Home / AI in Azienda / Adobe Enhance Details zoom e potenziamento basati sull’intelligenza artificiale con Lightroom CC

Adobe Enhance Details zoom e potenziamento basati sull’intelligenza artificiale con Lightroom CC

Adobe aggiunge funzionalità di zoom e potenziamento basata su AI a Lightroom CC

Ma non aspettarti di applicare la vecchia magia CSI a qualsiasi immagine

Adobe ha annunciato una nuova funzionalità per la sua suite di app di fotoritocco chiamata Enhance Details che utilizza l’apprendimento automatico per migliorare artificialmente la risoluzione e la qualità dell’immagine delle immagini ingrandite. I risultati non sono drammatici come i ” trofei zoom e potenziamenti ” di TV e film, ma mostrano come l’AI può aiutare a riempire i dettagli delle immagini digitali.

Il nuovo strumento sarà disponibile in Adobe Camera Raw, Lightroom Classic CC e Lightroom CC per Mac e Windows e Adobe afferma che può aumentare la risoluzione di determinate immagini fino al 30 percento. Tuttavia, i miglioramenti effettivi non sono così sorprendenti come quella cifra potrebbe farti pensare. Puoi vedere cosa intendo nel confronto GIF qui sotto.


Enhance Details funziona introducendo l’apprendimento automatico a un processo chiamato “demosaicizzazione”. Questo è un passo algoritmico che si verifica durante la creazione di un’immagine digitale, in cui la fotocamera aggiunge colore al file monocromatico iniziale. Non esiste un unico modo per gestire questo processo e diverse società e produttori di fotocamere hanno i loro approcci speciali.

Con la nuova funzione Dettagli miglioramento, Adobe aggiunge l’intelligenza artificiale al mix. L’azienda ha utilizzato un apprendimento approfondito per addestrare un algoritmo di demosaicizzazione su un enorme set di dati di oltre 1 miliardo di immagini campione. Da questi dati, il programma ha imparato il modo migliore per colorare le immagini, portando a un leggero miglioramento della qualità delle immagini.


Adobe non è l’unica azienda che utilizza l’IA in questo modo: molti servizi indipendenti offrono strumenti di upscaling simili per l’apprendimento automatico, ma è comunque significativo che Adobe stia creando questo servizio nei suoi prodotti estremamente popolari. Non è il primo strumento di intelligenza artificiale con cui l’azienda ha sperimentato, ed è chiaro che Adobe pensa che l’apprendimento automatico sarà una grande parte del suo futuro.

Chiunque sia entusiasta di provare Enhance Details dovrà disporre di un computer abbastanza aggiornato (macOS 10.13 o Windows 10 versione 1809 o successiva) e dovrà utilizzare il formato immagine RAW. Puoi trovare maggiori dettagli sulla funzione sul blog di Adobe .

Lascia un commento

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi