Home / Intelligenza artificiale pericolo / Clearview AI lo scandalo : l’articolo dell’Huffington Post

Clearview AI lo scandalo : l’articolo dell’Huffington Post

L’estrema destra ha contribuito a creare la tecnologia di riconoscimento facciale più potente al mondo
Clearview AI, che ha allarmato gli esperti di privacy, ha assunto diversi dipendenti di estrema destra, secondo un’indagine di HuffPost.
Di Luke O’Brien, HuffPost USA

La tecnologia avanzata di riconoscimento facciale rappresenta una minaccia mortale alla privacy. Potrebbe garantire al governo, alle società e persino ai cittadini medi la possibilità di catturare una foto di chiunque e, con poche battute di tasti, scoprire tutti i tipi di dettagli personali. Quindi, quando il New York Times ha pubblicato una mostra su una società di riconoscimento facciale oscura chiamata Clearview AI a gennaio, sembrava che fosse arrivato il peggior incubo di sostenitori della privacy.

Clearview è la forma più potente di tecnologia di riconoscimento facciale mai creata, secondo il Times. Con oltre 3 miliardi di foto cancellate di nascosto da profili e siti Web di social media, il suo database di immagini è quasi sette volte più grande di quello dell’FBI. La sua app mobile può abbinare i nomi ai volti con un tocco di un touchscreen. La tecnologia è già integrata in occhiali per realtà aumentata in modo che le persone possano identificare quasi chiunque guardino.

Clearview ha contratti con l’Immigration and Customs Enforcement e la Procura degli Stati Uniti per il distretto meridionale di New York, ha riferito BuzzFeed all’inizio di quest’anno , e agenti dell’FBI, membri della protezione doganale e delle frontiere, e centinaia di agenti di polizia nei dipartimenti a livello nazionale sono tra i suoi utenti .

Con la pandemia di coronavirus che sta gettando sempre più il paese nel caos e il presidente Donald Trump si sta muovendo per espandere i poteri di sorveglianza interna – in teoria, per mappare meglio la diffusione delle malattie – Clearview ha cercato strade più profonde nelle infrastrutture governative e ora sta discutendo con le agenzie statali di utilizzare la sua tecnologia per rintracciare le persone infette, secondo il Wall Street Journal .

Anche se non hai mai sentito parlare di Clearview, probabilmente hai una presenza online – forse un amico o un parente ha pubblicato una tua foto su Facebook – il che significa che probabilmente sei nel suo database. L’amministratore delegato e co-fondatore di Clearview, Cam-Hoan Ton-That, e i suoi collaboratori hanno scelto di violare le politiche dei social media contro la cancellazione di account per costruire un magazzino di immagini di dimensioni senza precedenti, come diversi negozi hanno notato di recente.

Ciò che non è stato riportato, tuttavia, è ancora più spaventoso: documenti esclusivi ottenuti da HuffPost rivelano che Ton-That, così come diverse persone che hanno lavorato per l’azienda, hanno legami profondi e di lunga data con estremisti di estrema destra. Alcuni membri di questa cabala di destra hanno continuato a lavorare per Ton-That.

Clearview ha dichiarato di essersi immediatamente separato da alcune di queste persone quando HuffPost ha chiesto un commento per questa storia, ma i collegamenti pervasivi tra l’azienda e l’alt-right non possono essere semplicemente liquidati come poche mele cattive.

Si è scoperto che il Grande Fratello indossava un berretto MAGA.

Un misterioso pirata informatico
Non si sa molto di Ton-That, un hacker australiano di 31 anni che si è trasferito a San Francisco nel 2007. Si è fatto un nome due anni dopo scatenando un worm che ha phishing le credenziali di accesso degli utenti di Gmail . Ton-That non ha mostrato rimorso dopo che i giornalisti gli hanno rintracciato il worm: ha semplicemente creato un altro sito di phishing .

Entro il 2015, aveva unito le forze con sovversivi di estrema destra che lavoravano per installare Trump come presidente . Includono Mike Cernovich, un propagandista affiliato a Trump che ha guidato la quasi mortale campagna di disinformazione di Pizzagate ; Andrew “weev” Auernheimer, un hacker neonazista e il webmaster di The Daily Stormer; e Pax Dickinson, l’ ex capo della tecnologia razzista di Business Insider che ha continuato a marciare con i neonazisti a Charlottesville, in Virginia.

In questa cricca di estrema destra, due dei soci di Ton-That apparivano più grandi della maggior parte grazie alla loro stretta connessione con il miliardario Peter Thiel, un membro del consiglio di Facebook e consigliere di Trump: Jeff Giesea, un protettore di Thiel e finanziatore segreto di cause alt-right, e Charles “Chuck” Johnson, un ex scrittore Breitbart ed estremista di estrema destra che secondo come riferito ha coordinato la legge contro le organizzazioni dei media con Thiel. E secondo i nuovi documenti ottenuti da HuffPost, Johnson sembra aver ricevuto finanziamenti da Thiel per una startup che il Southern Poverty Law Center avrebbe etichettato un “gruppo di odio nazionalista bianco”. (Johnson ha intentato causa contro HuffPost in Texas per un articolo di gennaio 2019 sulle sue visite ai membri del Congresso per discutere di “sequenziamento del DNA”.)

Le persone coinvolte in Clearview sembrano aver fatto di tutto per nascondere i loro legami con l’azienda e l’un l’altro. Johnson, ad esempio, non appare in nessuno dei documenti di incorporazione e ha lasciato ben poche tracce pubbliche della sua associazione con Ton-That al di là di un post di Facebook. Ma diverse fonti di estrema destra che conoscono Johnson hanno detto a HuffPost che lui e Ton-That erano in stretto contatto almeno nel 2016, e che Johnson ha detto loro che stava lavorando con Ton-That sul riconoscimento facciale.

Johnson ha dichiarato a una fonte alla fine di quell’anno di aver visto la tecnologia come un modo per “potenzialmente identificare ogni straniero illegale nel paese”. All’inizio del 2017, Johnson ha presentato Ton-That a un’altra fonte, dicendo che era un programmatore di talento che aveva assunto per costruire lo strumento di riconoscimento facciale. Più o meno nello stesso periodo, Johnson ha dichiarato su Facebook che stava “costruendo algoritmi per identificare tutti gli immigrati illegali per le squadre di espulsione”.

I messaggi video e privati ​​ottenuti da HuffPost confermano che Johnson e Ton-That stavano collaborando su schemi di estrema destra nel 2016; al più tardi all’inizio del 2017, erano in contatto per raschiare piattaforme di social media per il settore del riconoscimento facciale. Almeno due persone che hanno lavorato per Johnson hanno trovato lavoro e lavorato per Clearview fino alla fine di marzo, quando la società afferma di aver interrotto i legami con loro dopo che HuffPost ha raggiunto le domande.

Lo stesso Thiel ha un evidente interesse per la sorveglianza di massa: Palantir, il suo colosso del data mining, aggrega enormi quantità di informazioni personali su immigrati e lavoratori privi di documenti e fornisce gli strumenti analitici per le incursioni ICE. Nel 2017, Thiel è diventato uno dei primi investitori di Clearview. Non ha risposto alle domande inviate a lui e al suo portavoce.

Come altri prodotti tecnologici ridimensionati in modi poco chiari, Clearview potrebbe essere diventato troppo grande per frenare. Ogni volta che la polizia usa Clearview, carica immagini di persone che stanno cercando di identificare – anche le vittime di abusi sessuali su minori – su Ton-Che non è regolamentato e mai database in espansione, dove sono archiviati indefinitamente.

Non esistono leggi federali che regolano l’uso del riconoscimento facciale. “Le possibilità di armamento di questo sono infinite”, ha detto al Times Eric Goldman, condirettore dell’High Tech Law Institute presso la Santa Clara University.

Clearview sembra anche spiare le ricerche delle forze dell’ordine. Dopo che un giornalista del Times ha fatto in modo che gli agenti di polizia gestissero la sua foto attraverso l’app, gli agenti hanno ricevuto chiamate dai rappresentanti di Clearview per chiedere se stavano parlando con un giornalista. Il potenziale di abuso è vasto.

“Il timore è che il tipo di controllo autoritario che questo [strumento] garantirà finirà nelle mani di persone sbagliate”, ha dichiarato Liz O’Sullivan, direttore tecnologico del no-profit Surveillance Technology Oversight Project.

Come ad esempio un appaltatore di Clearview che ama diffondere la propaganda del Terzo Reich sugli ebrei. Lo stesso estremista, con il quale Ton-That ora afferma di essersi separato, è stato fondamentale per aiutare a seminare disinformazione dagli agenti del Cremlino nel 2016 per aiutare la campagna di Trump. Un “investigatore” di Clearview che sembrava lavorare per la compagnia fino alla fine di marzo fa parte di un equipaggio nazionalista bianco con base a Washington che si riunisce in segreto.

Un altro dipendente di Clearview che ha lasciato l’azienda dopo un’inchiesta di HuffPost è un estremista di origini croate che ha scritto nel 2015 che “sostiene con tutto il cuore il razzismo, il razzismo, l’etnocentrismo, l’islamofobia, l’eurocentrismo e l’antisemitismo”. Scrivendo con uno pseudonimo su vari blog, aveva abbracciato la possibilità di balcanizzare l’America, che poteva consentire agli stati autoritari come la Russia o la Cina di colmare il vuoto di potere.

“Perché esista un ordine globale stabile e sostenibile”, ha scritto, “il governo degli Stati Uniti come sappiamo che deve essere distrutto”.

Una convenzione nazionale bianca
Nel luglio 2016, estremisti di estrema destra sono scesi a Cleveland per la Convention nazionale repubblicana. C’era la figura intellettuale dell’alt-right, Richard Spencer, così come Cernovich. Così è stato Johnson, che all’epoca gestiva GotNews, un sito che impiegava nazionalisti bianchi per distribuire contenuti di innesco per i sostenitori di Trump. Si presentò Peter Brimelow, l’editore del nazionalista bianco VDARE. Il sabotatore politico britannico Milo Yiannopolous ha partecipato a un partito “ragazzi per Trump” che presentava oratori anti-musulmani come Pamela Geller e Geert Wilders.

Una notte, Spencer ha partecipato a una cena con Johnson e altri membri dell’estrema destra in un ristorante italiano di alto livello. Si ritrovò seduto a un tavolo con Ton-That, una figura sorprendente con lunghi capelli neri. L’hacker è arrivato a cena con Johnson dopo che avevano causato una piccola crisi. Avevano molestato Michelle Fields, un ex reporter di Breitbart che aveva avuto il suo braccio afferrato grosso modo a una manifestazione di Trump qualche mese prima dall’allora responsabile della campagna elettorale del candidato, Corey Lewandowski. Alla RNC, Johnson inseguì Fields per strada fino a quando il suo fidanzato lo spinse via. L’incidente è stato catturato in un video caricato sul canale YouTube di GotNews di Johnson. Sullo sfondo, puoi vedere Ton-That con Johnson, che ride mentre Fields si allontana. (All’epoca Fields lavorava per HuffPost.) A cena quella sera, l’hacker era più sottomesso.

“Era intelligente”, ha detto Spencer a HuffPost di Ton-That. “Era in questa sfera esoterica reazionaria reazionaria. Ricordo che stava parlando del celibato e dell’ordine sacerdotale che era celibe e pensava per il gruppo e non aveva preoccupazioni banali. Era appassionato di roba di tipo reazionario neo-trad [cattolico] quasi cattolico. “

Il movimento neoreactionary, noto anche come “NRx” o “Dark Enlightenment”, è un sottoinsieme geniale dell’estrema destra razzista e misogina che ha infastidito i circoli libertari della Silicon Valley per oltre un decennio, specialmente all’interno della comunità delle criptovalute. I suoi membri venerano Thiel, microdosano l’LSD e assorbono le idee totalitarie con uno pseudo-intellettualismo che crea un pretesto morale per minare – “l’ingegnere”, si potrebbe dire – la democrazia. Con competenze tecniche e accesso a vaste ricchezze, hanno un’influenza che ha eluso i giovani libreschi nell’orbita di Spencer. Ton-That era stato affiliato a questa confederazione neoreationary da prima del RNC del 2016.

Il sommo sacerdote del movimento, Curtis Yarvin, è un programmatore che va da “Mencius Moldbug” e ha una startup di criptovaluta finanziata da Thiel . Yarvin, che apparentemente sostiene la schiavitù e ha scritto con approvazione dell’apartheid , ha sostenuto che gli Stati Uniti starebbero meglio se governati da un re-CEO. Per far sì che ciò accada, sostiene un colpo di stato morbido. Tra i neoreactionary, Trump è spesso indicato come “Dio-Imperatore” che ripristinerà l’ordine in una nazione inondata da immigrati sotto il pollice di un complesso accademico mediatico progressivo – “ebreo globale”, in lingua neonazista.

Giesea, i cui legami con Thiel risalgono a decenni fa, organizzò la cena a Cleveland. Come studente, ha curato il quotidiano libertario di Thiel, The Stanford Review. In seguito ha lavorato per il primo hedge fund di Thiel , quindi per l’ufficio affari pubblici di Koch Industries. Thiel raccolse denaro da seme quando Giesea fondò la sua compagnia.

Prima delle elezioni del 2016, Giesea ha lavorato a stretto contatto con Cernovich per aiutare a organizzare un’insurrezione sui social media che potrebbe indirizzare l’energia dell’estrema destra verso uno scopo singolare: far eleggere Trump. La loro rete amplificava gli estremisti, assaliva gli avversari e diffondeva la disinformazione promossa dal Cremlino .

Jeff Giesea parla di politica in un Periscopio
Jeff Giesea parla di politica in un video di Periscope.
In una guida “Come finanziare l’Alt-Right” pubblicata online nel 2016 con lo pseudonimo di Giesea, i donatori sono stati incoraggiati a dare soldi alle organizzazioni nazionaliste bianche e neonaziste. (“Non sono affatto io”, ha detto Giesea. “Non so chi sia stato.”) La guida ha sottolineato l’importanza dell’anonimato e ha raccomandato ai donatori di utilizzare Bitcoin e PayPal, la società di trasferimento di denaro online fondata da Thiel.

Spencer ha detto che Giesea ha donato $ 5.000 – l’importo massimo che non ha richiesto la divulgazione dei donatori all’IRS – alla sua organizzazione nazionalista bianca, il National Policy Institute, nel 2016. (“Nessun commento”, ha detto Giesea.) Spencer ha detto a HuffPost che in seguito ho avuto l’impressione che Giesea stesse cercando di utilizzare l’energia dell’alt-right per sovversione politica e profitto.

Auernheimer, l’hacker neonazista, ha descritto Giesea in una chat Discord privata come un “grande investitore che fornisce aiuto ai razzisti … un tizio enormemente connesso … con molti interessi commerciali che sostenevano le cose di [T] groppa”. (“Non è vero”, ha detto Giesea.)

Alla cena di Giesea a Cleveland, la conversazione si rivolse, inevitabilmente, alla costruzione dell’etnostato, secondo Katie McHugh, un ex editore Breitbart che aveva partecipato all’evento e da allora ha rinunciato all’estremismo di estrema destra. Un gruppo di camerieri ispanici a portata d’orecchio guardò con diffidenza. Qualcuno al tavolo si è scusato con loro. I camerieri risero nervosamente. Quindi gli estremisti, tra cui Ton-That, partirono nella notte per mettere in moto i loro piani.

Hatefest online di Chuck Johnson
Se eri un elitario di estrema destra nel 2016, il posto online dove trovarti era un canale Slack creato da Johnson per WeSearchr, una piattaforma di crowdfunding ora chiusa che aveva lanciato. In messaggi privati ​​tra Johnson e McHugh del 2015, Johnson ha descritto un incontro con Thiel quell’anno per presentare la sua idea di crowdfunding.

“Thiel mi ha dato tutti i soldi di cui ho bisogno”, ha detto Johnson. “[W] mi ha procurato un assegno in loco.”

Thiel ha rifiutato di commentare.

WeSearchr ha raccolto doni per cause alt-right e presto guadagnerebbe la designazione di “gruppo di odio nazionalista bianco” dall’SPLC.

Johnson aveva una meritata reputazione di troll, ma era anche un nodo centrale in una rete di estremisti. E aveva molti nemici: le società di social media che gli avevano tolto le piattaforme, i notiziari che lo esponevano, la società liberale di cui era convinto aveva permesso alle minoranze di entrare in Harvard a sue spese.

“Quando ho incontrato Chuck, mi chiedevo perché non stessimo armando persone come lui”, ha detto Giesea a BuzzFeed .

Giesea apparteneva al WeSearchr Slack di Johnson. Anche Cernovich. E anche Ton-That.

Complessivamente, c’erano circa 400 persone nel canale, secondo McHugh, che era un membro e aveva fornito a HuffPost diverse dozzine di messaggi dal canale. Il gruppo era un who-who di sabotatori politici razzisti e soldiformisti della società, con una spolverata di celebrità dell’estrema destra come George Zimmerman, che si unì al canale nel giugno 2016 e stava vendendo all’asta l’arma che aveva usato per uccidere Trayvon Martin. Johnson, che aveva considerato Zimmerman un “grande uomo”, pubblicò un post su GotNews per aumentare il prezzo di “la potente pistola che uccise il dindu. ”

La politica di estrema destra ha riunito George Zimmerman e Chuck Johnson, come illustrato da questo social …
La politica di estrema destra ha riunito George Zimmerman e Chuck Johnson, come illustrato da questo post sui social media dei due scoperti da Little Green Footballs, un blog che segue Johnson da anni.
Ton-That ha condiviso le sue opinioni di estrema destra in WeSearchr Slack, oltre che online in senso lato. Da allora ha cancellato i suoi account sui social media, ma gli archivi dei suoi scambi su Twitter tra il 2015 e il 2016 gli mostrano che sta diffondendo punti di discussione antiliberali e islamofobia, oltre ad amplificare figure come Yiannopolous.

Stava chiaramente leggendo / ascoltando media conservatori piuttosto trasandati e / o persone conservatrici piuttosto trasandate.
Ben Wheeler, programmatore di New York, sul co-fondatore di Clearview Cam-Hoan Ton-That
Ben Wheeler, un programmatore di New York che ha incontrato Ton-That nel 2015 attraverso amici programmatori, ha chiamato l’australiano per aver twittato cospirazioni di estrema destra in vista delle elezioni del 2016.

“Aveva alcune interpretazioni molto imprecise su [Hillary] Clinton, stava chiaramente leggendo e parlando con persone della vena Breitbart”, ha scritto Wheeler in un messaggio a HuffPost. “[A] è un esempio della sua corruzione, ha indicato i modi in cui ha detto che i Clinton hanno usato il matrimonio di Chelsea Clinton per sottrarre denaro. Ho cercato quello ed era una di quelle affermazioni quasi certamente false da una fonte inaffidabile. Stava chiaramente leggendo / ascoltando media conservatori piuttosto trasandati e / o persone conservatrici piuttosto trasandate. “

Una di queste persone era probabilmente Andrew Auernheimer, il webmaster di The Daily Stormer, il sito neo-nazista più popolare. Un altro membro del canale WeSearchr Slack e uno stretto collaboratore di Johnson, Auernheimer ha dedicato molto tempo alla promozione della piattaforma di crowdfunding di Johnson e dei suoi amici estremisti.

Aurenheimer ha detto a HuffPost di non aver “mai sentito parlare” di Ton-That. Ma nel 2015, è sembrato interagire pubblicamente con lui su Twitter per lamentare il numero di liberali nel mondo accademico, una conversazione che HuffPost è stata in grado di mettere insieme guardando le risposte ai due membri di destra che rimangono online.

Auernheimer parlava spesso del suo desiderio di massacrare bambini ebrei , iniziare una guerra razziale e distruggere gli Stati Uniti. È atterrato nel carcere federale nel 2013 per frode d’identità e accuse di hacking. Dopo che la sua condanna fu lasciata libera da un tecnicismo giurisdizionale, rientrò nella società con una gigantesca svastica sul petto. Si dichiarò neonazista in The Daily Stormer e chiese l’assassinio di agenti governativi e delle loro famiglie. Lasciò il paese e giurò vendetta sull’America. “Ho intenzione di tornare con un esercito, sia esso umano o automa”, ha scritto. Ora afferma di avere sede in Transnistria, una regione separatista della Moldavia allineata con Mosca e al di là della portata dei trattati di estradizione statunitensi.

Andrea
Andrew “weev” Auernheimer si è dichiarato pubblicamente neonazista nel 2014 in un post su The Daily Stormer, che includeva questa immagine.
Come Ton-That, anche Auernheimer era interessato alla biometria. Intorno al periodo del 2016 RNC, ha detto a un amico che stava “lavorando sul riconoscimento facciale, in particolare sulle persone di colore”. Quando contattato da HuffPost, Auernheimer ha chiarito che stava “costruendo un progetto di riconoscimento razziale, non facciale, [che] prendeva le caratteristiche di tutto il corpo, non solo del viso”. All’epoca, il sistema era stato troppo costoso da montare sui droni, disse, ma aveva in programma di rivisitare presto l’idea. Auernhemier non ha potuto fornire alcuna prova a sostegno delle sue dichiarazioni. Ton-That ha detto a HuffPost che Clearview non aveva nulla a che fare con i neonazisti.

“Non l’ho mai incontrato e non ha lavorato per l’azienda”, ha detto Ton-That.

Ma Auernheimer aveva lavorato a stretto contatto con Johnson per anni, e anche lui sosteneva una connessione con Thiel. Un mese dopo essere stato rilasciato dalla prigione nel 2014, Auernhemier disse a un amico hacker in messaggi diretti che stava “incontrando la mano destra di Peter Thiel”. (Auernheimer ha negato di fare questa affermazione, ma HuffPost ha autenticato i messaggi con il loro destinatario. Thiel non ha risposto alle domande per questa storia.)

Nello stesso anno, Auernheimer si unì a Johnson per estrarre il database trapelato del sito Web di infedeltà di Ashley Madison per kompromat. Hanno collaborato di nuovo nel 2015 per pubblicare video diffamatori registrati di nascosto dei funzionari di Planned Parenthood . (Auernheimer ha detto a HuffPost che lui e Johnson “non hanno nulla a che fare con l’altro” e sono “radicalmente opposti politicamente e socialmente”. HuffPost ha ottenuto numerose e-mail amichevoli che si erano scambiate.)

Johnson ha spesso collaborato anche con Giesea. In un cappero particolarmente senza gloria, hanno organizzato l’accusa per gli accusatori di violenza sessuale di Bill Clinton e il fratellastro di Barack Obama, Trump, Malik, durante i dibattiti elettorali del 2016. “Malik Obama, convincendolo a sostenere Trump, lo hanno portato nell’appartamento di Giesea e gli hanno appena dato denaro”, ha detto Spencer. “Almeno, è quello che mi ha detto Giesea.” (“Non ricordo nulla di tutto ciò”, ha detto Giesea a HuffPost.)

Quando HuffPost raggiunse Malik Obama in Kenya per chiedere se avesse preso soldi da Johnson e dai suoi collaboratori per promuovere Trump, Obama rispose dicendo: “Donald Trump è il miglior presidente che l’America abbia mai avuto e Charles Johnson è mio amico”.

Ma Johnson ha sempre avuto piani più grandi di Malik Obama. Aveva riempito il suo libro nero con i nomi di persone molto più importanti di cui poteva cavalcare i giullari: il senatore repubblicano Ted Cruz del Texas; commentatore xenofobo Ann Coulter; Il fondatore di Blackwater Erik Prince; avvocato di alto profilo Alan Dershowitz – e Ton-That, la cui abilità tecnica ha offerto a Johnson un diverso percorso verso il potere. Avevano la stessa età, con la stessa attenzione, combattendo la stessa guerra della cultura di Internet.

In uno scambio di WeSearchr Slack, Johnson si è collegata a un articolo sulle aggressive abitudini di borsa di Rep. Judy Chu (D-Calif.), Definendola “una delle migliori day trader di sempre”.

“Certo”, rispose Ton-That, “è una fessura.”

Hanno anche concordato la selezione degli obiettivi. I membri di WeSearchr Slack hanno riservato buona parte del loro animus a Gawker, una pubblicazione che aveva trattato in modo aggressivo Thiel e i suoi interessi commerciali. Thiel aveva finanziato furtivamente numerose azioni legali contro il blog – il più notevole è un’invasione del caso sulla privacy presentato dall’ex wrestler professionista Terry “Hulk Hogan” Bollea dopo che Gawker aveva pubblicato una parte del sex tape in cui si trovava.

L’alt-right appoggiò Thiel fino in fondo. Il co-fondatore di WeSearchr, Pax Dickinson, ha invitato i membri del canale Slack di Johnson a compilare un elenco di dipendenti Gawker e inviarlo ai troll neonazisti su siti Web di estrema destra come 4chan. “Lascia che facciano i contatti”, ha scritto Dickinson dei troll, apparentemente consapevole che il suo piano potrebbe portare a molestie.

Johnson aveva la sua vendetta contro Gawker, che lo aveva coperto criticamente e in un caso lo aveva deriso per una voce che defecava su un piano al college. Johnson aveva fatto causa a Gawker per diffamazione e in seguito ha raggiunto un accordo confidenziale con il blog. “In un mondo giusto, li farei uccidere”, ha detto Johnson di Gawker e del suo CEO, Nick Denton. “Ma non siamo ancora là.”

Johnson, tuttavia, era in grado di finanziare una generosità di WeSearchr per annusare il plagio a Gawker, una ricerca alla fine infruttuosa. Ton-That, che Gawker aveva anche trattato criticamente dopo le sue truffe di phishing sette anni prima, ha colto al volo l’occasione.

“[W] qualcun altro sta lavorando sul plagio stupefacente e vuole collaborare?” ha inviato messaggi al canale all’inizio di giugno 2016. “[I] sto raschiando tutti i loro articoli proprio ora.”

Il 10 giugno 2016, Gawker ha presentato istanza di fallimento del capitolo 11 e ha messo in vendita i suoi beni. Pochi giorni dopo, Cernovich ha pubblicato una foto di Ton-That e Johnson che hanno mangiato, entrambi con il segno “OK” che è diventato un popolare gesto della mano per i nazionalisti bianchi nell’era di Trump.

Chuck Johnson e Hoan Ton: il simbolo “OK” lampeggia durante un pasto
Chuck Johnson e Hoan Ton-That lampeggiano il segno “OK” durante un pasto nel 2016.
Quando BuzzFeed si è confrontato con Ton-That sulla foto, ha affermato che “stava solo facendo il segno OK nella foto come in” tutto ok “.” Quell’agosto, Ton-That ha inviato messaggi al canale WeSearchr con l’idea di interrompere un “funerale” gli impiegati del partito Gawker stavano lanciando il lutto per la demolizione della loro pubblicazione. “Vorrei avere una camicia hulkomania”, ha scritto.

Fu durante questo periodo della sua vita, annoverato tra gli estremisti online e fuori, che Ton-That iniziò a costruire la compagnia che sarebbe diventata Clearview.

Nel 2016, l’hacker australiano ha ingaggiato due ingegneri senza nome per aiutarlo nel progetto, secondo il New York Times. Ton-That ha rifiutato di dare a HuffPost i loro nomi. Uno ha aiutato a progettare un programma per raschiare immagini di volti da una serie di siti e piattaforme di social media, spesso in violazione delle loro politiche. L’altro ha creato un algoritmo di riconoscimento facciale.

La nascita di ‘Smartcheckr’
La sera delle elezioni, Ton-That ha festeggiato Johnson e Dickinson a New York in un mare di tappi MAGA rossi. Due giorni dopo, Johnson ha pubblicato una notizia da The Sun sul suo Facebook. Comprendeva una foto di Dickinson e Ton-That che festeggiavano in modo lugubre. “I miei partner commerciali sono al sole e mi sento escluso”, ha scritto Johnson.

Gli estremisti di estrema destra Pax Dickinson e Chuck Johnson celebrano le elezioni di Donald Trump nel 2016 con Hoan
Gli estremisti di estrema destra Pax Dickinson e Chuck Johnson celebrano l’elezione di Donald Trump nel 2016 con Hoan Ton-That.
L’estremista di estrema destra Pax Dickinson celebra le elezioni di Donald Trump nel 2016 con Hoan Ton-That …
REUTERS / MIKE SEGAR
L’estremista di estrema destra Pax Dickinson celebra le elezioni di Donald Trump nel 2016 con Hoan Ton-That a New York City.
Molto probabilmente Johnson si riferiva a un’azienda registrata a New York qualche mese dopo e seguiva la stessa convenzione di denominazione di WeSearchr: Smartcheckr. La società alla fine si sarebbe rinominata Clearview, come Ton-That in seguito disse al Times.

Nel gennaio 2017, Johnson ha indicato su Facebook che stava “costruendo algoritmi per identificare tutti gli immigrati illegali per le squadre di espulsione”. Presto, si vantava con amici e conoscenti che stava lavorando a un potente strumento di riconoscimento facciale.

L’estrema destra ha contribuito a creare il riconoscimento facciale più potente del mondo
Nel gennaio 2017 Chuck Johnson ha lasciato intendere che stava lavorando a un riconoscimento facciale
Nel gennaio 2017, Chuck Johnson ha lasciato intendere che stava lavorando a un progetto di riconoscimento facciale.
Una persona che era vicino a Johnson e richiedeva l’anonimato per la loro sicurezza disse a HuffPost di averlo visto “con un sacco di persone davvero importanti” al Trump Hotel nella primavera del 2017, “e continuava a parlare questo software di riconoscimento facciale che aveva assunto persone per costruire. ” Johnson, hanno aggiunto, era con una di queste assunzioni – “un mago del codice” con i capelli lunghi in una coda di cavallo. “Continuava a presentarlo come un prodigio che stava costruendo il software”, ha ricordato la fonte. Quando HuffPost mostrò le foto originali di Ton-That, confermarono che era l’uomo con Johnson. “Se non è lui, quello è il suo gemello.”

Non molto tempo dopo le elezioni, McHugh ricevette una telefonata da Johnson. “Mi ha detto che avevano un modo per identificare tutti gli alieni illegali nel paese”, ha detto. “Ha sviluppato la tecnologia di riconoscimento facciale e mi ha chiesto di chiamare Stephen Miller perché sapeva che Stephen Miller era un vero credente.”

Non è chiaro se Johnson abbia mai parlato con Miller, l’architetto della brutale politica di immigrazione di Trump. Ma nello stesso periodo, Johnson stava lavorando dietro le quinte con Giesea e Thiel – un membro del comitato esecutivo della transizione – per raccomandare candidati di altissima destra per appuntamenti scientifici e tecnologici con l’amministrazione entrante, secondo Forbes . Una persona vicina alla transizione di Trump ha confermato al Politico che Johnson ha partecipato alle riunioni relative alla transizione.

A questo punto, Johnson aveva una comprovata esperienza di bigottismo e trucchi sporchi. Nel 2015, è stato permanentemente – e evidentemente – sospeso da Twitter dopo aver richiesto fondi per “eliminare” un attivista per i diritti civili dei neri. Nel 2016, era andato su un podcast di altissima destra chiamato “Fash the Nation” per parlare a lungo dei tratti evolutivi di “ebrei” e “neri”. (“Sono più stupidi”, ha detto Johnson degli afroamericani.)

Nel gennaio 2017, Johnson ha ospitato una sessione di Reddit “Ask Me Anything” durante la quale gli sono stati chiesti i suoi pensieri su “l’Olocausto, la Seconda Guerra Mondiale e il JQ in generale”. (Il “JQ”, o “Domanda ebraica”, è un termine antisemita, incluso Hitler, hanno usato per oltre un secolo come scorciatoia per la loro teoria della cospirazione secondo cui gli ebrei hanno troppo controllo sulla società.) “Non lo faccio e mai ho creduto ai sei milioni di cifre ”, ha scritto Johnson. “Penso che i numeri della Croce Rossa di 250.000 morti nei campi a causa del tifo siano più realistici, ma confesso di avere una visione complicata sull’argomento. Penso che i bombardamenti alleati della Germania siano stati un crimine di guerra. Concordo con il [revisionista dell’Olocausto] David Cole sul fatto che Auschwitz e le camere a gas non siano reali. Perché le loro piscine [sic] erano lì se fosse un campo di sterminio? ”

Due settimane dopo la negazione dell’Olocausto di Johnson su Reddit, SMARTCHECKR, LLC è stata registrata a New York. L’indirizzo ad esso associato apparteneva a Richard Schwartz, che era stato un grande aiutante di Rudy Giuliani quando era sindaco di New York City. In seguito Schwartz avrebbe ammesso di essere uno dei fondatori di Smartcheckr.

Thiel è stato uno dei primi investitori dell’azienda. “Nel 2017, Peter ha donato a un giovane fondatore di talento $ 200.000, che due anni dopo ha convertito in azioni di Clearview AI”, ha dichiarato il portavoce di Thiel, Jeremiah Hall, in una nota. Hall non ha specificato quale fondatore intendesse e non ha risposto alle domande per questa storia.

Le e-mail e i messaggi ottenuti da HuffPost mostrano che Ton-That e Johnson erano in contatto con Smartcheckr nel 2017. In una discussione via e-mail, Johnson e i suoi colleghi di GotNews hanno discusso di un post su un dogwhistle che stavano mettendo insieme su una sparatoria di massa motivata a livello razziale a Fresno, in California , che era stato commesso da un uomo di colore che era musulmano. Tyler Bass, uno scrittore di GotNews, si chiedeva se esistesse un modo semplice per raschiare “un’intera pagina di Facebook in fretta … la prossima volta che un altro americano si fa beffe e prima che Facebook lo tolga dalla vergogna”. Ha aggiunto Ton-That alla conversazione, che ha risposto rapidamente. “Ci sto lavorando per smartcheckr”, ha scritto l’hacker. “Pianifica di rendere disponibili questi strumenti per i nostri ragazzi.”

Una serie di assunzioni problematiche
Il basso era uno dei Ton-Quello è ragazzi. Si era interessato alla cultura degli hacker da giovane, ed è stato arrestato con l’accusa di molestie informatiche in Virginia nel 2013 che la presunta vittima o il pubblico ministero hanno rifiutato di perseguire.

Il basso in seguito si trasformò in un razzista impegnato. Nel 2017, stava chiedendo in giro un lavoro di scrittura con il Rinascimento americano, un’organizzazione nazionalista bianca pesante. Apparteneva già a un equipaggio nazionalista bianco chiamato “DC Helicopter Pilots”, secondo McHugh, che lo frequentava nel 2017. Il gruppo era un capitolo di The Right Stuff nell’area di Washington, un’influente organizzazione pro-Trump che attira i neonazisti . I membri dei DC Helicopter Pilots – probabilmente un riferimento alla pratica del dittatore cileno Augusto Pinochet di eseguire dissidenti gettandoli fuori dagli elicotteri – si incontravano regolarmente, almeno una volta per mangiare biscotti a forma di svastica . Un capo capitolo era un funzionario del Dipartimento di Stato assegnato al Bureau of Energy Resources chesostenuto per un etnostato bianco armato di nucleare .

Alcune settimane dopo il micidiale raduno Unite the Right a Charlottesville nell’agosto 2017 – che Bass ha detto a McHugh di aver frequentato suo figlio di 8 anni – ha trovato lavoro come “investigatore” facendo “test di software a distanza” a Smartcheckr.

HuffPost ha ottenuto cinque dei curriculum di Bass che vanno da maggio 2017 ad oggi. Ha affermato di aver raccolto “dossier dell’opposizione devastanti su figure e attivisti di frontiera aperta” mentre lavorava per Johnson e ha affermato di aver creato “contraddizioni per i giornalisti di terze parti per plasmare la percezione di massa”. I suoi curriculum affermano anche di aver aiutato i candidati veterinari Johnson a far parte del team di transizione dell’amministrazione Trump. L’amministrazione ha rifiutato di commentare.

Un altro primo noleggio di Smartcheckr fu Douglass Mackey, un laureato di Middlebury altrimenti insignificante che si era lavato da un lavoro in finanza e divenne una superstar di altissima destra nel 2016 sotto l’alias “Ricky Vaughn”. Il sostenitore della “supremazia bianca globale” è stato così efficace nel diffondere la propaganda pro-Trump, antisemita e la disinformazione originata dal Cremlino che il MIT Media Lab ha nominato il suo account Twitter in un elenco dei principali influencer sulle elezioni, in vista di NBC News e Drudge Report.

Una foto pubblicata dal neo-nazista Christopher Cantwell che identifica Douglass Mackey,
A sinistra una foto pubblicata dal neo-nazista Christopher Cantwell che identifica Douglass Mackey.
Nel 2017, Mackey e un partner non identificato hanno presentato Smartcheckr al candidato repubblicano repubblicano Paul Nehlen, che era in lizza per la sede in pensione del presidente della Camera Paul Ryan, Wisconsin. Nehlen, un altro membro del canale WeSearchr Slack di Johnson, si stava rapidamente radicalizzando dal bizzarro fanatismo all’estremismo nazionalista bianco. Presto sarebbe apparso nello show radiofonico di David Duke per parlare di bambini migranti mitragliatori.

In una proposta Mackey ha inviato Nehlen, Smartcheckr ha promesso di micro-target potenziali elettori e donatori per $ 2.500 al mese. La società farebbe opposte ricerche toccando “database non convenzionali”. Ton-That’s “tecnologia proprietaria di ricerca e riconoscimento facciale” consentirebbe l’analisi dei social media degli elettori e le loro opinioni su varie questioni.

Nehlen ha dichiarato in un podcast di aver concesso a Mackey l’accesso a Facebook tramite Business Manager, uno strumento per la gestione di pagine e account, per tre mesi. “Non ha pubblicato nulla”, ha detto. “Non ha fatto niente. Stava suggerendo che sarebbe stato in grado di far crescere il mio pubblico o qualsiasi altra cosa. Non ha fatto niente. “

Ton-That ha detto a BuzzFeed che Mackey ha lavorato “per 3 settimane come consulente per Smartcheckr, che era il nome iniziale di Clearview”. Ha negato qualsiasi conoscenza della persona di Mackey Ricky Vaughn – anche se Mackey era anche membro del canale WeSearchr Slack, dove ha usato la maniglia “Richard Vaughn” e lo stesso avatar che ha fatto su Twitter. Ton-That ha affermato che Mackey gli era stato riferito da un “democratico liberale”. Ma Johnson ha pubblicato un video nell’ottobre 2016 in cui ha definito Mackey un “mio amico, un ragazzo con cui ho parlato al telefono, un bravo ragazzo”. Mackey non ha risposto alle e-mail di HuffPost.

Ton-That ha anche affermato che Mackey ha inviato una “proposta non autorizzata” a Nehlen e che “la tecnologia descritta nella proposta non esisteva nemmeno”. Eppure Johnson si è vantato della tecnologia per la parte migliore di un anno. Bass stava già risolvendo il problema del “prodotto di punta” di Smartcheckr, secondo il suo curriculum.

All’inizio del 2018, ancora arrabbiato per essere derubato, Nehlen ha rivelato che Mackey era Ricky Vaughn – qualcosa che in precedenza era noto solo ai membri di alto rango dell’alt-right. Uno di loro, Christopher Cantwell, ha pubblicato la proposta Smartcheckr che Mackey ha inviato a Nehlen sul suo sito web. Twitter e altre piattaforme illuminate da chiacchiere nazionaliste bianche.

“[O] ne dei miei amici più vicini hanno appena rovinato la sua vita”, ha detto Auernheimer di Mackey nel forum di The Daily Stormer.

Andrew Auernheimer era sconvolto dopo l’identità di Mackey
Andrew Auernheimer era sconvolto dopo la rivelazione dell’identità di Mackey.
Dipendenti e collaboratori di Smartcheckr si sono dati da fare per nascondere i loro legami con l’azienda e l’un l’altro dopo l’incidente. Schwartz, ex aiutante di Giuliani, ha disinfettato il suo profilo LinkedIn. Smartcheckr ha utilizzato un servizio di gestione della reputazione per sopprimere le informazioni su se stesso e Schwartz offuscando i risultati di ricerca di Google con pagine Web false , secondo una fonte vicina alla società.

Richard Schwartz si è elencato come co-fondatore di Smartcheckr su LinkedIn fino a quando non è stato rivelato che Mackey …
Richard Schwartz si è elencato come co-fondatore di Smartcheckr su LinkedIn fino a quando non è stato rivelato che Mackey era un suprematista bianco.
Schwartz non ha risposto alle domande di HuffPost.

Alla fine, il trambusto si placò. Ton-That e Smartcheckr hanno rafforzato la sicurezza operativa. L’anno precedente avevano incorporato Clearview AI nel Delaware tramite un agente registrato di terze parti e si sarebbero spostati su quel nome per il settore del riconoscimento facciale.

“Grazie … meno male che la speculazione in preda al panico su Smartcheckr sta morendo “, Bass ha inviato una email a McHugh. “Tuttavia, non sarà grandioso. Se hai qualche idea su come personalizzare le cose andando avanti alla luce di Mackeygate, come mi hai offerto, per favore fatemelo sapere. “

Clearview Hits The Bigtime
Nel gennaio 2018, Ton-That è emerso alla festa “Night for Freedom” organizzata da Cernovich a New York. Sul palco, Gavin Mcinnes, il fondatore canadese della banda neofascista Proud Boys, ha scherzato sui “frocio” e sui genitali delle donne transgender . Jack Posobiec, presentatore di pizzagate e collaboratore neonazista, si presentò. Così hanno fatto il leader di culto canadese Stefan Molyneux e James O’Keefe, che nel 2009 hanno realizzato un video finanziato da Thiel che ha deriso le persone di colore .

McHugh era in piedi in un gruppo di persone quando Ton-That si materializzò fuori dalla folla. Erano passati quasi due anni da quando lo aveva visto alla cena di estrema destra a Cleveland. Chiacchierarono brevemente. “Hoan mi ha detto che le cose andavano bene per lui”, ha detto McHugh. “Soprattutto con la sua compagnia.”

L’hacker è rientrato nella festa. McHugh non l’ha mai più visto.

Le cose stavano certamente andando bene. Al momento dell’evento di Cernovich, Clearview aveva trovato più investitori, incluso l’ex capo di Ton-That’s presso AngelList, Naval Ravikant e Kirenaga Partners, una piccola società di capitali di rischio a New York. Il fondatore dell’azienda, David Scalzo, ha detto al Times che “non ci sarà mai privacy” e si è scrollato le spalle per la possibilità che la tecnologia “potrebbe portare a un futuro distopico o qualcosa del genere”.

Un altro investitore iniziale fu Hal Lambert, un gestore di denaro del Texas e grande raccolta fondi GOP che è vicino a Ted Cruz e dichiarò di far parte del comitato inaugurale di Trump. Lambert aveva anche investito presto in Anduril, un appaltatore della difesa sostenuto da Thiel che stava costruendo sistemi di sorveglianza autonomi per sorvegliare il confine meridionale. Lambert si è scagliato contro la sinistra politica e i media, di recente è apparso su Fox Business Network per minimizzare il pericolo di coronavirus e accusare i giornalisti di alimentare la paura.

Quando è stato contattato telefonicamente, Lambert ha espresso sorpresa nel sentire parlare di estremisti antidemocratici associati a Clearview. Ma ha ammesso di conoscere Johnson. Ha anche detto di aver conosciuto Ton-That prima di Clearview perché il programmatore “ha lavorato su alcuni dati” per l’investitore. Lambert ha rifiutato di fornire ulteriori dettagli, citando lavori “proprietari”.

Per tutto il 2018 e fino all’anno successivo, Ton-That ha lavorato con Schwartz per firmare le forze dell’ordine per Clearview. La società ha affermato di avere “montagne” di dati nel suo “database di immagini proprietario”. Il team Clearview ha iniziato ad aggregare ogni foto scattata negli Stati Uniti negli ultimi 15 anni, secondo le e -mail ottenute da OneZero . Schwartz ha spacciato la tecnologia alle conferenze delle forze dell’ordine. Ton-That ha creato profili di LinkedIn fasulli per pubblicare annunci che pubblicizzano la tecnologia, secondo BuzzFeed.

Per aiutare a incrementare gli affari , Clearview ha reclutato Jessica Medeiros Garrison, ex direttore esecutivo della Republican Attorneys General Association e collaboratrice del Daily Caller . La compagnia mantenne anche Paul Clement, ex procuratore generale USA e perenne considerazione di destra per la Corte Suprema, come suo avvocato.

Clearview ha portato il potente avvocato Paul Clement a rappresentare il
DOJ
Clearview ha ingaggiato il potente avvocato Paul Clement per rappresentare l’azienda.
Nel frattempo, le forze dell’ordine stavano sottoscrivendo Clearview: la polizia dello stato dell’Indiana, la polizia dello Stato di New York, il dipartimento di polizia di Chicago, il dipartimento di polizia di Atlanta , i dipartimenti di polizia nel New Jersey e in Florida e il dipartimento della sicurezza nazionale. Così ha fatto la Divisione Intelligence and Counterterrorism del Dipartimento della pubblica sicurezza del Texas, un contratto che non è stato precedentemente riportato. La scorsa estate Clemente ha inviato una lettera al dipartimento di polizia di Atlanta affermando che “oltre 200 forze dell’ordine in tutta la nazione” stavano usando Clearview. Quel numero triplicerebbe in pochi mesi, secondo il New York Times.

Clemente ha fornito una copertura legale alla polizia per eludere le preoccupazioni sui diritti civili, scrivendo che Clearview non ha violato il Quarto Emendamento poiché il semplice atto di pubblicare qualcosa sui social media ha rimosso qualsiasi aspettativa di privacy.

Clemente ha anche anticipato l’argomento secondo cui il riconoscimento facciale ha innescato problemi di distorsione razziale. La maggior parte degli algoritmi testati nel 2019 dal National Institute of Standards and Technology identifica falsamente i volti di donne e pelle scura a tassi molto più alti rispetto ai volti di uomini bianchi. Clearview era semplicemente più preciso della tecnologia esistente, scrisse Clement. (La società sembra aver evitato un audit indipendente della sua tecnologia e non ha partecipato al test NIST.) Inoltre, ha aggiunto, Clearview ha utilizzato “algoritmi non basati su razza” per ridurre al minimo i pregiudizi. Clemente non ha fornito prove nella sua lettera a sostegno di entrambe le affermazioni.

Nel suo curriculum dell’aprile 2018, Bass ha scritto che stava identificando “prostituzione e connessioni gang di soggetti nelle scadenze di 24 ore”. I materiali promozionali di Clearview affermano che la società “ha iniziato a risolvere i crimini utilizzando la tecnologia di riconoscimento facciale di recente sviluppo” nel 2018, il che significa che Ton-That e i suoi dipendenti potrebbero aver avuto la possibilità di curiosare nelle ricerche della polizia e nelle indagini penali e raccogliere immagini di sospetti per il loro database per quasi due anni.

La compagnia trovò anche un grande cliente nella Rudin Management Company, una società immobiliare da svariati miliardi di dollari per la quale Bass fece “proiezioni di fondo di inquilini e assunzioni”. Ha iniziato a nascondere il suo datore di lavoro nel suo curriculum. Ha lavorato, ha detto, per “Riservato”.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi