La Fondazione Principessa delle Asturie ha riconosciuto quattro pionieri per il loro lavoro avanzato nell’intelligenza artificiale
 

La Princess of Asturias Foundation , un’istituzione privata senza scopo di lucro in Spagna, la scorsa settimana ha premiato quattro scienziati per il loro lavoro avanzato nell’intelligenza artificiale. I quattro pionieri – Geoffrey Hinton , Yann LeCun , Yoshua Bengiowere e Demis Hassabis sono stati insigniti del “Premio Principessa delle Asturie 2022 per la ricerca tecnica e scientifica” .

Hinton, LeCun e Bengio sono stati premiati per la svolta e i progressi del deep learning basato su macchine, in cui i computer sono in grado di apprendere automaticamente attraverso algoritmi complessi. Il trio innovatore dell’IA è considerato il “padrino dell’apprendimento profondo”, che utilizza le reti neurali per la visione artificiale, il riconoscimento vocale e l’elaborazione del linguaggio naturale. 

Demis Hassabis, CEO di DeepMind , di proprietà di Google, è stato il quarto vincitore del premio. 

La Fondazione Principessa delle Asturie mira a promuovere i valori scientifici e culturali, consolidando i legami tra il titolo tradizionalmente detenuto dagli eredi della Corona di Spagna e il Principato delle Asturie.

Geoffrey Hinton


Nel 1986, Hinton ha inventato per la prima volta gli algoritmi di backpropagation, fondamentali per addestrare le reti neurali. Più tardi, nel 2012, gli algoritmi hanno permesso all’innovatore di creare una rete neurale convoluzionale “AlexNet”, composta da 650.000 neuroni addestrati con 1,2 milioni di immagini. Ciò ha registrato un tasso di errore nel riconoscimento degli oggetti del 26%, circa la metà dei precedenti sistemi di intelligenza artificiale.

Nel 2021, Hinton ha pubblicato un documento sulla piattaforma arXiv presentando ‘GLOM’, un progetto innovativo che prevedeva l’utilizzo di un nuovo modello vettoriale per rappresentare ed elaborare informazioni visive in una rete neurale. Il progetto è ancora in fase di sviluppo. 

Yann LeCun


Yann LeCun, vicepresidente di Meta e scienziato capo dell’IA, ha contribuito allo sviluppo degli algoritmi di backpropagation di Hinton. Nel 1989, LeCun ha creato LeNet-5 , un sistema di riconoscimento utilizzato per i caratteri scritti sugli assegni bancari, che rappresenta i principali progressi della tecnologia di riconoscimento ottico dei caratteri. 

In seguito ha aperto la strada allo sviluppo della tecnologia di compressione delle immagini DjVu, utilizzata oggi da milioni di utenti su centinaia di siti Web per accedere ai documenti scansionati su Internet. I suoi altri periodi includono metodi di deep learning per l’interazione uomo-computer, riconoscimento di documenti e riconoscimento vocale.

Yoshua Bengio


L’informatico canadese Yoshua Bengio ha contribuito a modelli di sequenza probabilistici utilizzati per la scrittura a mano e il riconoscimento vocale, insieme all’apprendimento non supervisionato. Bengio sta attualmente studiando algoritmi avanzati per estrarre il riconoscimento di schemi e le rappresentazioni dei dati e aiuta anche a comprendere relazioni complesse e concetti di alto livello. 

È autore di tre famosi libri sul deep learning, oltre ad essere uno dei promotori della ” Dichiarazione di Montreal per un progresso responsabile dell’intelligenza artificiale “.

Demis Hassabis


Hassabis è l’innovatore nella creazione di un modello di rete neurale che combina le capacità di una rete neurale artificiale con la potenza algoritmica di un computer. Nel 2021, il team di DeepMind in un progetto congiunto con l’ Istituto europeo di bioinformatica , ha previsto la struttura di oltre 350.000 proteine ​​umane (il 44% di tutte le proteine ​​conosciute) con un alto livello di accuratezza. 

La giuria della fondazione ha affermato che il lavoro “rappresenta un enorme progresso nelle tecniche, che vanno dal riconoscimento vocale, all’elaborazione del linguaggio naturale e alla percezione degli oggetti”.  

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi