Home / Economia / La Cina ha raggiunto (e superato) gli Stati Uniti nell’intelligenza artificiale ? Kai-Fu Lee

La Cina ha raggiunto (e superato) gli Stati Uniti nell’intelligenza artificiale ? Kai-Fu Lee

La Cina ha raggiunto gli Stati Uniti nell’intelligenza artificiale, afferma Kai-Fu Lee, esperto di intelligenza artificiale

Qualsiasi elenco credibile di libri influenti sulla tecnologia dell’ultimo decennio includerebbe i superpoteri dell’IA: Cina, Silicon Valley e New World Order di Kai-Fu Lee. Considerato la massima autorità mondiale in materia di intelligenza artificiale, Lee, nato a Taipei, ha iniziato presto, scrivendo un programma pionieristico di riconoscimento vocale mentre era studente alla Carnegie Mellon negli anni ’80. Successivamente ha avuto una carriera in Cina e negli Stati Uniti presso Apple, Microsoft, Silicon Graphics e Google, dove è stato presidente di Google China. Ora con sede a Pechino, Lee gestisce una società di venture capital chiamata Sinovation, che si concentra sugli investimenti nell’IA. L’intervista con Lee è avvenuta (virtualmente) all’inizio di ottobre.

Forbes Asia: AI Superpowers ti ha reso una star del business globale. Perché hai scritto il libro?

Kai-Fu Lee: La Cina, grazie ai dati, all’intelligenza artificiale e all’ecosistema degli imprenditori, si è rapidamente evoluta da imitatore a vero innovatore. Attualmente co-guida l’intelligenza artificiale con gli Stati Uniti. Quando AI Superpowers è uscito nel 2018, penso che sia stato un po ‘sorprendente per le persone.

Cosa ti ha sorpreso di più nei tre anni trascorsi da quando hai scritto AI Superpowers ?

Probabilmente, la grande sorpresa è che l’innovazione dell’IA è ancora più veloce di quanto pensassi. Con questo intendo la velocità con cui l’innovazione dell’IA passa dalla ricerca ai prodotti. Tutti sapevano che stava andando più veloce, ma ora è ancora più veloce. Ad esempio, gli algoritmi di visione artificiale e le reti neurali convoluzionali hanno impiegato 30 anni dal primo documento di ricerca per diventare alla fine una tecnologia ampiamente utilizzata. Confrontalo con le scoperte più recenti del linguaggio naturale. Google ha pubblicato un documento accademico sull’argomento e in soli due anni quasi tutte le società commerciali lo hanno nei loro prodotti. Questo ci rende ancora più sicuri che la rapida adozione dell’IA in tutti i tipi di domini e paesi raggiungerà le applicazioni commerciali molto più velocemente di qualsiasi altra tecnologia che possiamo immaginare.

Usiamo TikTok come esempio. È diventato un successo travolgente e ha dimostrato di non essere riproducibile dalle migliori aziende americane. TikTok è un ottimo esempio del vantaggio naturale della Cina. L’azienda ha sfruttato enormi quantità di dati in Cina per sviluppare un’interfaccia che mostra video che diventano attraenti e persino avvincenti da usare. E poi, raccogliendo tutti questi dati, TikTok li utilizza per eseguire il bootstrap negli Stati Uniti e in altri paesi e creare esperienze simili per pubblici diversi. L’intelligenza artificiale consente a TikTok di offrire un’esperienza mirata con ogni individuo e quindi raccoglie i dati per un’iterazione costante. TikTok mostra che se hai un buon prodotto, itera il prodotto, usa l’intelligenza artificiale per attirare gli utenti più interessati, puoi far crescere più aree geografiche. È diventato un fenomeno globale. Questa è una tipica storia cinese. Probabilmente, non ci sono tecnologie AI rivoluzionarie in TikTok. È eccellente esecuzione, molti dati, iterazione e crescita aggressiva. Penso che questa sia la formula che ha portato al successo dell’IA dei consumatori cinesi.

Ti sei specializzato da tempo nell’investire nell’IA. Qual è la tua filosofia di investimento?

Pensa a tre passaggi. Il primo è conoscere l’importanza dei dati. Il secondo è sapere, se possiedi dati, hai una grande opportunità per applicare l’IA e generare molto valore. In terzo luogo, osserva come le tecnologie di intelligenza artificiale stanno penetrando rapidamente. La mia conclusione da questi tre punti è che il possessore di alcune tecnologie di intelligenza artificiale non è così prezioso quanto il possessore di dati. Quella [intuizione] ha dato a Sinovation un’idea per un nuovo fondo. Invece di cercare società di intelligenza artificiale per la scienza missilistica, cerchiamo aziende che dispongano di dati. I dati che sono ben strutturati, di grandi quantità, si collegano a una metrica aziendale e idealmente sono proprietari. Le nostre società target non hanno ancora l’IA, ma hanno un flusso di entrate sufficientemente ampio. Non sono più startup, ma non sono così grandi.

Perché gli ultimi jet cinesi stanno superando i migliori combattenti russi
Dentro la caduta di una volta Bangle Billionaire Carolyn Rafaelian
Sei un consulente o un investitore?

Un po ‘di entrambi. Le aziende che cerchiamo non pagano molto per i progetti di consulenza. Vogliamo il rialzo quando la valutazione dell’azienda passa da mezzo miliardo a 5 miliardi di dollari.

In quali settori?

Abbiamo aiutato un’azienda di dati finanziari ad aumentare l’utilizzo del 300%. Questo era un frutto molto basso. Stiamo anche investendo in alcune società di hardware insolite, società che hanno forti capacità meccaniche e prodotti, ma non hanno la visione artificiale. Abbiamo investito, ad esempio, in un’azienda di carrelli elevatori che produce ottimi carrelli elevatori, ma non hanno autonomia. Ora, non possiamo costruire autonomia, perché non siamo ingegneri di veicoli, ma possiamo consultarli per aiutarli ad acquisire la giusta azienda o collaborare con un’università. Quindi, abbiamo scoperto che questo “valore aggiunto dell’IA” è piuttosto prezioso e possiamo applicarlo nel modo in cui lo fanno normalmente gli investitori. Quindi, quando fanno soldi, facciamo soldi. I nostri primi accordi sono stati molto incoraggianti, molto entusiasmanti.

La tua compensazione è tutta equità?

Siamo direttamente compensati solo al “costo maggiorato”. Ma non stiamo cercando di guadagnare con la nostra consulenza. Guadagniamo quando la loro capitalizzazione di mercato aumenta e questo di solito aumenta perché, nel caso di un prestatore, abbiamo ridotto il tasso di insolvenza di circa il 14%. Ora possono operare con meno funzionari addetti ai prestiti per risparmiare ulteriore denaro e nella misura in cui miglioreremo i loro profitti del 20%, la loro capitalizzazione di mercato aumenterà.

Molto è stato scritto sull’etica nell’IA. Quali sono i tuoi pensieri?

Un ingegnere che non è a conoscenza o non si cura delle altre persone potrebbe realizzare prodotti molto pericolosi. Molto di questo ha a che fare con la mancanza di istruzione negli ingegneri, che non sanno di avere la responsabilità di assicurarsi che i set di dati di formazione siano abbondanti e ben bilanciati tra genere, razza, ecc. Una buona soluzione per affrontare questo problema sarebbe essere l’istruzione incorporata a un livello iniziale in modo che gli ingegneri siano consapevoli che non stanno solo scrivendo un codice e ottenendo alcuni numeri. Dobbiamo migliorare o avremo troppa regolamentazione. Sono ottimista che affronteremo questi problemi.

L’IA può aiutare a trasformare l’istruzione?

Sì. La Cina in realtà ha iniziato con l’istruzione online circa cinque anni fa, anche di più. Abbiamo finanziato la società chiamata VIPKid, che ha circa un milione di bambini cinesi che imparano l’inglese. La Cina ha troppo pochi insegnanti, quindi l’istruzione online è diventata una soluzione. Penso che l’educazione cinese sull’IA stia davvero sbocciando e i dati stiano crescendo, il che porta a un’istruzione altamente mirata. Ora vediamo l’intelligenza artificiale che rende gli insegnanti virtuali come personaggi dei cartoni animati come orsi danzanti, per insegnare, fare domande e coinvolgerli. Ci sono risultati misurabili che dimostrano che i personaggi dei cartoni animati che insegnano la matematica producono bambini che non solo ottengono punteggi più alti, ma sono più coinvolti e fanno più domande.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi