Home / Intelligenza artificiale pericolo / Arriveremo alla singolarità tecnologica cioè alla consapevolezza dell’intelligenza artificiale ?

Arriveremo alla singolarità tecnologica cioè alla consapevolezza dell’intelligenza artificiale ?

La traiettoria problematica della singolarità tecnologica

Poiché l’umanità si trova sull’orlo di una rivoluzione tecnologica innescata dalla tecnologia , la portata, la portata e la complessità dell’impatto dell’evoluzione dell’intelligenza nelle macchine è diversa da qualsiasi altra esperienza del genere abbia mai fatto prima. Di conseguenza, la velocità con cui le idee, le innovazioni e le invenzioni stanno emergendo dietro l’intelligenza artificiale non ha precedenti storici e sta fondamentalmente distruggendo tutto nell’ecosistema umano.

Inoltre, l’ampiezza, la profondità e l’impatto di questa evoluzione dell’intelligence sulla promozione di idee e innovazioni nel cyberspazio, nello spazio geospaziale e nello spazio (CGS) annunciano la trasformazione fondamentale di interi sistemi interconnessi e interdipendenti di scienza di base e applicata: ricerca e sviluppo, concetto di commercializzazione, politica alla governance, socializzazione al capitalismo, educazione alla formazione, produzione ai mercati, sopravvivenza alla sicurezza e altro ancora.

La tecnologia ha innescato l’evoluzione dell’intelligenza nelle macchine e i collegamenti tra idee, innovazioni e tendenze ci hanno infatti portato sulla soglia della singolarità . Indipendentemente dal fatto che crediamo che la singolarità accadrà o meno, il solo pensiero solleva molte preoccupazioni e incertezze di rischio per la sicurezza per il futuro dell’umanità. Questo ci costringe a iniziare una conversazione con noi stessi e con gli altri (individualmente e collettivamente) su ciò che vogliamo come specie.

Anche se non c’è modo di calcolare come e quando questa evoluzione dell’intelligenza si svilupperà nelle macchine, una cosa è chiara: cambia i fondamentali della sicurezza e la risposta ad essa deve essere integrata e completa.

Riconoscendo questa realtà emergente, il gruppo di rischio ha avviato la tanto necessaria discussione sulla singolarità tecnologica guidata dall’intelligenza artificiale (AI) con David Wood su Risk Roundup .

Evoluzione delle informazioni
Mentre noi umani abbiamo cambiato il nostro ecosistema numerose volte, ci si aspetta che le macchine intelligenti cambino ed espandano l’ecosistema umano in modi senza precedenti. Come visto in tutte le nazioni, i computer collegati, le informazioni, le comunicazioni, la tecnologia di digitalizzazione e Internet hanno fondamentalmente distrutto il processo di informazione creato dagli esseri umani, che ha dato origine a un’era dell’informazione.

Il successo dell’era dell’informazione in rapida evoluzione è basato sui dati e i dati e le informazioni sono tutti intorno a noi. Quando valutiamo l’evoluzione delle informazioni e dell’intelligenza nelle macchine, ci rendiamo conto che ha trasformato la vita umana in CGS attraverso innovazioni fondamentali nel modo in cui generiamo dati e informazioni digitali, come catturiamo e raccogliamo i dati digitali, come li memorizziamo, come recuperiamo e replicare le informazioni, attenuando così i confini di lingue, fusi orari, politica, ideologia, razza, religione e cultura.

Come visto, la quantità e la qualità dei dati e delle informazioni digitali creati e archiviati dagli esseri umani si moltiplica rapidamente nel cyberspazio (raggiungendo già circa quintilioni di byte di dati). A partire da ora, l’attuale popolazione umana è di circa 7,7 miliardi e il numero di esseri umani connessi continua a crescere. E con la crescente connettività umana, i dati e le informazioni continuano a crescere, alimentando le macchine di cui hanno bisogno per consentire loro di vedere i modelli, apprenderli e renderli sempre più intelligenti.

Progressi in algoritmi di apprendimento automatico e chip neuromorfici
Sulla scia della rivoluzione dell’informazione in corso, mentre gli algoritmi di apprendimento automatico migliorano rapidamente, la potenza e le promesse del software che apprendono con esempi, modelli e modelli sembra immensa. Insieme agli impressionanti progressi nello sviluppo del software, sembra esserci anche un’evoluzione parallela nell’hardware del computer per migliorare le capacità di intelligenza della macchina. Ciò è chiaramente visibile nell’intensificazione degli sforzi in corso verso lo sviluppo di sistemi su un chip , incentrati sulla riprogettazione di chip a microprocessore più efficienti ea minor consumo energetico che imitano i circuiti del cervello umano. Come questi chip neuromorfici in rapida evoluzionesono stati progettati per elaborare dati sensoriali umani come immagini, odori e suoni e per rispondere ai cambiamenti di tali dati in modi non specificamente programmati, molto si prevede cambierà per l’intelligenza della macchina e l’evoluzione dell’intelligenza artificiale. Ciò è dovuto principalmente al fatto che qualsiasi sforzo o iniziativa nel ridurre il potere di una rete neurale (basata su cervello umano o cervello di polpo ) su un singolo chip semiconduttore significa che questi algoritmi e tecnologie di apprendimento, modellazione e riconoscimento di pattern possono ora essere incorporati in un più ampia gamma di sistemi in futuro, aumentando così le capacità di dati e informazioni per una crescita esponenziale dell’intelligenza delle macchine. Ci si aspetta che questo cambi radicalmente il modo in cui raccogliamo informazioni e intelligence.

Di conseguenza, poiché la potenza di calcolo dei computer in rapida evoluzione supererà quella del cervello umano più intelligente e evoluto, la crescita esponenziale dell’intelligenza della macchina continuerà verso la singolarità . Allora la super intelligenza artificiale sarà proprio dietro l’angolo.

Impatto dell’intelligenza Esplosione
Non vi è dubbio che quando una super intelligenza emerge attraverso l’intelligenza artificiale, porterà a una maggiore capacità di problem-solving e inventiva di quanto gli attuali esseri umani siano in grado di fare. Ma non significherebbe anche creare un’altra specie con intelligenza che possa avere o meno un interesse umano a cuore? Cosa succede all’intelligenza umana e alla razza umana in quel punto di singolarità?

Stai al passo con la Super Intelligence
Questo ci porta a una domanda importante: tra le tecnologie in rapida evoluzione e convergenti, quando l’esplosione dell’intelligence sembra inevitabile, come faranno gli umani a stare al passo con le macchine super intelligenti?

Ora, ci sono quelli che credono che per superare la super intelligenza artificiale, i metodi emergenti possano essere usati per migliorare l’intelligenza umana e creare un superuomo con super intelligenza. Mentre in teoria, la creazione di un superuomo con super intelligenza è probabilmente possibile attraverso l’amplificazione dell’intelligenza del cervello umano e / o l’aumento dell’intelligenza (attraverso i progressi in bioingegneria, ingegneria genetica , farmaci nootropici , upload mentale e persino interfacce cervello-computer dirette , assistenti AI e altro ancora ), la realtà è l’evoluzione del cervello umano e l’intelligenza umana è uno sforzo molto complesso con troppe incognite, dipendenze e variabili.

Mentre la valutazione dell’intelligenza sovrumana non è al centro di questo articolo, la possibilità che il cervello umano e l’evoluzione dell’intelligenza debbano essere ulteriormente studiate per tenere il passo con la super intelligenza artificiale.

Impatto economico della singolarità
Il progresso economico è stato spesso guidato da una sorta di automazione e l’IA ha iniziato ad aumentare l’automazione nella produzione di beni e servizi in tutti i paesi e in tutti i posti di lavoro. Quindi, emerge la domanda, che cosa succede se tutto può essere automatizzato – cioè, se le persone ei processi possono essere sostituiti dall’IA, come sarebbe la crescita economica?

Oltre la cronologia della singolarità tecnologica
Sebbene non possa esserci una chiara cronologia o consenso su quando è probabile che si raggiunga la super intelligenza, una cosa è chiara: che la traiettoria inquietante della singolarità tecnologica ci costringe a pensare seriamente a ciò che vogliamo come specie. Indipendentemente dal fatto che la singolarità sia guidata dall’intelligenza artificiale o da altri mezzi tecnologici, è destinata a innescare uno tsunami tecnologico, con conseguenti cambiamenti insondabili e sfide alla civiltà umana e al suo ecosistema nel cyberspazio, nello spazio geospaziale e nello spazio.

Singularity and Security Risks
Dal momento che non esiste una motivazione evolutiva diretta affinché un’IA possa essere amichevole con gli umani, la sfida è nel valutare se la singolarità guidata dall’intelligenza artificiale – sotto la pressione evolutiva – promuoverà la propria sopravvivenza rispetto alla nostra. La realtà rimane che l’evoluzione dell’intelligenza artificiale non avrà alcuna tendenza intrinseca a produrre o creare risultati apprezzati dagli esseri umani– e ci sono poche ragioni per aspettarsi un risultato desiderato dall’umanità da qualsiasi macchina superintelligente.

Cosa Avanti
Noi esseri umani stiamo vivendo un paradosso mentre i progressi dell’intelligenza artificiale stanno plasmando gli ecosistemi umani con opportunità più pericolose e più preziose che mai. Se la promessa o il pericolo prevale definiranno e determineranno il futuro dell’umanità.

Questo articolo non intende rendere le previsioni del tempo a una singolarità, ma piuttosto iniziare la discussione sulla traiettoria problematica dell’evoluzione dell’intelligenza artificiale per il futuro dell’umanità. Sia che crediamo che la singolarità sia vicina o no, il solo pensiero solleva cruciali questioni di sicurezza e di rischio per il futuro dell’umanità, costringendoci a pensare seriamente a ciò che vogliamo come specie.

Lascia un commento

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi