Home / Hardware AI / Qualcomm Snapdragon Flight per migliorare e rendere intelligenti i droni

Qualcomm Snapdragon Flight per migliorare e rendere intelligenti i droni

Un nuovo “cervello” per i droni di Qualcomm promette un cambiamento radicale nelle loro capacità
 

 Qualcomm  è da tempo nota per l’innovazione nel settore dei droni. Nel lontano 2015 – praticamente l’età della pietra nella storia dei droni – ha prodotto lo Snapdragon Flight , un sistema su chip per portare funzionalità avanzate di gestione video, comunicazione e navigazione ai piccoli droni. Da allora hanno prodotto generazioni successive di tecnologia più avanzata; dice qualcosa che il volo Qualcomm guida l’elicottero Ingenuity su Marte.

 

“Qualcomm ha più di 200 clienti di droni e se ti imbatti in un drone o un robot, è probabile che sia alimentato dalla robotica e dalla tecnologia dei droni di Qualcomm”, afferma Dev Singh, General Manager di Robotics, Drones and Intelligent Machines di Qualcomm.

La loro ultima versione annunciata questa settimana è la piattaforma Flight RB5 5G . Questo è un altro dispositivo delle dimensioni di una carta di credito che racchiude in una singola unità tutta la tecnologia necessaria per le operazioni con droni di fascia alta. Come indica il nome, ha la connettività 5G – il loro slogan di lancio è “5G Takes Flight” – che rappresenta un nuovo e potente modo di comunicare con i droni sulle reti esistenti. Ma forse più significativamente, la piattaforma ha funzionalità che consentono operazioni autonome, che possono in gran parte eliminare la necessità per il drone di comunicare durante una missione.

“Con un elevato livello di calcolo e un consumo energetico estremamente basso e tecnologie avanzate come l’intelligenza artificiale (AI), l’apprendimento automatico (ML) e l’odometria inerziale visiva (VIO), la piattaforma di droni Qualcomm Flight RB5 5G e il design di riferimento supportano tempi di volo più lunghi e funzionano di più applicazioni contemporaneamente”, afferma Singh.

PI PER TE
In una ripida valle 11 anni fa, i talebani respinsero l’esercito americano senza sparare un colpo
640 persone, un jet: gli inseguitori di volo rivelano sforzi eroici e disperati nell’evacuazione caotica dell’Afghanistan
La caduta dell’Afghanistan non è la caduta del Vietnam del Sud

La nuova unità include intelligenza artificiale avanzata, apprendimento automatico e comunicazione 5G in un unico pacchetto.

 QUALCOMM
 
Le funzionalità integrate della piattaforma includono la visione artificiale che fornisce la stima della profondità e l’evitamento automatizzato degli ostacoli utilizzando più telecamere per una copertura a 360 gradi.

L’odometria inerziale visiva significa vagamente calcolare quanto velocemente stai andando e dove ti trovi guardando gli oggetti a terra. Mentre il GPS è utile per la maggior parte degli scopi, i droni che devono funzionare dove il GPS è inaffidabile, in ambienti urbani dove ci sono molti edifici alti, al chiuso o persino nel sottosuolo, hanno bisogno di un backup. Averlo integrato offre agli sviluppatori un modo semplice di navigare senza alcun lavoro aggiuntivo o nuovo hardware.

Qualcomm ha la sua visione fissata esattamente su un enorme mercato emergente. Citano 10 milioni di droni consumer spediti nel 2020, che dovrebbero raggiungere i 21 milioni entro il 2025, con il mercato dei droni commerciali che cresce da un milione a 5 milioni nello stesso periodo.

Tutti parlano di droni per le consegne – Qualcomm ha già collaborato con Uber Eats per lavorare sui droni per le consegne di cibo – ma altri settori come l’agricoltura e l’ispezione delle infrastrutture potrebbero rivelarsi più importanti a medio termine. Compiti come l’ispezione di linee elettriche e sottostazioni o voli giornalieri sui campi per verificare le condizioni del raccolto e richiederanno un gran numero di piccoli droni intelligenti con il tipo di capacità di visione autonoma che Qualcomm mira a fornire.

La rivoluzione dei droni è solo all’inizio e, con hardware e software sufficientemente intelligenti alla guida, gli unici limiti sono l’immaginazione degli sviluppatori. Droni cooperativi che lavorano insieme per fiutare fughe di gas , droni agili che possono superare i piloti umani , combattere sciami per trovare e attaccare gli avversari , droni della polizia che possono raggiungere il luogo di qualsiasi incidente in un minuto , droni addestrati per fare attenzione agli squali , anche un drone intelligente che può volare attraverso un magazzino e fare l’inventario : queste sono tutte cose che già esistono. La nuova offerta promette ancora di più.

“La piattaforma Qualcomm Flight RB5 5G offre funzionalità all’avanguardia nel settore dei droni condensando più tecnologie complesse in un sistema di droni strettamente integrato”, afferma Singh.

Questo tipo di tecnologia renderà la prossima generazione di droni ancora più veloce, intelligente e conveniente, con comunicazioni migliori e maggiore autonomia. L’unica domanda è quali industrie sconvolgerà per prime.

 

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi