Home / AI in Azienda / Il ruolo dell’intelligenza artificiale nel potenziamento della sicurezza informatica delle aziende e delle organizzazioni

Il ruolo dell’intelligenza artificiale nel potenziamento della sicurezza informatica delle aziende e delle organizzazioni

La sicurezza informatica è diventata un importante imperativo strategico e le aziende oggi devono monitorare e difendere le proprie risorse IT dal panorama delle minacce informatiche in continua evoluzione. Tutte le aziende moderne necessitano di un programma di sicurezza informatica solido e completo per prevenire, rilevare, valutare e rispondere alle minacce e alle violazioni della sicurezza informatica. Per molti versi, la sicurezza informatica è unica: gran parte del rilevamento e del monitoraggio riguarda la correlazione e la previsione e può trarre vantaggio dall’infusione di soluzioni di intelligenza artificiale e apprendimento automatico per la valutazione, l’analisi e l’automazione.

In un mondo digitale iperconnesso, le organizzazioni devono elaborare enormi quantità di dati provenienti da sistemi disparati per rilevare anomalie, individuare vulnerabilità e prevenire le minacce. A differenza della maggior parte dei metodi di tracciamento manuale, i sistemi basati su AI e ML possono monitorare milioni di eventi su base giornaliera e facilitare il rilevamento tempestivo delle minacce nonché una risposta appropriata e rapida.

Gli algoritmi di intelligenza artificiale sono sviluppati sulla base di dati passati e attuali per definire il “normale” e possono identificare le anomalie che si discostano da questo “normale”. L’apprendimento automatico può quindi riconoscere una minaccia da questi modelli e può anche essere utilizzato per valutare e classificare il malware e condurre analisi dei rischi.

Un algoritmo di intelligenza artificiale può tracciare e registrare anche la più piccola anomalia e ha una curva di apprendimento più veloce che comprende e analizza meglio il comportamento degli utenti. Riduce quindi il carico di lavoro dei team di sicurezza che possono quindi concentrarsi sugli incidenti che richiedono prestazioni cognitive più elevate poiché gli algoritmi possono identificare e filtrare i falsi allarmi.

Le organizzazioni possono anche arrestare qualsiasi danno in una fase iniziale utilizzando i sistemi di intelligenza artificiale per ridurre il tempo medio di rilevamento e il tempo medio di risposta da giorni a minuti.

L’automazione delle attività e dei processi di sicurezza aiuta a migliorare la situazione generale della sicurezza di un’organizzazione e si trasforma da impresa deterministica in impresa cognitiva. Aiuta nella raccolta e nella correlazione dei dati di sicurezza, nel rilevamento delle compromissioni esistenti e nella generazione e implementazione delle protezioni molto più rapidamente di quanto umanamente possibile.

L’automazione può aiutare con processi di sicurezza complessi in modo sensibile al tempo, evitando errori manuali e problemi di conformità, oltre a ridurre il carico sulle risorse IT. Aiuta anche innescando processi di auto-guarigione in caso di attacco facilitando soluzioni rapide e la quarantena dei sistemi danneggiati.

L’automazione dei processi di sicurezza banali e di routine può anche liberare i membri del team di sicurezza consentendo loro di concentrarsi su aspetti più strategici della sicurezza informatica. Riduce la loro fatica tenendoli a bada da molteplici allarmi quotidiani e attività ripetitive come la gestione delle patch, gli aggiornamenti software, la gestione delle identità, la scansione dell’orizzonte, ecc.

L’analisi predittiva e la correlazione svolgono un ruolo cruciale nella sicurezza informatica e nell’abilitazione dell’intelligence proattiva sulle minacce per aiutare le aziende a identificare le minacce alla sicurezza prima di un potenziale attacco.

Il sistema di intelligence sulle minacce di un’organizzazione elabora le informazioni da diverse fonti globali, comprese le reti commerciali e open source. Invece di analizzare manualmente queste informazioni ogni volta, l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico possono essere utilizzati in modo molto efficace per raccogliere solo dati e approfondimenti in grado di identificare rapidamente potenziali minacce, ma anche per consentire una risposta rapida alle minacce. Anche in caso di attacco, i sistemi di intelligenza artificiale possono isolare il sistema interessato dal resto dell’infrastruttura IT per limitare l’efficacia dell’attacco informatico.

Inoltre, comprendere il comportamento di un utente malintenzionato e avere la capacità di identificare gli indicatori di compromissione può anche aiutare a rilevare gli incidenti e rispondere più rapidamente oltre a prendere decisioni migliori. Le organizzazioni possono anche adattare gli algoritmi AI e ML per stabilire sistemi e processi robusti per l’auto-segnalazione degli incidenti di sicurezza, inclusa l’analisi comportamentale basata sull’intelligenza artificiale.

Sebbene ci siano diversi vantaggi nell’impiego dell’IA per la sicurezza informatica, i progressi nel campo hanno anche aperto la strada agli attacchi informatici basati sull’intelligenza artificiale e alle campagne di ingegneria sociale da parte di malintenzionati per spionaggio aziendale, violazioni dei dati, truffe finanziarie, deepfake, ecc.

Alcune organizzazioni includono hacker etici come parte della strategia di sicurezza informatica aziendale per sconfiggere i criminali informatici al loro stesso gioco. Tuttavia, l’utilizzo dell’intelligenza artificiale per la verifica della forza bruta dei sistemi di sicurezza informatica basati sull’intelligenza artificiale può anche portare a un modello di intelligenza artificiale in grado di superare in astuzia i sistemi esistenti per attacchi informatici ancora più avanzati.
Sommario

Non solo l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico aiutano a costruire un solido framework di sicurezza con valutazione dei rischi sempre attiva e coordinare la risposta agli incidenti di un’organizzazione, ma questi sistemi funzionano anche come strumenti di automazione e orchestrazione per rafforzare l’architettura di sicurezza informatica esistente con cose come controlli di sicurezza preventivi, firewall e sicurezza delle applicazioni e sistemi di prevenzione delle intrusioni.

Aiuta anche a compensare la carenza nel settore di professionisti qualificati della sicurezza informatica. Man mano che sempre più organizzazioni si sottopongono alla trasformazione digitale, AI e ML possono aiutare queste aziende moderne a costruire un piano di sicurezza informatica resiliente ea prova di futuro invece dei metodi tradizionali di tracciamento, rilevamento delle minacce e valutazione del rischio.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi