La Camera di commercio degli Stati Uniti ha ufficialmente lanciato la sua Commissione per l’intelligenza artificiale (AI) sulla concorrenza, l’inclusione e l’innovazione per promuovere la leadership statunitense nell’uso e nella regolamentazione delle tecnologie di intelligenza artificiale.

 “L’intelligenza artificiale sta cambiando rapidamente il modo in cui operano le aziende e questa tecnologia emergente può essere un’enorme forza positiva nello sviluppo di nuove cure mediche, nell’identificazione delle minacce informatiche, nell’espansione delle opportunità per i meno serviti e nel rendere le comunità più sicure e più prospere”, ha affermato Clark. “L’innovazione tecnologica è fondamentale per una fiorente economia del 21° secolo. Dobbiamo sfruttare l’IA per competere a livello globale e abbiamo bisogno di regole ragionevoli e responsabili che governino l’uso dell’IA che ne sfrutti il ​​potenziale mitigandone efficacemente i rischi”. 

La Commissione AI è co-presieduta dall’ex rappresentante John Delaney (D-MD) e dal rappresentante Mike Ferguson (R-NJ). Riunirà leader di pensiero con esperienza nel governo, nell’industria e nella società civile. L’obiettivo della Commissione è affrontare il progresso e le sfide dell’adozione dell’IA nelle comunità degli Stati Uniti

“L’intelligenza artificiale e l’automazione stanno cambiando radicalmente ogni aspetto della nostra vita. Dall’aiutare a sviluppare vaccini in tempi rapidi alla ricerca di modi per ridurre la nostra impronta di carbonio, l’uso dell’IA sta già avendo un impatto duraturo”, ha affermato il rappresentante Delaney. “Tuttavia, sfruttare tutto il potenziale di questa tecnologia significa anche affrontare le complesse domande e sfide che circondano il suo utilizzo per fornire i guard rail necessari per consentire alla tecnologia di continuare a prosperare in modo equo. In qualità di copresidente della commissione, non vedo l’ora di lavorare con il mio copresidente, l’ex rappresentante Mike Ferguson, e di ascoltare gli americani di tutto il paese per sviluppare raccomandazioni forti, bipartisan e basate sul consenso su queste complesse questioni, che consentiranno AI per continuare ad aiutare il pubblico americano”. 

Alcuni dei compiti della Commissione includeranno la richiesta di input dalle parti interessate, l’incontro con i ricercatori e lo svolgimento di audizioni sul campo. Utilizzerà quindi le informazioni raccolte per raccomandare soluzioni politiche bipartisan sull’intelligenza artificiale per aiutare gli Stati Uniti a innovare aderendo ai principi di equità. 

“L’intelligenza artificiale non è fantascienza. L’apprendimento automatico è alle nostre porte con la sua promessa di rivoluzionare ogni settore della nostra economia e toccare quasi ogni aspetto della nostra vita”, ha affermato il rappresentante Ferguson. “Quell’impatto trasformativo solleva interrogativi significativi per i responsabili politici statunitensi, soprattutto perché sia ​​le nazioni competitive che quelle avverse gareggiano per ottenere il dominio dell’IA sugli Stati Uniti. Sono orgoglioso di servire come co-presidente di questa importante commissione, che fornirà ai responsabili politici statunitensi una roadmap di consenso per promuovere l’innovazione tecnologica e sostenere i benefici economici e sociali dell’IA, come l’aumento della sicurezza umana, della salute e della produttività. Tuttavia, esamineremo attentamente e rifletteremo con prudenza anche su questioni di potenziale interruzione della forza lavoro, protezione di consumatori e investitori e pregiudizi nel processo decisionale algoritmico”. 

I membri della Commissione includono: 

Alex Dimakis : Professore, Dipartimento ECE, UT Austin; Condirettore, National AI Institute on the Foundations of Machine Learning (IFML) 
Rachel Gillum: Head of Global Policy, Office of Ethical & Humane Use of Technology, Salesforce 
Jerry Jones : vicepresidente esecutivo, responsabile dell’etica e dell’ufficio legale, LiveRamp 
Shekar Katuri : Data Science Executive, Bank of America 
Christina Montgomery : vicepresidente e responsabile della privacy, IBM 
Brent Orell : Senior Fellow American Enterprise Institute 
Osonde Osoba : Senior Information Scientist, RAND Corporation 
Adam Thierer : ricercatore senior, Mercatus Center, George Mason University  
Conrad Tucke r: Arthur Hamerschlag Professore di sviluppo professionale di ingegneria meccanica, Carnegie Mellon University 
La Commissione terrà la sua prima udienza ad Austin, in Texas, il 10 marzo 2022. 

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi