suono più ricco. Lo schermo, tuttavia, aumenta enormemente le sue spese, quindi tenetelo a mente.

Mentre salite la scala delle dimensioni, Google Home è troppo pesante per essere veramente divertente. Ha anche una chiarezza peggiore rispetto all’ultima generazione del diffusore Amazon Echo e di Echo Plus. Quindi, se sei limitato a circa $ 100 / £ 100, Amazon Echo potrebbe essere la scelta migliore da una prospettiva audio.

Con un leggero aumento del prezzo e l’inclusione dell’elaborazione Dolby, il suono Echo Plus è più dinamico dell’eco standard, come speri tu.

E, nonostante il suo aspetto, l’Echo Show suona meglio di Echo Plus ed Echo, anche se non così drammaticamente da perdonare alcuni dei suoi difetti.

Se stai cercando la superiorità sonora pura tra le gamme Echo e Google Home, scegli Google Home Max. Il suo basso è ben accordato, i suoi medi e alti sono ben definiti, e il suo volume più alto è rumoroso, senza stravolgersi in un territorio altamente distorto.

Amazon Eco vs Google Home: prezzo
C’è una tale gamma di prezzi attraverso le due piattaforme di altoparlanti che, per correttezza, c’è qualcosa per ogni dimensione del portafoglio quando si tratta della domanda di Amazon Echo contro Google Home.

È più che altro ciò che ti aspetti di ottenere dal tuo altoparlante preferito: Amazon, che offre la più ampia gamma di opzioni, raggiunge entrambi i prezzi più convenienti e costosi tra i due marchi, con Echo Dot all’estremità inferiore e schermo Echo Show in alto. Google, d’altra parte, si trova da qualche parte nel mezzo.




Non c’è una risposta facile alla domanda se dovresti optare per Amazon Echo o Google Home come diffusori intelligenti di tua scelta. Entrambe le linee sono molto compiute e, purché temperate le vostre aspettative in linea con la quantità di denaro che andrete a spendere per l’acquisto in una delle linee, tutto sembra abbastanza buono per i rispettivi punti di prezzo.

In realtà, la scelta si riduce alla preferenza dell’ecosistema rispetto all’hardware. Sei pesantemente investito nei servizi di Google? Allora Google Home è probabilmente per te, poiché le due aree diventeranno sempre più strettamente collegate. Anche la comprensione del linguaggio naturale di Google è superiore, anche se la sua implementazione vocale ha ancora bisogno di un po ‘di raffinatezza.

Tuttavia, in termini di puro valore per i soldi e della già vasta portata delle sue collaborazioni e abilità, i dispositivi Alexa di Amazon sembrano la scommessa più sensata in questa fase. Si tratta di una gara a breve termine, con le potenti funzionalità di ricerca di Google che potenzialmente lo vedranno nel lungo periodo. Ma c’è qualcosa da dire per l’approccio più focalizzato di Amazon – dalla nostra esperienza fino ad ora, Alexa sembra attualmente l’assistente più affidabile. Ma potrebbe cambiare. Ad ogni modo, piazza le tue scommesse – è improbabile che tu vada via deluso se opti per un Amazon Echo o uno speaker di Google Home.

Lascia un commento

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi