Gli utenti possono ora creare video generati dall’intelligenza artificiale da una singola immagine
Sebbene l’obiettivo principale rimanga offrire servizi a organizzazioni di tutte le dimensioni, la piattaforma ha attirato l’interesse di molti creatori di contenuti.
 
D-ID , con sede in Israele, sta lanciando una piattaforma per consentire agli utenti di generare video con una singola immagine e testo come input. Con il nuovo sito, denominato “Creative Reality Studio” , l’azienda mira a raggiungere settori come la formazione aziendale e la comunicazione nelle aziende, oltre al marketing e alle vendite di prodotti. 

La piattaforma è abbastanza semplice per consentire agli utenti di generare i propri video creativi: possono caricare l’immagine di un presentatore o selezionare un presentatore esistente e pre-creato per avviare il processo di creazione del video. Offre anche l’accesso a pagamento con relatori più “espressivi” con espressioni facciali e movimenti delle mani migliori rispetto a quelli predefiniti. 

 
Gli utenti possono quindi digitare il testo da uno script o semplicemente caricare una clip audio di un discorso preesistente. Possono persino selezionare una lingua con una voce che suona allegra, eccitata, triste o amichevole. La piattaforma attualmente supporta 119 lingue. 

Gli algoritmi basati sull’intelligenza artificiale di D-ID genereranno un video basato su questi parametri, consentendo agli utenti di distribuire il video ovunque. 

 

“La pandemia di COVID-19 ha accelerato la necessità di contenuti digitali in tutto il mondo. Un grosso problema per le organizzazioni è la creazione di contenuti educativi. Leggere documenti e esaminare le presentazioni potrebbe essere arido e noioso. Inoltre, devono spendere migliaia di dollari per assumere attori e creare video educativi. Quindi stiamo usando la nostra intelligenza artificiale per creare presentatori e tutor per rievocare gli esseri umani e rendere i contenuti più coinvolgenti ed efficaci” , ha detto a TechCrunch il CEO Gil Perry , D-ID . 

Lo studio dell’azienda è stato lanciato per i test a metà agosto per escludere bug prima del lancio pubblico. Sebbene l’obiettivo principale rimanga offrire servizi a organizzazioni di tutte le dimensioni, la piattaforma ha attirato l’interesse di molti creatori di contenuti. 

D-ID ha raccolto ben 25 milioni di dollari nel suo round di finanziamento di serie B guidato da Macquarie Capital a marzo, con una valutazione totale di 47 milioni di dollari raccolti fino ad oggi. Fino ad ora, l’azienda si era affidata ad altri che utilizzavano la sua API per creare contenuti, un ottimo esempio di cui è Deep Nostalgia, che si rivolge a clienti come Modelez , l’app di video brevi con sede in India Josh e Warner Bros.

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi