Home / APP Ai / Il primo caso di utilizzo commerciale di Microsoft di GPT-3 ovvero Microsoft Power Px basate sull’input del linguaggio naturale

Il primo caso di utilizzo commerciale di Microsoft di GPT-3 ovvero Microsoft Power Px basate sull’input del linguaggio naturale

Spiegazione: 
 
Non si tratta affatto di sostituire gli sviluppatori, si tratta di trovare i prossimi 100 milioni di sviluppatori nel mondo

 
Microsoft ha recentemente annunciato il primo caso di utilizzo commerciale di GPT-3. La scorsa settimana, alla conferenza degli sviluppatori di Build, il CEO di Microsoft Satya Nadella ha affermato che la società ha messo a punto GPT-3 per generare formule Microsoft Power Px basate sull’input del linguaggio naturale. 

 

OpenAI ha introdotto GPT-3 a maggio 2020 ed è stato rilasciato per i beta test più tardi a luglio. Come suggerisce il nome, GPT-3 è un modello di trasformatore di terza generazione. Con 175 miliardi di parametri, GPT-3 è più di cento volte più grande del suo predecessore.

Il modello di linguaggio auto regressivo all’avanguardia ha diverse applicazioni. Può eseguire la generazione del testo, il riepilogo, la classificazione, la traduzione linguistica, il riconoscimento di entità e la risposta alle domande.

A marzo 2021, più di 300 applicazioni utilizzavano GPT-3, con decine di migliaia di sviluppatori che costruivano sulla sua piattaforma. 

GPT-3 ha molte insidie. OpenAI ha riconosciuto queste sfide e ha rilasciato solo una beta privata del modello del trasformatore.

Microsoft ha stretto una partnership a lungo termine con OpenAI per sviluppare il primo supercomputer su Azure. La licenza esclusiva di Microsoft di GPT-3 lo scorso settembre fa parte della sua più ampia iniziativa AI at Scale.

Con questa acquisizione, Microsoft prevede di espandere la sua piattaforma AI basata su Azure per democratizzare la tecnologia AI. Nel suo post sul blog, Microsoft ha affermato di voler rendere disponibile questa piattaforma di intelligenza artificiale a ricercatori, imprenditori, hobbisti e aziende.

Power App alimentate da GPT-3
Microsoft ha integrato GPT-3 con il suo prodotto cliente, Power Apps, per consentire a qualsiasi utente di codificare. Quando un utente o “sviluppatore cittadino” (un termine usato da Microsoft per persone con una conoscenza limitata o nulla della programmazione) descrive un obiettivo di programmazione in un linguaggio conversazionale, GPT-3 convertirà i comandi in Power Fx (il linguaggio di programmazione open source di la piattaforma Power Apps), basate sull’input del linguaggio naturale. Proprio come funziona un motore di ricerca, GPT-3 restituisce più suggerimenti per le formule Power Fx, di cui l’utente deve selezionare quella più appropriata da utilizzare. 

Presumibilmente, un utente che crea un’applicazione di e-commerce descrive un obiettivo di programmazione utilizzando un linguaggio conversazionale; il modello GPT-3 offrirà una formula Microsoft Power Fx. 

Obiettivo di programmazione inserito dall’utente: “Trova prodotti il ​​cui nome inizia con ‘bambini’”

Codice Power Fx generato da GPT-3: “Filter(‘BC Orders’ Left(‘Product Name’,4)=”Kids”)

In precedenza, sebbene i cittadini sviluppatori non fossero tenuti a conoscere il linguaggio di programmazione, dovevano comprendere la logica della scrittura delle formule. Le funzionalità basate su GPT-3 rimuovono anche tali requisiti o prerequisiti. 

 

“In tutti i casi, c’è un essere umano nel giro. Non si tratta affatto di sostituire gli sviluppatori, ma di trovare i prossimi 100 milioni di sviluppatori nel mondo”, ha affermato Charles Lamanna, vicepresidente aziendale per la piattaforma applicativa low code di Microsoft.

Applicazioni future
GPT-3 consentirà agli utenti di creare applicazioni in grado di migliorare e improvvisare la produttività ei processi aziendali. “È una delle prime implementazioni che mostra come GPT-3, in esecuzione su Microsoft Azure e alimentato da Azure Machine Learning e uno dei primi usi interni della sua nuova funzionalità di endpoint gestiti, possa risolvere le esigenze aziendali del mondo reale su scala aziendale”, ha detto Microsoft.

Power Fx è basato su Microsoft Excel, il che lo rende più intuitivo rispetto a un linguaggio di codifica tradizionale. Mentre Microsoft avrebbe potuto utilizzare il suo prodotto interno Turning NLG model per questo, in termini di capacità, GPT-3 è dieci volte più grande del modello Turning NLG (parametro 17 miliardi). 

“Pensiamo che ci siano un sacco di altre cose che GPT-3 è in grado di fare. È una nuova tecnologia fondamentale che ci illumina su un sacco di nuove possibilità, e questa è una specie di prima luce che entra in produzione”, ha affermato Eric Boyd, Microsoft Corporate Vice President per Azure AI. 

Le funzionalità basate su GPT-3 saranno disponibili solo in anteprima in inglese in tutto il Nord America entro la fine di giugno. In futuro, Microsoft prevede di introdurre Power Fx in altri strumenti all’interno della Power Platform, espandendo anche le funzionalità basate su GPT-3 a tali strumenti. 

Microsoft prevede di continuare a lavorare con OpenAI per sfruttare la potenza dell’intelligenza artificiale e creare un’intelligenza generale artificiale sicura. Attingere a GPT-3 aprirà molteplici possibilità e casi d’uso per Microsoft. Tuttavia, rimane la domanda se il modello ampio e complesso possa essere implementato in modo conveniente su larga scala per risolvere i problemi aziendali della vita reale. 

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi