GM sorprende con la Cadillac autonoma e le concept car volanti

Il CES non sarebbe CES senza alcuni concetti di veicoli stravaganti e fuori dal comune. E per fortuna, la General Motors ne ha portati due.

La casa automobilistica ha mostrato un lussuoso veicolo autonomo a forma di uovo e un velivolo elettrico monoposto a decollo e atterraggio verticale (eVTOL) durante il discorso programmatico di martedì. Entrambi i veicoli fanno parte del portfolio Halo di Cadillac e probabilmente non entreranno in produzione presto o per niente.

Tuttavia, i concetti hanno lo scopo di mostrare le intenzioni di design di Cadillac (e, per estensione, GM) per i prodotti futuri, oltre a servire come un simbolo stravagante delle capacità di produzione del marchio.

UN SIMBOLO STRAVAGANTE DELLE CAPACITÀ MANIFATTURIERE DEL MARCHIO
Il concetto AV sembra una versione drappeggiata in pelle e pelliccia di molte delle navette autonome che abbiamo visto nelle città universitarie e nei campus aziendali di tutto il mondo. Manca i controlli tradizionali come un volante e pedali, optando invece per un interno che assomiglia più a un soggiorno incassato degli anni ’70. Michael Simcoe, VP of Global Design di GM, lo ha descritto come “uno spazio sociale in cui un gruppo di amici o familiari può trascorrere del tempo insieme mentre si recano a destinazione”.

Il veicolo è dotato di una firma luminosa verticale, ampio tetto in vetro e sensori biometrici per leggere i segni vitali dei passeggeri e utilizzare tali dati per regolare impostazioni come temperatura, illuminazione, rumori ambientali e persino aromatici. Altre opzioni, come il controllo vocale e il riconoscimento dei gesti, garantiranno che tali regolazioni siano per lo più semplici (a seconda della qualità della tecnologia, ovviamente).

Il concetto VTOL sembra una versione più futuristica di alcuni dei prototipi di taxi aerei che sono in fase di sviluppo in questo momento. Simcoe l’ha definita la “prima incursione di GM nella mobilità aerea”, sebbene sia solo un esercizio di progettazione, e non è chiaro se GM intenda effettivamente perseguire una versione commercializzata. (Un portavoce della casa automobilistica ha rifiutato di rendere disponibili le immagini o di fornire ulteriori dettagli su entrambi i concetti.)

Simcoe ha affermato che l’aereo Cadillac eVTOL utilizzerà un motore elettrico da 90 kWh per alimentare quattro rotori per consentire il decollo e l’atterraggio verticale. Si tratta di una capacità della batteria inferiore rispetto ad altre startup eVTOL, come la tedesca Lilium, che utilizza motori da 320 kWh per alimentare il suo jet da cinque persone.

I concetti AV ed eVTOL non erano il fulcro degli annunci di GM al CES. Questo era riservato alla nuova attività spin-off di consegna e logistica della casa automobilistica, BrightDrop . Ma erano una vista gradita a un evento che è stato diminuito e ridimensionato a seguito della pandemia COVID-19. Complimenti a GM per aver rifiutato di lasciare che il virus tolga tutto il divertimento al CES.

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi