Home / Economia / Brightflag raccoglie 28 milioni di dollari per gestire le spese legali utilizzando l’analisi dei big data

Brightflag raccoglie 28 milioni di dollari per gestire le spese legali utilizzando l’analisi dei big data

Brightflag , una startup per la gestione delle spese legali basata sull’intelligenza artificiale , ha annunciato oggi un round da 28 milioni di dollari. L’azienda afferma che investirà i fondi per espandere la propria impronta, rafforzando al contempo la ricerca e lo sviluppo per supportare i clienti esistenti.

Secondo un recente sondaggio di Gartner, la quota di responsabili delle operazioni legali aziendali responsabili del coordinamento della fatturazione degli studi legali e del monitoraggio delle spese per consulenti esterni è aumentata negli ultimi due anni rispettivamente del 53% e del 32%. Secondo un rapporto, il mercato globale del software per le operazioni legali raggiungerà i 3,57 miliardi di dollari entro il 2027, crescendo da soli 1,08 miliardi di dollari nel 2018.

Brightflag, che afferma di gestire “milioni” di spese legali esterne, offre una piattaforma AI per semplificare la revisione delle fatture legali, la gestione delle questioni legali e altri processi correlati. (La gestione della materia si riferisce alle attività che coinvolgono la gestione degli aspetti della pratica legale aziendale.) La suite dell’azienda consente ai clienti di visualizzare l’avanzamento del budget e di individuare i risparmi con analisi in tempo reale. Utilizzando Brightflag, i manager possono confrontare le questioni storiche per impostare i budget appropriati. I dati storici possono essere utilizzati anche per separare questioni importanti e specializzate dal lavoro in corso e per informare i budget annuali.

Oltre a ciò, Brightflag attinge ai big data e all’apprendimento automatico per prevedere quanto è probabile che venga sostenuta la spesa nell’ambito di un budget, notificando ai revisori delle fatture quando la spesa supera una percentuale di budget impostata. Gli algoritmi trasformano le descrizioni degli elementi pubblicitari in un set di dati strutturato che viene riepilogato in più dimensioni, inclusi attributi personalizzati definiti dall’utente. Le fatture che causerebbero un superamento del budget vengono automaticamente ridimensionate o rifiutate per la correzione.

L’intelligenza artificiale di Brightflag crea anche un riepilogo di quali cronometristi hanno svolto il lavoro in modo che i revisori possano convalidare gli addebiti proposti. Questa funzione può essere configurata per rifiutare e approvare le fatture senza il coinvolgimento umano per ridurre il lavoro amministrativo, secondo Brightflag.

L’azienda mira a catturare una serie di punti di dati quantitativi e qualitativi per mettere in luce i fornitori legali che forniscono consulenza e valore superiori. A tal fine, la piattaforma dell’azienda impedisce ai fornitori di addebitare cronometristi sconosciuti e tariffe e registri non approvati e indirizza i cronometristi e le richieste di approvazione prima che possano avere effetto. Utilizzando i dati sulla conformità con i budget, le linee guida di fatturazione degli studi legali e i processi di accumulo, Brightflag fornisce consigli per le prestazioni operative, sconti sui volumi e altro ancora. Inoltre, invia direttamente le fatture dei fornitori approvati, consentendo un processo di registrazione e pagamento “senza interruzioni”, preservando le integrazioni con il software del service desk, le soluzioni di gestione dei reclami di proprietà intellettuale e assicurativa, i sistemi software di conservazione legale e altri.

Brightflag afferma che, nonostante la pandemia, è riuscita a quasi raddoppiare le sue entrate annuali ricorrenti nell’ultimo anno. La società afferma che la sua piattaforma è ora utilizzata da migliaia di fornitori in tutto il mondo, comprese aziende come Uber, Shopify, Volvo e Dropbox. “Per la seconda volta negli ultimi 15 anni, le aziende sono alle prese con le implicazioni legali e finanziarie di una recessione globale”, ha detto a VentureBeat il cofondatore e CEO Ian Nolan via e-mail. “Brightflag fornisce ai dipartimenti legali aziendali una visibilità senza precedenti sulle loro operazioni mentre lavorano per massimizzare il valore strategico delle loro spese.”

One Peak ha guidato l’investimento in Brightflag annunciato oggi, con la partecipazione degli investitori esistenti Sands Capital Ventures e Frontline Ventures. Brightflag, con sede a Dublino, in Irlanda, fondata nel 2014, afferma che intende assumere circa 60 nuovi dipendenti tra i suoi team statunitensi e internazionali nel corso del prossimo anno. Il totale raccolto dalla società è di quasi $ 40 milioni.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi