Home / Hardware AI / Microsoft Azure Percept

Microsoft Azure Percept

Microsoft presenta Azure Percept, una famiglia di dispositivi edge ottimizzati per l’IA

Durante la conferenza Microsoft Ignite 2021 di questa settimana, Microsoft ha svelato Azure Percept, una piattaforma di hardware e servizi volta a semplificare il modo in cui i clienti possono utilizzare le tecnologie di intelligenza artificiale all’edge. Secondo l’azienda, l’obiettivo della nuova offerta è fornire ai clienti un sistema end-to-end, dall’hardware alle capacità di intelligenza artificiale e machine learning.

Si prevede che l’edge computing raggiungerà i 6,72 miliardi di dollari entro il 2022. La sua crescita coinciderà con quella del mercato dei chipset di deep learning, che secondo alcuni analisti raggiungerà i 66,3 miliardi di dollari entro il 2025. C’è una ragione per queste rosee proiezioni: l’edge computing dovrebbe farlo rappresentano circa i tre quarti del business globale dei chipset AI nei prossimi sei anni.

La piattaforma Azure Percept include un kit di sviluppo con una fotocamera denominata Azure Percept Vision, nonché un’esperienza “per iniziare” denominata Azure Percept Studio che guida i clienti attraverso il ciclo di vita dell’AI. Azure Percept Studio include risorse di sviluppo e formazione, nonché indicazioni sulla distribuzione di idee per prove di concetto.

AI al limite
Azure Percept Vision e Azure Percept Audio, forniti separatamente dal kit di sviluppo, si connettono ai servizi di Azure e sono dotati di moduli integrati con accelerazione hardware che abilitano l’IA vocale e visiva all’edge o durante i periodi in cui il dispositivo non è connesso a Internet . L’hardware nel kit di sviluppo di Azure Percept utilizza l’architettura di frame 80/20 T-slot standard del settore, che secondo Microsoft renderà più facile per i clienti sperimentare nuove idee di prodotto.

Man mano che i clienti lavorano sulle loro idee con il kit di sviluppo Azure Percept, avranno accesso ai servizi cognitivi di Azure AI e ai modelli di Azure Machine Learning, oltre a modelli di intelligenza artificiale disponibili dalla comunità open source progettati per essere eseguiti sull’edge, afferma Microsoft. Inoltre, i dispositivi Azure Percept si connetteranno automaticamente all’hub IoT di Azure, che consente di abilitare la comunicazione con le protezioni di sicurezza tra i dispositivi Internet of Things e il cloud.

Azure Percept compete con Coral di Google , una raccolta di kit hardware e accessori destinati a sostenere lo sviluppo dell’IA a livello edge. E Amazon ha recentemente annunciato AWS Panorama Appliance , un’appliance plug-in che si connette a una rete e identifica i video delle telecamere esistenti con modelli di visione artificiale per la produzione, la vendita al dettaglio, l’edilizia e altri settori.

Ma oltre ad annunciare hardware di prima parte, Microsoft afferma che sta collaborando con produttori di silicio e apparecchiature di terze parti per creare un ecosistema di dispositivi da eseguire sulla piattaforma Azure Percept. Inoltre, l’azienda afferma che il team di Azure Percept sta attualmente lavorando con alcuni primi clienti per comprendere le preoccupazioni relative allo sviluppo e alla distribuzione responsabili dell’IA sui dispositivi, fornendo loro documentazione e accesso ai toolkit per le loro implementazioni AI.

“Abbiamo iniziato con i due carichi di lavoro AI più comuni, visione e voce [e] vista e suono, e abbiamo fornito quel progetto in modo che i produttori possano prendere le basi di ciò che abbiamo iniziato”, il vicepresidente di Microsoft Roanne Sones disse. “Ma possono immaginarlo in qualsiasi tipo di fattore di forma responsabile per coprire uno schema del mondo.”

Un investimento continuo
Nel 2018, Microsoft ha impegnato 5 miliardi di dollari nell’innovazione edge intelligente entro il 2022 – un aumento rispetto agli 1,5 miliardi di dollari spesi prima del 2018 – e si è impegnata a far crescere il suo ecosistema di partner IoT fino a oltre 10.000. Questo investimento ha dato i suoi frutti in Azure IoT Central, un servizio cloud che consente ai clienti di fornire e distribuire rapidamente app IoT e IoT Plug and Play, che fornisce dispositivi che funzionano con una gamma di soluzioni standard. L’investimento di Microsoft ha anche rafforzato Azure Sphere; Centro sicurezza di Azure, la sua suite di sicurezza unificata per cloud ed edge; e Azure IoT Edge, che distribuisce l’intelligence del cloud da eseguire in isolamento direttamente sui dispositivi IoT.

Microsoft ha concorrenza nel Cloud IoT di Google, un set di strumenti che connettono, elaborano, archiviano e analizzano i dati dei dispositivi periferici. Per non essere da meno, IoT Device Management di Amazon Web Services tiene traccia, monitora e gestisce flotte di dispositivi che eseguono una vasta gamma di sistemi operativi e software. E OpenEdge di Baidu offre una gamma di schede di elaborazione edge IoT e una suite di gestione basata su cloud per gestire nodi edge, app edge e risorse come certificazione, password e codice di programma.

Ma la società di Seattle ha intensificato i suoi sforzi di costruzione, più recentemente con l’acquisizione di CyberX ed Express Logic , uno sviluppatore di sistemi operativi in ​​tempo reale (RTOS) con sede a San Diego, in California, per dispositivi IoT e edge alimentati da unità microcontrollore. Microsoft ha anche collaborato con aziende come DJI, SAP, PTC, Qualcomm e Carnegie Mellon University per lo sviluppo di app IoT e edge.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi