La startup TRIPP , nata a Los Angeles , non vuole che il metaverso sia un semplice “centro commerciale per consumatori virtuali”, ha detto a TechCrunch la sua fondatrice Nanea Reeves.

Invece, la compagnia di Reeves sta immaginando un’esperienza metaversa che può “approfondire la connessione con se stessi, facilitare il benessere mentale e consentire la trasformazione personale e collettiva”.

La visione di TRIPP per un metaverso consapevole è già una realtà (virtuale): è possibile accedere alla sua esperienza incentrata sul benessere attraverso più piattaforme e dispositivi. Ciò include smartglass AR e visori VR, ma anche app per smartphone, denominate collettivamente XR o realtà estesa. Reeves si aspetta che dispositivi mobili, AR e VR alla fine convergano, “allo stesso modo in cui molti dispositivi si sono uniti nei nostri telefoni”.


Se questo suona un po’ astratto, non guardare oltre EvolVR , la comunità di meditazione VR la cui acquisizione TRIPP ha rivelato lo scorso febbraio . Le meditazioni di gruppo di TRIPP/EvolVR possono essere sperimentate dal vivo su diverse piattaforme, come AltspaceVR di Microsoft e Horizon Worlds di Meta.

Il prodotto stesso di TRIPP offre una gamma di esperienze, da esercizi di respirazione e audio binaurale a visualizzazioni guidate e paesaggi del mondo, alcune delle quali gli utenti possono personalizzare tramite la funzione Composer di TRIPP.

TRIPP ha recentemente acquisito un’altra società, la piattaforma di costruzione mondiale cross-service Eden . “L’acquisizione consentirà agli utenti di personalizzare ulteriormente la propria esperienza TRIPP, esplorare opere d’arte e paesaggi sonori mentre si connette con utenti da tutto il mondo”, ha affermato la società.

Reeves ha lavorato in diversi ruoli senior nel settore dei videogiochi prima di fondare TRIPP e si concentra sulla creazione di un’esperienza completa che vada oltre la visione e l’ascolto. Si è circondata di talento che condivide anche questa visione, incluso il dipendente che originariamente stava lavorando a Eden come progetto collaterale.


L’acquisizione di Eden è finanziata da un’estensione di serie A di 11,2 milioni di dollari guidata dalla società di investimento BITKRAFT focalizzata sui giochi , ha affermato Reeves. Altri partecipanti includono Qualcomm, Amazon Alexa Fund, HTC e il produttore di Pokémon GO Niantic, nonché l’investitore esistente Mayfield, che sostiene TRIPP da un po’ di tempo. In effetti, l’azienda aveva partecipato a un’iniezione di capitale di 4 milioni di dollari nella startup nel 2017 , prima di co-guidare il suo round di serie A a metà del 2021 insieme a Vine Ventures.


La genesi di questo round è stata un messaggio LinkedIn di BITKRAFT, seguito da un’offerta a cui non poteva dire di no, ha detto Reeves. Parlando con TechCrunch, ha anche sottolineato quanto fosse entusiasta di avere nuovi investitori disposti a supportare TRIPP nell’ampliare la sua portata su più piattaforme. Non ha fatto male neanche il fatto che provenissero da giochi, tecnologia immersiva e web3, poiché l’azienda spera di impegnarsi ulteriormente con i creatori.

Anche la decisione di Reeves di prendere questo capitale di estensione nonostante abbia ancora soldi rimasti dal suo ultimo round è in linea con molti dei consigli che abbiamo sentito dagli investitori di recente. Ad esempio, Y Combinator ha detto alle sue startup che nell’attuale crisi, l’estensione della pista dovrebbe essere una priorità.

TRIPP non è in una posizione in cui ha bisogno di tagliare i costi e sta ancora assumendo, ma non al ritmo originariamente pianificato. “Vogliamo essere cauti con le attuali condizioni di mercato inaspettate”, ha affermato Reeves. “Nei prossimi mesi”, ha previsto, “molte aziende avranno un momento difficile”. Al contrario, ha detto, TRIPP ora ha “molto più ammortizzazione” e una squadra forte per eseguire il suo piano.

L’attenzione di TRIPP sul benessere mentale nel metaverso è opportuna. Primo, perché il metaverso non dovrebbe essere l’ennesimo posto dove tentare e molestare . In secondo luogo, perché le cose sembrano cupe per la salute mentale. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la prevalenza di ansia e depressione a livello globale è aumentata del 25% nel primo anno di COVID-19.


La salute mentale è l’obiettivo principale di PsyAssist , che TRIPP ha acquisito nel 2021. Un’offerta autonoma, fornisce a cliniche e pazienti strumenti “per supportare il percorso di guarigione psicologica dei pazienti sottoposti a terapie psichedeliche assistite”.


L’obiettivo principale di TRIPP è più sul lato B2C delle cose, ma anche questo potrebbe avere benefici per la salute mentale. I suoi investitori lo sperano. Secondo il vicepresidente di HTC VIVE, Pearly Chen, la piattaforma di TRIPP “rappresenta un passo importante verso la normalizzazione della più ampia discussione sul ruolo della tecnologia nella salute mentale”.

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi