Home / Economia / L’Intelligenza Artificiale e le Smart City per delle città più ecologiche

L’Intelligenza Artificiale e le Smart City per delle città più ecologiche

In che modo l’IT verde può rendere sostenibili le città intelligenti

Le città offrono alle persone opportunità per migliorare la loro qualità di vita. Quindi, la popolazione delle città sta crescendo a un ritmo crescente. Per soddisfare le esigenze della popolazione in espansione e per soddisfare le loro esigenze di vita, il governo sta cercando di rendere le città più intelligenti utilizzando la tecnologia. Le città intelligenti hanno il potenziale per raccogliere dati da varie fonti di informazione e utilizzarle per fornire soluzioni per la gestione di risorse e risorse. Con l’aumento dei prodotti e delle applicazioni IT, c’è un aumento della domanda per produrlo. Green IT, noto anche come green computing, rende i prodotti IT e le applicazioni IT in modo ecologico. Il concetto di Green IT è nato quando la US Environmental Protection Agency ha lanciato il programma Energy Star nel 1992.Energy Star è utilizzato per promuovere e riconoscere l’efficienza energetica e aiuta le organizzazioni a prendere decisioni di conseguenza. L’obiettivo principale dell’IT verde è ridurre al minimo gli effetti ambientali negativi della produzione, gestione e smaltimento di prodotti e applicazioni legati all’IT. L’adozione dell’IT verde può aiutare ad affrontare le sfide per garantire la sostenibilità nelle città intelligenti.

Le città intelligenti e la sostenibilità sono considerate connesse, poiché le risorse possono essere gestite in modo intelligente con l’aiuto delle nuove tecnologie. Lo sviluppo di città intelligenti richiede tecnologie intelligenti. Le tecnologie intelligenti possono essere costose e consumare più risorse. Un consumo eccessivo di risorse può portare all’insostenibilità delle città intelligenti. Si dice che il 70% delle risorse naturali utilizzate nell’intero ciclo di vita di un computer siano utilizzate durante la produzione di computer. Nel mondo di oggi in cui il ciclo di aggiornamento della tecnologia è rapido, i dispositivi di elaborazione diventano rapidamente obsoleti. Quindi, una persona deve sostituire il vecchio computer con uno nuovo. Pertanto, vi è una crescente domanda di dispositivi informatici che comporta il consumo di più risorse.

Anche i servizi software e di rete possono influire sull’ambiente. I risultati della ricerca possono causare l’emissione di anidride carbonica a causa dell’energia necessaria per alimentare un computer e inviare la richiesta ai server di tutto il mondo. L’eccessiva emissione di anidride carbonica può infine portare ad un aumento del riscaldamento globale. I data center sono sempre criticati per la loro domanda e consumo di alta energia. Le città intelligenti avranno probabilmente le migliori soluzioni per l’amministrazione basate sulla raccolta e l’analisi dei dati, rendendoli grandi data center. Pertanto, le città intelligenti avranno bisogno di un avvincente sistema di gestione dell’energia.

Progettare, fabbricare, utilizzare e smaltire prodotti e software legati all’IT in modo ecologico è il principio base dell’IT verde. Mentre la produzione di prodotti IT può essere dannosa per l’ambiente, l’IT verde cerca di trovare un modo per avere un effetto minimo sull’ambiente. L’IT verde può essere utilizzato in molti modi. La virtualizzazione del computer è uno dei concetti utilizzati nell’IT verde. Nella virtualizzazione dei computer, l’amministratore di sistema può combinare diversi sistemi in una macchina virtuale su un unico sistema robusto. L’uso della virtualizzazione del computer può ridurre il consumo energetico scollegando l’hardware originale.

I monitor a tubo catodico (CRT) consumano più energia dei monitor a cristalli liquidi (LCD). I monitor LCD contengono anche una quantità inferiore di piombo. Pertanto, i monitor LCD dovrebbero essere preferiti ai monitor CRT. Inoltre, alcuni nuovi monitor LCD utilizzano diodi a emissione di luce (LED) per fornire luce per la visualizzazione anziché una lampadina fluorescente. Le retroilluminazione a LED non contengono mercurio, mentre le retroilluminazione fluorescenti contengono una piccola quantità di mercurio. L’esposizione al mercurio è tossica per la salute umana; può avere effetti medici su molte funzioni del corpo come il sistema cardiovascolare, polmonare, digestivo, renale e immunitario. L’IT verde implementa anche tecnologie come la teleconferenza e la telepresenza. Il vantaggio principale dell’utilizzo della teleconferenza e della telepresenza è la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra legate ai viaggi. L’IT verde può anche essere utilizzato per distribuire l’energia secondo le necessità del computer usando il processo di sottotensione, riducendo così il consumo di risorse. Undervolting è un processo in cui la CPU può cambiare componenti come il monitor e il disco rigido dopo inattività per un determinato periodo.

In che modo l’IT verde può risolvere il problema della sostenibilità

È necessario utilizzare la tecnologia sostenibile per creare una città intelligente sostenibile. La questione della sostenibilità pone la necessità di IT verde. I prodotti hardware e le applicazioni software che consumano meno risorse possono essere creati con l’aiuto dell’IT verde. La sfida posta dalla crescente domanda di dispositivi informatici può essere risolta dal concetto di longevità del prodotto dell’IT verde. Ad esempio, la produzione di un nuovo computer richiederà molte più risorse rispetto alla produzione di una nuova RAM da installare in un computer esistente. Il riciclaggio delle apparecchiature informatiche e il loro smaltimento non limiteranno la produzione di materiali dannosi come piombo e mercurio. Il riciclaggio ridurrà la necessità di creare nuovi dispositivi e porterà ulteriormente alla riduzione del consumo di energia e risorse. L’emissione di CO2 può essere ridotta con l’uso di un sistema decentralizzato.

Il cloud computing può affrontare i problemi di consumo di energia e risorse. Le grandi aziende, così come le piccole imprese, possono trasferire le loro applicazioni locali al cloud computing e ridurre della metà il loro consumo di energia e le emissioni di carbonio .

Il mondo si sta rapidamente spostando verso un’urbanizzazione intelligente. Le persone hanno raggiunto il comfort con l’aiuto dell’IT e delle città intelligenti, ma hanno aggiunto gas nocivi che possono aumentare il riscaldamento globale. È necessario adattare le tecnologie esistenti e quelle emergenti in modo da avere un impatto minimo sull’ambiente. L’obiettivo deve essere quello di raggiungere una crescita equilibrata sia dal punto di vista sociale che ambientale. Questo obiettivo può essere raggiunto con l’aiuto dell’IT verde. Le università prendono iniziative per educare gli studenti, per costruire e mantenere sistemi in modo tale da ridurre i danni all’ambiente. Con studenti più istruiti e formati, è possibile ideare più applicazioni per l’utilizzo dell’IT verde in tutte le aree aziendali.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi