CardinalOps raccoglie $ 17,5 milioni di serie A sulla trazione del mercato con clienti aziendali globali e  

 CardinalOps , la società di ottimizzazione della copertura delle minacce, ha annunciato oggi di essersi assicurata un finanziamento di serie A di 17,5 milioni di dollari guidato da Viola Ventures, con la partecipazione degli investitori esistenti Battery Ventures, Glilot Capital , Symbol e i principali investitori angel del settore della sicurezza, portando il capitale totale raccolto a $ 24 milioni . Quest’ultimo round alimenterà un’aggressiva espansione globale nelle attività di go-to-market e di innovazione dei prodotti. La società annuncia inoltre che il veterano del settore Phil Neray è entrato a far parte dell’azienda da Microsoft come Chief Marketing Officer (CMO) e Vice President of Cyber ​​Defense Strategy.

Danny Cohen , partner generale di Viola Ventures, che sta entrando a far parte del Consiglio di amministrazione di CardinalOps, ha dichiarato: “Abbiamo un track record di 20 anni nell’identificazione di team eccezionali e nel loro supporto allo status di unicorno e oltre, e crediamo che CardinalOps abbia tutti gli ingredienti giusti per diventare un leader globale di categoria nella sicurezza informatica. Guidato da fondatori visionari, CardinalOps sta aiutando le organizzazioni a sfruttare l’analisi per scalare e ottimizzare le loro difese informatiche di fronte alla sofisticatezza sempre maggiore degli avversari informatici in tutto il mondo..”

Il cambiamento costante nel panorama globale delle minacce, combinato con un massiccio aumento dei dati di registro provenienti da diverse fonti (endpoint, cloud, identità, ecc.), stanno determinando una crescita esponenziale della complessità per i team del Security Operations Center (SOC). In effetti, secondo Ponemon, oltre l’80% dei professionisti della sicurezza valuta la complessità del proprio SOC come molto alta e meno del 40% valuta il proprio SOC come altamente efficace .

La principale conseguenza di questa complessità è l’aumento del rischio di violazione dovuto agli arretrati e all’errore umano nello sviluppo manuale di nuove regole di rilevamento delle minacce e query per le ultime tecniche dell’avversario. Fornendo consigli basati sull’intelligenza artificiale nel linguaggio di query nativo di soluzioni di analisi della sicurezza ampiamente utilizzate (come Splunk, Sentinel, IBM QRadar, CrowdStrike, ecc.), la piattaforma basata su cloud di CardinalOps svolge il lavoro di ingegneri di rilevamento qualificati con anni di esperienza – ma più veloce e senza il rischio di errore umano. Derivati ​​dal grafico della conoscenza proprietario di CardinalOps delle regole e delle query di rilevamento delle best practice, tutti i consigli sono mappati su modelli di minaccia MITRE ATT&CK standard, personalizzati in base alle priorità e all’infrastruttura basate sul rischio dell’organizzazione,

“Con il supporto dei nostri investitori, CardinalOps sta entrando nella sua prossima fase di crescita per realizzare la nostra visione di aiutare i clienti a portare l’analisi basata sull’intelligenza artificiale alle funzioni di ingegneria di rilevamento di base che inevitabilmente guidano l’efficacia e l’efficienza dell’infrastruttura di sicurezza”, ha affermato Michael Mumcuoglu , CEO e Co. -Fondatore di CardinalOps. “Abbiamo già ottenuto un notevole successo con i nostri clienti in tutti i settori chiave, tra cui produzione, servizi finanziari, ospitalità, media, trasporti e logistica, studi legali e servizi di sicurezza gestiti. Con il nostro ultimo investimento, siamo ben posizionati per estendere la nostra leadership nell’ottimizzazione della copertura globale delle minacce per strumenti di sicurezza ampiamente utilizzati ma spesso sottoutilizzati”.

Lanciato all’inizio del 2021, CardinalOps protegge alcune delle organizzazioni più grandi e complesse del mondo, tra cui un’azienda di prodotti di consumo Fortune 50; uno dei 10 migliori studi legali statunitensi; uno dei primi 10 operatori via cavo; e un MDR/MSSP leader. Ulteriori vantaggi strategici includono:

Accelerare le iniziative cloud su diverse piattaforme cloud (AWS, Azure, GCP), ognuna delle quali dispone dei propri strumenti di monitoraggio della sicurezza
Ridurre i costi  identificando le origini dei log che vengono importate ma non contribuiscono alla copertura delle minacce
Fornire metriche indipendenti a livello di consiglio  per aiutare i CISO a rispondere alla domanda “Quanto siamo preparati a rilevare le minacce con la massima priorità?”
Fondata all’inizio del 2020, CardinalOps è guidata da imprenditori seriali le cui società precedenti sono state acquisite da Palo Alto Networks, HP, Microsoft Security, IBM Security e altri. Il comitato consultivo della società comprende Anton Chuvakin, riconosciuto esperto SIEM ed ex Gartner Research VP e Distinguished Analyst (ora su Google Chronicle); Dan Burns , ex CEO di Optiv e fondatore di Accuvant (anche investitore e membro del consiglio); e Randy Watkins , CTO di Critical Start.

Informazioni su CardinalOps
CardinalOps offre analisi basate sull’intelligenza artificiale che consentono alle organizzazioni di stare al passo con il cambiamento costante delle tecniche avversarie, massimizzando gli investimenti esistenti nelle soluzioni SIEM/XDR. Raccomandando continuamente le regole e le query di rilevamento delle best practice più recenti, mappate su MITRE ATT&CK e personalizzate in base alle loro priorità basate sul rischio, la piattaforma CardinalOps consente ai team di ingegneri di rilevamento di colmare le lacune nella copertura delle minacce più rischiose che lasciano esposte le loro organizzazioni. Per ulteriori informazioni, visitare https://www.cardinalops.com/ .

CardinalOps

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi