Home / APP Ai / La strategia di Tasq.ai

La strategia di Tasq.ai

Tasq.ai promette un’annotazione dei dati più rapida per lo sviluppo dell’IA 

Tasq.ai , con sede in Israele , che afferma di aver trovato un modo molto più rapido per le aziende di intraprendere l’annotazione dei dati per lo sviluppo dell’IA, ha annunciato oggi di aver raccolto $ 4 milioni in finanziamenti iniziali.

L’annotazione o l’etichettatura dei dati è uno degli aspetti più importanti della creazione di un progetto AI/ML scalabile e di successo . Questo lavoro fornisce la configurazione iniziale per addestrare un modello di machine learning su ciò che deve comprendere e analizzare per ottenere risultati accurati. Molte aziende si affidano a piccoli team interni o all’outsourcing dei processi aziendali per annotare il proprio set di dati per la formazione. Un numero crescente di altre startup si offre anche di annotare i dati, tra cui Snorkel AI , SuperAnnotate e Labelbox .


Ma Tasq.ai afferma di offrire un’etichettatura dei dati per l’intelligenza artificiale 30 volte più veloce rispetto ai metodi attuali, combinando modelli ML e tecnologia proprietaria per “decostruire in modo intelligente dati di immagine complessi”. Una volta che i dati vengono suddivisi in semplici “micro-attività”, vengono utilizzati per sfruttare ciò che l’azienda afferma essere una forza lavoro umana globale non sfruttata e imparziale di milioni di persone per etichettare e convalidare i dati. L’azienda afferma di poter offrire una scalabilità illimitata senza compromettere la qualità del set di dati o introdurre distorsioni.


“Stiamo portando il modello di utilizzo che Amazon ha aperto la strada per l’archiviazione nel cloud all’annotazione dei dati per l’intelligenza artificiale. Rovescerà completamente il modo in cui viene costruita l’intelligenza artificiale ed eliminerà i colli di bottiglia dei dati che stanno rallentando i progressi”, ha dichiarato il cofondatore e CEO di Tasq.ai Erez Moscovich in una nota.

Annotazione dei dati fulminea per progetti di intelligenza artificiale
Ai tasqer (annotatori) responsabili della convalida dei risultati vengono mostrate solo porzioni rilevanti di immagini e viene chiesto se l’immagine che stanno guardando contiene un oggetto particolare, afferma la società sul suo sito web. I giudizi multipli dei Tasqer sono convalidati, ponderati, valutati e aggregati in uno schema strutturato di intuizioni attuabili.


La piattaforma integra gli annotatori attraverso partnership con le principali reti pubblicitarie che aiutano a identificare i talenti e forniscono accesso a contenuti premium quando hanno completato le attività di identificazione. Tasq.ai utilizza quindi algoritmi sofisticati per formare, qualificare, testare e monitorare questi lavoratori digitali.

Il servizio è attualmente disponibile su un modello di prezzo basato sull’utilizzo.

Perché questo è caldo in questo momento?
L’annotazione dei dati è un’area calda di investimento perché rimane una sfida per così tante aziende. L’etichettatura dei dati spesso comporta costi operativi elevati, nonché inflessibilità, parzialità e imprecisione da parte degli annotatori umani. Anche gli umani sono lenti. Queste sfide possono influenzare le prestazioni e il comportamento dell’IA o di altri modelli in questione.

L’investimento nella società di due anni è stato guidato da un gruppo di investitori angelici, tra cui l’ex capo dell’intelligenza artificiale di Wix, il professor Shai Dekel. La società ha dichiarato che utilizzerà l’investimento per espandere la propria presenza internazionale e aprire uffici vendite a New York e Chicago. Prevede inoltre di accelerare gli sforzi di ricerca e sviluppo in Israele, secondo una dichiarazione.
Tasq.ai ha già gestito progetti di annotazione dei dati per aziende come Here, Intel, FruitSpec, SuperSmart e VHive. La sua soluzione di visione artificiale può essere applicata a una vasta gamma di aree, da veicoli autonomi e droni all’e-commerce, agricoltura e media.

“Tutti sanno che le capacità di intelligenza artificiale sono un must, ma solo quelli di noi che hanno creato aziende e prodotti di intelligenza artificiale comprendono l’entità dell’enorme problema del collo di bottiglia dell’annotazione dei dati che Tasq.ai è il primo a risolvere”, ha affermato Dekel nella dichiarazione. .

“Sono soli in prima linea nel campo dell’annotazione dei dati, e questo è un enorme risultato e vantaggio, per non parlare di un grande balzo in avanti per lo sviluppo dell’IA. Il successo di Tasq.ai significa ampliare l’accesso alla capacità di creare rapidamente una grande intelligenza artificiale e applicazioni più efficaci che saranno un vantaggio sia per le aziende che per gli utenti”, ha aggiunto.

Secondo uno studio di PwC, l’intelligenza artificiale dovrebbe contribuire con 15,7 trilioni di dollari all’economia globale entro il 2030. A guidare questa crescita sono la Cina e il Nord America, che guideranno i maggiori guadagni economici a 10,7 trilioni di dollari.

 

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi