Home / APP Ai / Google Digital twins per la logistica e la produzione   

Google Digital twins per la logistica e la produzione   

Google lancia lo strumento “gemello digitale” per la logistica e la produzione 

Google ha annunciato oggi Supply Chain Twin, una nuova soluzione Google Cloud che consente alle aziende di creare un gemello digitale, una rappresentazione della loro catena di fornitura fisica, organizzando i dati per ottenere una visione più completa di fornitori, inventari ed eventi come il meteo. Insieme a Supply Chain Twin c’è il modulo Supply Chain Pulse, che può essere utilizzato con Supply Chain Twin per fornire dashboard, analisi, avvisi e collaborazione in Google Workspace.

La maggior parte delle aziende non ha visibilità delle proprie catene di approvvigionamento, con conseguente “esaurimento delle scorte” presso i rivenditori e l’invecchiamento delle scorte presso i produttori. Nel 2020, i soli articoli esauriti costano circa 1,14 trilioni di dollari . L’ultimo anno e mezzo di interruzioni della catena di approvvigionamento ha ulteriormente dimostrato la necessità di approfondimenti sulle operazioni per adeguare dinamicamente le rotte della flotta e i livelli di inventario.

 
Con Supply Chain Twin, le aziende possono riunire dati provenienti da più fonti consentendo la condivisione delle visualizzazioni dei set di dati con fornitori e partner. La soluzione supporta i sistemi aziendali aziendali che contengono le posizioni, i prodotti, gli ordini e i dati sulle operazioni di inventario di un’organizzazione, nonché i dati di fornitori e partner come i livelli di scorte e inventario e lo stato del trasporto dei materiali. Supply Chain Twin attinge anche da fonti pubbliche di dati contestuali come meteo, rischio e sostenibilità.

Gli approcci alla simulazione dei “gemelli digitali” hanno guadagnato popolarità in altri ambiti. Ad esempio, SenSat , con sede a Londra, aiuta i clienti dei settori edile, minerario, energetico e di altri settori a creare modelli di luoghi per i progetti su cui stanno lavorando. GE offre una tecnologia che consente alle aziende di modellare gemelli digitali di macchine reali e monitorare da vicino le prestazioni. E Microsoft fornisce Azure Digital Twins e Project Bonsai, che modellano le relazioni e le interazioni tra persone, luoghi e dispositivi in ​​ambienti simulati.

“Dati isolati e incompleti stanno limitando la visibilità che le aziende hanno nelle loro catene di approvvigionamento”, ha affermato in una nota Hans Thalbauer, amministratore delegato della catena di approvvigionamento e della logistica di Google Cloud. “Supply Chain Twin consente ai clienti di acquisire informazioni più approfondite sulle loro operazioni, aiutandoli a ottimizzare le funzioni della catena di approvvigionamento dall’approvvigionamento e pianificazione alla distribuzione e alla logistica”.

Impulso della catena di approvvigionamento
Anche Supply Chain Pulse, lanciato oggi, offre visibilità in tempo reale, gestione degli eventi e ottimizzazione e simulazione basate sull’intelligenza artificiale. Sfruttandolo, i team possono approfondire le metriche operative con dashboard delle prestazioni che semplificano la visualizzazione dello stato della catena di approvvigionamento. Inoltre, possono impostare avvisi che si attivano quando le metriche raggiungono soglie definite dall’utente e creare flussi di lavoro che consentono agli utenti di collaborare per risolvere i problemi. Le raccomandazioni dell’algoritmo basato sull’intelligenza artificiale di Supply Chain Pulse suggeriscono risposte agli eventi, segnalano problemi più complessi e simulano l’impatto di situazioni ipotetiche.

Nelle prossime settimane, i clienti di Google Cloud potranno toccare dati, app e partner di integrazione di sistema tra cui Climate Engine, Craft, Crux, Project44, Deloitte, Pluto7 e TCS per integrare Supply Chain Pulse e Supply Chain Twin con le loro configurazioni esistenti. Renault è tra le aziende che hanno implementato Supply Chain Twin per avere una visione di inventario, fornitori e altro.

Supply Chain Twin e Supply Chain Twin seguono il lancio di Visual Inspection AI di Google , un’altra soluzione industriale che sfrutta l’intelligenza artificiale per individuare i difetti nei manufatti. Logistica, produzione, vendita al dettaglio e beni di consumo stanno subendo una rinascita mentre gli imprenditori cercano di modernizzare le loro fabbriche e accelerare le operazioni. Secondo un sondaggio PricewaterhouseCoopers del 2020 , le aziende manifatturiere si aspettano guadagni di efficienza nei prossimi cinque anni attribuibili alle  trasformazioni digitali . La ricerca di McKinsey con il World Economic Forum mette il potenziale di creazione di valore dei produttori che implementano “Industria 4.0” – l’automazione delle pratiche industriali tradizionali – a 3,7 trilioni di dollari nel 2025.

 

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi