Molti utenti hanno rinunciato a Facebook e ad altre applicazioni che monitorano le loro attività ora che devono chiedere esplicitamente il permesso.
 
Dopo lo straordinario calo del prezzo delle azioni di Meta , Mark Zuckerberg ha perso miliardi e ora l’attenzione è concentrata su ciò che è andato storto per il colosso dei social media. Dopo che le azioni Meta sono sprofondate di uno sbalorditivo 26% giovedì pomeriggio ora degli Stati Uniti, cancellando oltre 250 miliardi di dollari (750 miliardi di dollari), il valore del 37enne è crollato di oltre 46 miliardi di dollari, uno dei cali più grandi mai registrato. Il terribile risultato è arrivato quando Meta Platforms, precedentemente nota come Facebook , ha presentato una cupa stima delle entrate alla fine di mercoledì, rivelando che la società stava registrando costi alle stelle mentre la crescita era stagnante. Abbiamo curato i 5 principali motivi per cui Meta ha affrontato questo tuffo. 

Decelerazione della crescita degli utenti 
I giorni della crescita esplosiva degli utenti di Facebook sono finiti. Nonostante i piccoli miglioramenti nei nuovi utenti in tutta la cosiddetta famiglia di applicazioni dell’azienda, tra cui Instagram, Messenger e WhatsApp, la principale app di social networking di Facebook ha perso circa mezzo milione di abbonati nel quarto trimestre rispetto alla precedente. Questa è la prima volta che l’azienda ha registrato un calo nei suoi 18 anni di storia quando è stata definita dalla sua capacità di attirare più nuovi clienti. Inoltre, il calo indicava che l’app principale aveva raggiunto il suo massimo potenziale. Anche il tasso di aumento della base di utenti trimestrale di Meta è stato il più lento in almeno tre anni. 

Immergiti nel potenziale di sviluppo
Un altro potenziale di sviluppo, secondo il management di Meta, include l’attivazione del money faucet su WhatsApp , il servizio di messaggistica che deve ancora produrre entrate significative. Queste iniziative, però, sono agli albori. Gli investitori cercheranno di vedere se gli altri programmi di Meta, come Instagram, hanno raggiunto il picco in termini di crescita degli utenti.

Costo del rebranding 
Con notevole trambusto, Facebook ha annunciato il suo rebranding in Meta nell’ottobre 2021. Il nome deriva dalla parola greca “oltre”; è stato selezionato per evidenziare il passaggio di Facebook dall’essere esclusivamente una piattaforma di social media. Tuttavia, tale transizione ha un prezzo esorbitante. L’anno scorso Meta ha investito più di 10 miliardi di dollari (15 miliardi di dollari) nella sua divisione Reality Labs, che include il suo copricapo Oculus Quest per la realtà virtualee la tecnologia della realtà aumentata, contribuendo al calo dei profitti. Parte di ciò includeva l’espansione del team del 23%, portando il numero totale di dipendenti a 71.940. Giovedì le azioni sono crollate a Wall Street, con Meta, la società madre di Facebook, in calo del 26%. Facebook Reality Labs ha perso 3,3 miliardi di dollari (4,9 miliardi di dollari) nel quarto trimestre e oltre 10 miliardi di dollari (15 miliardi di dollari) in totale nel 2021. Dato che il metaverso è ancora a distanza di anni per diventare popolare, la maggior parte degli esperti prevede che l’attuale perdita fare tendenza continuerà per qualche tempo.

La nuova politica di Apple 
La scorsa primavera, Apple ha rilasciato un aggiornamento al suo sistema operativo mobile chiamato ” App Tracking Transparency “, che essenzialmente ha dato agli utenti iPhone la possibilità di consentire ad app come Facebook di tracciare il loro comportamento su Internet. Quelle mosse sulla privacy hanno già danneggiato l’attività di Meta e sicuramente lo faranno in futuro. Molti utenti hanno rinunciato a Facebook e ad altre applicazioni che monitorano le loro attività ora che devono chiedere esplicitamente il permesso. Ciò significa che Facebook avrà meno dati utente, rendendo la pubblicità mirata, uno dei principali flussi di entrate dell’azienda, più impegnativo. Il problema è ulteriormente aggravato quando si è scoperto che gli utenti di iPhone sono un mercato significativamente più redditizio per gli inserzionisti di Facebook rispetto agli utenti di app Android. 

Problemi con TikTok 
Il signor Zuckerberg ha sottolineato come il formidabile TikTok sia un concorrente da più di un anno. L’app supportata dalla Cina si è espansa a oltre un miliardo di utenti grazie ai suoi brevi post video altamente condivisibili e curiosamente avvincenti. Ed è in lizza per l’attenzione e gli occhi con l’account Instagram di Meta. Meta ha replicato TikTokcon Instagram Reels, una funzionalità di un prodotto video. Zuckerberg ha dichiarato mercoledì che Reels, che è ben visibile nei feed di Instagram delle persone, è l’attuale generatore di coinvolgimento n. 1 dell’app. Tuttavia, sebbene Reels possa attirare persone, potrebbe non generare entrate con lo stesso successo delle altre funzionalità di Instagram, come le storie e il feed principale. Questo perché gli annunci video sono più difficili da monetizzare. Dopotutto, le persone tendono a ignorarli. Ciò significa che più Instagram incoraggia le persone a utilizzare Reels, meno soldi guadagnerà da quegli utenti.

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi