Home / APP Ai / Il nuovo Instagram sembra TikTok

Il nuovo Instagram sembra TikTok

Il nuovo piano di Instagram lo fa assomigliare molto a TikTok
 
Instagram ha una vasta comunità di creatori di contenuti, sia professionisti che dilettanti, che tendono a influenzare i viaggi, la moda e persino la politica.
 
In che modo Coca-Cola e PepsiCo utilizzano l’intelligenza artificiale per promuovere l’innovazione
“Icambiamenti stanno arrivando”, ha twittato il capo di Instagram di Facebook, Adam Mosseri, all’inizio di questa settimana in un video che ha caricato questa settimana . Ciò implica la creazione di “Nuove esperienze principalmente in quattro aree”: i creatori di Instagram, l’esperienza di acquisto, gli strumenti di messaggistica e la piattaforma video. 


Instagram ha una vasta comunità di creatori di contenuti , sia professionisti che amatoriali, che tendono a influenzare i viaggi, la moda e persino la politica. Secondo Mosseri, la crescente importanza della community di creatori di Instagram deriva dal passaggio di potere dalle istituzioni agli individui in tutti i settori. 

 

Il prossimo obiettivo dell’agenda di Instagram è migliorare l’esperienza di acquisto della piattaforma di social media. Con la digitalizzazione che ha un forte impatto sui settori dello shopping e del commercio, molti sono inclini allo shopping online. La tendenza si è ulteriormente intensificata durante la pandemia, rendendo ancora più sensato per piattaforme come Instagram e Facebook capitalizzare questi cambiamenti espandendo le proprie capacità. Questo passaggio è anche in linea con la promozione di Facebook Pay, il portale di pagamento interno dei giganti della tecnologia lanciato di recente, Facebook Pay , che gli utenti possono utilizzare per pagare questi nuovi prodotti sulle pagine dello shopping di Instagram. 

Il terzo della lista è la messaggistica. Adam ha detto: “Il modo in cui le persone si connettono con i loro amici intimi è cambiato molto negli ultimi cinque anni circa, e si è spostato principalmente sulla messaggistica”, più di altre funzionalità come feed e storie. Infine, arriva l’annuncio più eclatante di Instagram tra i quattro: Instagram sta pianificando di iniziare a mostrare agli utenti i video consigliati a schermo intero nei loro feed.  

Il nuovo Instagram
“Non siamo più un’app per la condivisione di foto o un’app quadrata per la condivisione di foto”, afferma Mosseri. Invece, Instagram sperimenterà di abbracciare i video in modo più ampio, incorporando video a schermo intero, immersivi, divertenti e mobile-first. Ciò includerebbe i video che l’app consiglia agli utenti, dove prevede anche di avere account che gli utenti non seguono. Mosseri ha indicato che Instagram incorporerà gli aggiornamenti nei prossimi due mesi. 

Il suddetto cambiamento sarà drastico per Instagram e lo metterà in diretta concorrenza con TikTok, un’app già apprezzata per i suoi contenuti curati, brevi e a schermo intero. Mosseri ha inoltre discusso di come piattaforme come TikTok e YouTube di Google, tra le altre rigide competizioni prevalenti nel settore, siano state le principali responsabili dei cambiamenti.

“Diciamo la verità; c’è una concorrenza davvero seria in questo momento. TikTok è enorme, YouTube è ancora più grande e ci sono anche molti altri nuovi arrivati”, ha affermato. 

Prima di questo, Instagram ha lanciato la sua funzione “Reels”, che consente agli utenti di realizzare video di breve durata con audio, testo ed effetti di realtà aumentata (AR) sovrapposti, simili a TikTok. Anche Instagram ha già preso ispirazione per le sue “Storie” da Snapchat.

 
 

Con l’aumento della concorrenza nel mercato dei video in formato breve, Instagram non è l’unico giocatore a fare mosse strategiche. La sua società madre Facebook ha recentemente introdotto Bulletin, una piattaforma di newsletter che è in diretta concorrenza con Substack. Allo stesso modo, Twitter ha anche acquisito Revue, un’altra società di newsletter. All’inizio di quest’anno Twitter ha anche tentato di cambiare le cose per i suoi creatori annunciando una funzione Super Follow per bloccare i loro post dietro un paywall. In effetti, Instagram avrebbe anche sviluppato la sua versione di Super Follow, chiamata Exclusive Stories, come parte delle sue modifiche ai creatori già menzionate in precedenza. 

 

Inoltre, sia Facebook che Twitter stanno lavorando su spazi solo audio chiamati Live Audio Rooms e Ticketed Spaces. Tali spazi sono simili a quelli della famosa app Clubhouse, solo su invito. 

Mentre la concorrenza sta spingendo le piattaforme a differenziarsi l’una dall’altra, i differenziatori si stanno configurando per essere la copia del concorrente senza l’intervento dell’innovazione effettiva. Rimanendo fedele a questo, TikTok si è anche spostato dal limitare i contenuti a una breve durata e ora consente agli utenti di creare video lunghi fino a tre minuti (il limite precedente era di un solo minuto). Ancora una volta, tali pratiche potrebbero essere un tentativo di trattenere gli utenti. Nel 2020, gli utenti di TikTok hanno trascorso una media di 39 minuti al giorno sulla piattaforma, che è il più lungo tra gli utenti dei social network. Consentire agli utenti di creare video di durata maggiore renderebbe quindi TikTok più flessibile, potenzialmente coinvolgendo più utenti pur mantenendo quelli precedenti. 

Solo una corretta implementazione del nuovo piano di Instagram ci dirà come si svolge questa scommessa. A partire da ora, rendere la piattaforma un clone di TikTok non ha molto senso, soprattutto considerando gli attuali utenti di Instagram che potrebbero preferire la funzione di condivisione di foto per cui l’app è nota. Quindi il compromesso qui essenzialmente si riduce al fatto che le persone abbracceranno il nuovissimo Instagram, un amalgama di diverse app, o se preferirebbero che rimanga fedele a come è attualmente. Adam afferma che le persone guardano a Instagram per divertirsi, ma onestamente è un po’ difficile capire cosa ci sia di divertente nell’avere un milione di app diverse ma identiche. 

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi