Home / Hardware AI / Auctify i primi occhiali intelligenti per non distrarsi

Auctify i primi occhiali intelligenti per non distrarsi

Questi occhiali intelligenti “anti-procrastinazione” utilizzano l’intelligenza artificiale per monitorare ciò che guardi tutto il giorno

Le specifiche di Auctify (sopra) vengono commercializzate come uno strumento di “aumento della produttività”
La difficoltà di rimanere concentrati in un’epoca di distrazioni è uno di quei cliché fastidiosamente accurati. (Ho controllato il mio telefono tre volte solo scrivendo questo paragrafo.) Ma una startup chiamata Auctify ha quella che sostiene essere la soluzione: occhiali intelligenti che usano l’intelligenza artificiale per monitorare ciò che stai guardando e ti spingono a prestare attenzione. A seconda della tua visione del mondo, è il prodotto dei tuoi sogni o un incubo di hacking della produttività.

Gli occhiali si chiamano Specs e vengono lanciati oggi su Indiegogo . La premessa è semplice: una fotocamera incorporata nella cornice di Specs utilizza l’apprendimento automatico per identificare ciò che stai guardando, che si tratti di un laptop, di un libro o di un altro essere umano. Registra questi dati e li invia a un’app connessa in cui gli utenti possono agire in diversi modi.

L’APPRENDIMENTO AUTOMATICO TIENE TRACCIA DI COME TRASCORRI IL TUO TEMPO OGNI GIORNO
Se sei casuale, puoi semplicemente ottenere una ripartizione di come hai trascorso ogni giorno, con grafici a torta colorati che registrano quanti dei minuti finiti della tua vita hai perso di recente. Se vuoi essere più proattivo, puoi impostare delle “sessioni di concentrazione” per i momenti in cui vuoi concentrarti su determinate attività. E se vuoi davvero metterti in forma, Specs può avvisarti quando stai guardando la cosa sbagliata usando segnali visivi e audio: una luce nell’angolo della tua visione o un suono riprodotto attraverso gli occhiali integrati Altoparlanti.


Mettendo da parte ciò che un prodotto come questo dice sulla nostra cultura ossessionata dal lavoro, Specs può funzionare come promesso? Sebbene ognuno di noi sappia quando ci si distrae, può essere difficile spiegare le regole di questo a una macchina. Come giornalista, ad esempio, utilizzo Twitter sia per attività produttive (trovare nuove storie) sia per inutili perdite di tempo (leggere i tuoi tweet). Le specifiche conosceranno la differenza?

LE SPECIFICHE SARANNO IN GRADO DI DISTINGUERE TRA 20 ATTIVITÀ AL LANCIO
“Sì e no” è la risposta breve. Nell’esempio specifico di me che utilizzo lo stesso sito Web per funzioni diverse, Specs sarà impotente. Ma Auctify afferma che gli occhiali sono dotati di app complementari per il Web e il tuo telefono che consentiranno a Specs di identificare quali siti Web o app stai utilizzando e di inserire tali informazioni nella sua cronologia di monitoraggio.

Parlando con The Verge tramite e-mail, il fondatore di Auctify e CTO Hisham El-Halabi afferma che gli algoritmi dell’azienda saranno in grado di identificare 20 diverse attività al momento del lancio, tra cui leggere, scrivere, guardare il tuo telefono, il tuo laptop, guardare la TV, allenarti al palestra, fare yoga, cucinare, suonare uno strumento, mangiare e chiacchierare con altre persone. Altre verranno aggiunte in futuro e gli utenti potranno modificare la classificazione di ciascuna di queste attività.

“Poiché essere produttivi significa cose diverse per persone diverse, gli utenti possono scegliere all’interno dell’app complementare quali attività sono riconosciute come produttive”, afferma El-Halabi. “Per attività che possono essere più vaghe come lo studio, l’utente può impostare quali attività specifiche contribuiscono allo studio (come leggere, scrivere, ecc.)”

Oltre al monitoraggio delle attività, Specs ha alcuni altri trucchi. Un saturimetro, un accelerometro e un giroscopio integrati consentiranno agli occhiali di funzionare come un dispositivo di tracciamento del fitness, mentre gli altoparlanti a conduzione ossea ti consentiranno di ascoltare musica e persino di rispondere alle chiamate utilizzando le specifiche. E, naturalmente, puoi anche mettere lenti da vista negli occhiali, se vuoi usarle allo scopo banale di correggere la tua vista.

Ovviamente, per un dispositivo con il preciso scopo di monitorare tutto ciò che fai ogni giorno, la privacy è una grande preoccupazione. Auctify afferma che Specs non invia mai foto o video da nessuna parte su Internet e utilizza l’apprendimento automatico per analizzare gli elementi visivi sul dispositivo, dopodiché vengono immediatamente scartati. L’azienda afferma anche che le informazioni sul tuo telefono sono crittografate, anche se ciò non significa che gli occhiali stessi non possano essere dirottati.


La preoccupazione più grande, tuttavia, è che Specs semplicemente non sarà all’altezza delle affermazioni audaci di Auctify, come spesso accade con i prodotti finanziati dal crowdfunding. El-Halabi dice a The Verge che il team ha già costruito un prototipo completamente funzionante di Specifiche e ha condiviso video di queste in azione .

Ma trasformare un prototipo in un dispositivo di consumo che può essere prodotto su larga scala è incredibilmente impegnativo. Ciò è particolarmente vero per un dispositivo come Specs, che non solo deve racchiudere più funzioni in un sottile pezzo di hardware, ma anche combinare l’apprendimento automatico e più app per fornire la sua funzione chiave.

El-Halabi è ottimista sull’attrattiva del prodotto. Afferma che “tutti possono trarre vantaggio dal miglioramento della loro produttività” e che “il nostro pubblico non sarà solo un appassionato di tecnologia, ma un gruppo molto più diversificato di pubblico che condivide il problema universale della procrastinazione”.

Sulla base dell’esperienza del team e delle ricerche di mercato, aggiunge che gli studenti saranno particolarmente interessati “dal momento che molti di loro lottano con la procrastinazione”. Gli imprenditori hanno “anche mostrato molto interesse”, afferma, il che ha senso in quanto “apprezzano molto la produttività”.

Stranamente, però, le specifiche non riguardano solo la produttività. Auctify afferma che sta anche integrando nell’app una modalità di “allenamento della consapevolezza”, che spingerà gli utenti a svolgere attività virtuose che altrimenti potrebbero ignorare, come leggere o allenarsi. Può persino guidarli attraverso esercizi di respirazione calmanti. Con la giusta mentalità, anche la meditazione può essere ottimizzata.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi