Home / Economia / Il lavoro nell’intelligenza artificiale è ben posizionato per la recessione globale

Il lavoro nell’intelligenza artificiale è ben posizionato per la recessione globale

PERCHÉ IL MERCATO DEI LAVORI DI DATA SCIENCE È MEGLIO POSIZIONATO PER LA RECESSIONE

la pandemia di coronavirus sta incidendo negativamente sull’economia globale, con un tasso record di disoccupazione, interruzioni delle attività commerciali e una significativa contrazione della crescita del PIL globale.

Mentre i lavori di data science e analytics non sono immuni dalla recessione e dai problemi economici, ci sono più casi di assunzione per ruoli di data science in varie aziende. Eccone uno .

Il mercato del lavoro nel campo della scienza dei dati ha visto anche meno licenziamenti, riduzioni salariali e licenziamenti rispetto ad altri ruoli nel campo della tecnologia. Ciò è evidente anche dal nostro monitoraggio dei licenziamenti nel dominio tecnologico dell’India.

Se si guarda al personale licenziato, si concentra su ruoli e posizioni IT che possono essere abbastanza sostituiti con strumenti di automazione. I ruoli di data science, d’altra parte, sono incredibilmente difficili da automatizzare in questo momento. Pertanto, i tagli di lavoro nella scienza dei dati possono essere minimi se si guarda alle aziende che rimuovono ruoli ridondanti nella forza lavoro.

È stato scoperto nella ricerca che la volatilità del lavoro nella scienza dei dati è stata nella parte inferiore rispetto ai lavori tradizionali che sono stati interrotti a causa di problemi della catena di approvvigionamento, secondo un rapporto.

Nel rapporto, posti di lavoro come insegnanti, industria manifatturiera e ospitalità hanno assistito alla massima volatilità nella crisi in corso. È stato riscontrato che i lavori software e IT presentano una volatilità di livello medio rispetto ai lavori più tradizionali.

Tuttavia, settori diversi presentano condizioni diverse, tra cui tipi di aziende, aree geografiche e consumatori serviti, carico di debito, costi di capitale e operativi e offerta e domanda di risorse umane. Pertanto, l’impatto sarà diverso in ogni caso, sia esso il settore IT o FMCG, Industrials o Domestic Banking.

E se osserviamo il rendimento delle industrie IT indiane negli ultimi cinque anni, il settore tecnologico dovrebbe rimanere forte, escludendo alcune startup sopravvalutate e società IT legacy. Malgrado la recessione, stanno assumendo società specializzate di consulenza in scienze dei dati e analisi. D’altra parte, abbiamo visto licenziamenti in start-up, società IT e di servizi.

Cosa rende più sicuri i lavori di data science durante la recessione
L’analisi dei dati sarà molto cruciale nei periodi di recessione per ottimizzare i costi e ridurre lo spreco di risorse. Citando i numeri di IDC, WSJ ha riferito che il 2020 potrebbe vedere una crescente domanda di posti di lavoro nell’intelligenza artificiale, dato che le applicazioni di intelligenza artificiale vengono ampiamente utilizzate da operatori sanitari, istituti scolastici e agenzie governative. Secondo il rapporto, anche la spesa complessiva per l’IA aumenterà nel 2020. In questo caso, i data scientist avrebbero un ruolo fondamentale nell’ottenere il meglio dai sistemi automatizzati che eliminano blocchi di dati.

I risultati del sondaggio AIM rivelano che l’intera comunità di analisi è in grado di lavorare da casa. Inoltre, mentre il personale di analisi lavora da casa, ha accesso agli strumenti e alle piattaforme necessari per eseguire i propri compiti e responsabilità. Inoltre, la maggior parte degli intervistati non ha avuto alcun impatto sul proprio lavoro o ha avuto un effetto positivo sul proprio lavoro a causa della maggiore produttività. L’ampio dominio della scienza dei dati rende possibile lavorare da casa in determinate condizioni, incluso il tipo di progetti, la varietà di funzioni, l’accesso agli strumenti, l’impegno dei dipendenti e la connettività e la collaborazione globali con il resto del team / organizzazione.


Dati i lavori relativi ai dati che possono essere eseguiti facilmente sul Web e da casa, e la sua crescente importanza nel settore tecnologico, ha visto una volatilità minima nonostante il rallentamento. Indipendentemente da ciò, i data scientist potrebbero ancora perdere il posto di lavoro, in particolare in settori più vulnerabili come viaggi e turismo, logistica e persino vendita al dettaglio.

Panoramica
Il 2019 è stato un grande anno per il mercato del lavoro nel campo della scienza dei dati e la tendenza continuerà probabilmente nonostante la pandemia globale. In effetti, dato che tutto viene virtualizzato e platformizzato, in alcuni settori stiamo assistendo all’avvento di più dati e carichi di lavoro di dati più estesi. Ciò alimenterà la domanda di più data scientist in tali settori.

E se le aziende licenziassero i loro team di analisi e data science, sarebbe ancora più difficile ricostruire quei team. La creazione di un efficiente team di data science richiede anni per la costruzione e sarebbe uno spreco di milioni di dollari per liberare personale prezioso.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi