Home / Servizi AI / Resolve telecamere dotate di intelligenza artificiale contro i bracconieri

Resolve telecamere dotate di intelligenza artificiale contro i bracconieri

Le telecamere dotate di intelligenza artificiale aiuteranno a individuare i bracconieri della fauna selvatica prima che possano uccidere
Una nuova fotocamera sviluppata da un ente non profit Resolve utilizza la tecnologia Intel per tenere d’occhio il Serengeti

Gli elefanti sono proverbialmente difficili da perdere, ma anche queste enormi bestie possono essere inghiottite nelle vaste pianure dell’Africa. Questo è un grosso problema per i ranger del parco che hanno il compito di proteggere gli animali dai bracconieri. Nel Parco Nazionale del Serengeti in Tanzania, ad esempio, ci sono solo 150 guardie forestali responsabili della salvaguardia di un’area del paese grande all’incirca delle dimensioni del Belgio.

Una nuova soluzione a questa proposta di conservazione senza scopo di lucro Resolve consiste nell’utilizzare telecamere dotate di intelligenza artificiale per fungere da vedette remote. Oggi, Resolve ha annunciato un nuovo dispositivo personalizzato chiamato TrailGuard AI , che utilizza chip di visione Intel per identificare animali e umani che vagano in vista. Le telecamere saranno posizionate sulle tracce di accesso utilizzate dai bracconieri, avvisando automaticamente i ranger del parco che possono controllare eventuali attività sospette.

TrailGuard AI si basa su lavori precedenti di Resolve per creare telecamere remote per aiutare la conservazione. Tuttavia, i primi dispositivi erano ingombranti, avevano una durata limitata della batteria e non erano sofisticati, inviando immagini ai ranger ogni volta che i sensori di movimento venivano fatti scattare. Ciò ha portato a molti falsi positivi, in quanto le telecamere sarebbero state attivate da non eventi, come i rami degli alberi che agitano il vento.

Il nuovo dispositivo, al confronto, non è più spesso di un indice umano, ha una durata della batteria di un anno e mezzo e può identificare in modo affidabile esseri umani, animali e veicoli. Il chip utilizzato da Resolve è il processore Intel Movidius Myriad 2 VPU (o unità di elaborazione della visione), che è la stessa tecnologia che alimentava la fotocamera automatica Clips di Google .

Eric Dinerstein, direttore di biodiversità e soluzioni per la fauna selvatica di Resolve, ha paragonato le telecamere a una “sentinella intelligente”. Dinerstein ha affermato in un comunicato stampa che “le telecamere intelligenti guidate da intelligenza artificiale aiuteranno i ranger a identificare i bracconieri e fermarli prima che possano uccidere”.

Esempi di screenshot dell’algoritmo che individuano un essere umano, un elefante e un veicolo. Foto: risoluzione
Questa non è la prima volta che abbiamo visto il potenziale dell’IA nella lotta al bracconaggio, però. I poteri di riconoscimento degli oggetti dell’apprendimento automatico sono una scelta naturale per il lavoro di sorveglianza e conservazione , ei ricercatori hanno persino usato l’intelligenza artificiale per cercare di prevedere dove colpiscono i bracconieri studiando i database delle battute passate.

Risulta che, nonostante gli attuali sforzi di conservazione, un elefante africano viene ucciso all’incirca ogni 15 minuti. A questo ritmo, la popolazione superstite di 100.000 animali (in calo di circa 2 milioni) verrà distrutta nei prossimi decenni. Risolve la speranza che l’intelligenza artificiale possa aiutare a combattere questa tendenza offrendo un paio di occhi digitali.

In collaborazione con la National Geographic Society e la Fondazione Leonardo DiCaprio, Resolve spera di schierare TrailGuard AI in 100 riserve e parchi nazionali in Africa, a partire da Serengeti e Garamba.

Lascia un commento

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi