La realtà del Metaverso di Meta: sembra davvero, davvero brutto
10 miliardi di dollari sprecati e in aumento

Il nostro futuro Metaverso
Il 15 agosto 2022, abbiamo avuto un altro assaggio del nostro imminente futuro nel Metaverso.

E ci ha fatto impazzire .

Sfortunatamente, ci ha sconvolto perché era brutto. Come, davvero, davvero male. E quando si confronta con il contesto in cui Zuckerberg ha rinominato Facebook in Meta, ha spostato l’intera strategia dall’app blu per concentrarsi su tutto ciò che è Metaverse e ha già investito miliardi di dollari per sviluppare il concetto, lo stato attuale del sogno Metaverse di Zuck è ridicolo.

Nel post sulla sua pagina Facebook , Zuckerberg ha annunciato che Horizon Worlds, l’applicazione social VR che consente agli utenti di esplorare mondi virtuali attraverso il visore Oculus, sarà lanciata in Francia e Spagna. Ha anche aggiunto che non vede l’ora che le persone “esplorino e costruiscano mondi coinvolgenti”. E per fortuna, non dobbiamo più immaginare come sarà quel mondo immersivo.

Nella foto, l’inquietante avatar di Zuckerberg può essere visto in piedi accanto alla Torre Eiffel in Francia e alla Cattedrale del Tibidabo in Spagna, all’interno di lussureggianti colline e paesaggi verdi.

È davvero coinvolgente.

 

L’istantanea è ben lontana dal video dell’annuncio di Meta che ha dato il via a questo intero perno del Metaverso. In quella visione, abbiamo visto mondi dettagliati pieni di texture e colori. Abbiamo visto avatar — CON LE GAMBE — interagire in ambienti ad alta risoluzione pieni di potenziale.

Mentre mi siedo sul lato del recinto che è completamente contrario al concetto e al desiderio generale di averci costantemente connessi ai dispositivi digitali, all’epoca ho ammesso che almeno sembrava divertente . Un incontro di lavoro sarebbe più divertente se tutti si presentassero come alieni e si tenesse attorno a un tavolo su un’astronave. Sarebbe bello progettare la tua casa e riempirla di merda che non potresti mai permetterti nella vita reale. Almeno per un po’ comunque.


Ma questo?

Questa è una roba per Nintendo Wii dei primi giorni, priva di divertimento, coinvolgimento e gambe. È così che ci saremmo aspettati che fosse il concept se fosse stato annunciato alla fine degli anni ’90. Anche la rivelazione ha avuto un forte contraccolpo. Non sono uno statistico, ma ritengo che almeno il 100% delle risposte sia stato negativo. Un utente di Twitter ha commentato : “The Sims ma peggio, e senza niente sotto il busto. roba meravigliosa”. Scrivendo su Forbes, il giornalista Paul Tassi ha definito l’intera faccenda “imbarazzante” e si è chiesto se Zuckerberg fosse “del tutto immune dall’imbarazzo, o semplicemente non capisca quanto sia brutto, sia letteralmente, la grafica è spazzatura, ma anche per lui e il suo grand visione del metaverso, che sembra capire meno di tutta la sua concorrenza.

Fu così ridicolizzato che Zuckerberg pubblicò rapidamente un seguito che mostrava un imminente aggiornamento grafico, o come lo definì Ryan Mac, un giornalista tecnico del New York Times, “l’approccio del film di Sonic alla gestione del prodotto”. Zuckerberg ha notato nel suo post su Instagram che “la foto che ho pubblicato all’inizio di questa settimana era piuttosto semplice” e che la grafica di Horizon è “capace di molto di più”.


Affinché Metaverse di Meta abbia successo, la grafica e gli ambienti devono essere migliori. Molto meglio . Abbiamo visto mondi meravigliosi e personaggi iperrealistici creati nei videogiochi e nei film d’animazione moderni. Abbiamo visto film futuristici che descrivono come potrebbe essere visivamente questo mondo virtuale, come il spesso paragonato Ready Player Onefilm. Abbiamo visto la sua competizione principale, Fortnite e Robolox, aprire la strada nella creazione di un’esperienza unica basata sulla community. Dal punto di vista culturale, abbiamo un’idea in testa su come dovrebbe essere un parco giochi digitale “immersivo”, che diventerebbe il fulcro del nostro lavoro e dell’interazione sociale. Dovrebbe offrire le cose che potremmo solo sognare, cose che non potrebbero essere realizzabili senza indossare un auricolare ed entrare in questi mondi. In difesa di Meta, farà progressi in questo, soprattutto perché i dispositivi utilizzati come punti di ingresso continuano a migliorare.

Ma qui sta il problema.

Il Metaverso sta affrontando un problema potenzialmente insormontabile; aspettative degli utenti rispetto alla realtà che possono effettivamente fornire su larga scala. Zuckerberg pensa che la vera realizzazione del concetto potrebbe essere distante 15 anni, e la sua azienda dovrà ” dissanguare denaro ” per realizzarlo. Quindi la domanda ancora più grande in gioco per aziende come Meta è se possono trasformare quella realtà in una realtà virtuale prima che tutti noi smettiamo di preoccuparci , o prima che svuotino i loro conti bancari e distruggano tutto il valore rimanente per gli azionisti.

Una cosa è creare un’esperienza coinvolgente per un posto di lavoro che può avere 20 dipendenti in roaming in un ufficio. Un’altra cosa è costruire l’infrastruttura necessaria per far interagire l’intera popolazione pronta per Internet in un mondo così incredibilmente realistico, eccitante e stimolante, che vogliamo ridurre il nostro tempo trascorso nella realtà – lontano dalla vita reale – sedersi invece in una stanza vuota con un auricolare.

Se questo diventerà mai una realtà, il tempo lo dirà. 

Stephen Moore da medium.com

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi