Home / Economia / AlphaICs raccoglie 8 milioni di dollari per i processori AI-at-the-edge

AlphaICs raccoglie 8 milioni di dollari per i processori AI-at-the-edge

AlphaICs ha raccolto 8 milioni di dollari in finanziamenti per processori di intelligenza artificiale per l’edge computing.

Il round è stato guidato da Emerald Technology Ventures e Endiya Partners.

L’azienda Milpitas, con sede in California, è stata fondata nel 2016 da Vinod Dham , un ex dirigente di Intel noto come il “padre del Pentium”. Ha collaborato con i progettisti di chip più giovani per sviluppare processori Real AI per applicazioni edge, quelle ai margini della rete. Dham è ora un membro del consiglio e la società è gestita dal CEO Pradeep Vajram.

Il team sta creando un chip coprocessore in grado di utilizzare l’intelligenza artificiale basata su agenti. Questi chip RAP potrebbero un giorno essere implementati in dispositivi informatici e auto autonome per prendere decisioni alla velocità della luce o in datacenter su vasta scala.

La società utilizzerà i fondi per completare la progettazione del suo chip Gluon AI, sviluppare lo stack software e creare soluzioni di sistema per i suoi mercati target.

Il round includeva gli investitori esistenti ReBright Partners e 3One4 Capital, insieme ad Aaruha Technology Fund, Ireon Ventures, Canal Ventures, JSR Corporation, CBC Co. e Whiteboard Capital.

Il direttore degli investimenti di Emerald Michal Natora entrerà a far parte del consiglio di amministrazione di AlphaICs.

Con la crescita della popolarità delle reti neurali profonde, c’è stata un’enorme richiesta di eseguire tali reti su dispositivi periferici in tempo reale. La ricercatrice di mercato Omdia prevede che i ricavi globali dei chipset edge AI cresceranno da $ 7,7 miliardi nel 2019 a $ 51,9 miliardi entro il 2025 con un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 37,5%.

I chip di AlphaICs si basano su un’architettura proprietaria altamente modulare e scalabile, che consente l’accelerazione AI per applicazioni edge a bassa potenza, nonché per data center edge ad alte prestazioni. I chip eseguono molte elaborazioni su chip, piuttosto che contattarli da remoto per l’elaborazione nei data center.

L’architettura di AlphaICs fornisce prestazioni di inferenza ed è ugualmente adatta per l’apprendimento edge. Il campo in rapido sviluppo dell’edge learning promuove la privacy, consente l’etichettatura automatizzata e facilita l’apprendimento continuo di nuovi scenari.

Le applicazioni includono mercati come smartphone di fascia alta, dispositivi indossabili e mercati aziendali come robot, fotocamere e sensori. Varjam ha affermato che l’azienda sta lavorando con partner strategici per portare i prodotti nei mercati industriale, automobilistico e della sorveglianza. L’azienda ha 19 dipendenti.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi