Home / Software / Dell Omnia

Dell Omnia

Dell rilascia la suite open source Omnia per gestire AI e carichi di lavoro di analisi 

 Dell ha annunciato oggi il rilascio di Omnia , un pacchetto software open source volto a semplificare l’ IA e la distribuzione e la gestione dei carichi di lavoro ad alta intensità di calcolo. Sviluppato presso l’High Performance Compute (HPC) e l’AI Innovation Lab di Dell in collaborazione con Intel e l’Arizona State University (ASU), Omnia automatizza il provisioning e la gestione di HPC, AI e analisi dei dati per creare un pool di risorse hardware.

 
Il rilascio di Omnia arriva mentre le aziende si stanno rivolgendo all’intelligenza artificiale durante la crisi sanitaria per guidare l’innovazione. Secondo un sondaggio di Statista , il 41,2% delle imprese afferma di competere su dati e analisi, mentre il 24% afferma di aver creato organizzazioni basate sui dati. Nel frattempo, 451 Research riporta che il 95% delle aziende intervistate per il suo recente studio considera la tecnologia AI importante per i loro sforzi di trasformazione digitale.

Dell descrive Omnia come una serie di playbook Ansible che velocizzano l’implementazione di carichi di lavoro convergenti con container e Slurm, insieme a framework di librerie, servizi e app. Ansible, originariamente creato da Red Hat, aiuta con la gestione della configurazione e l’implementazione delle app, mentre Slurm è un programma di pianificazione dei lavori per Linux utilizzato da molti dei supercomputer e cluster di computer del mondo.

tutti
Omnia stampa automaticamente le soluzioni software sui server, in particolare sui server Linux collegati in rete, in base al particolare caso d’uso. Ad esempio, potrebbero essere simulazioni HPC, reti neurali per l’intelligenza artificiale o elaborazione grafica in memoria per l’analisi dei dati. Dell afferma che Omnia può ridurre i tempi di implementazione da settimane a pochi minuti.

“Poiché l’intelligenza artificiale con HPC e l’analisi dei dati convergono, le configurazioni di storage e rete sono rimaste in silos, rendendo difficile per i team IT fornire le risorse necessarie per le mutevoli esigenze”, ha dichiarato Peter Manca, vicepresidente senior di Dell Technologies, in un comunicato stampa. “Con il software open source Omnia di Dell, i team possono semplificare notevolmente la gestione dei carichi di lavoro informatici avanzati, aiutandoli ad accelerare la ricerca e l’innovazione”.


Omnia può creare cluster che utilizzano Slurm o Kubernetes per la gestione del carico di lavoro e cerca di sfruttare i progetti esistenti piuttosto che reinventare la ruota. Il software automatizza il processo di distribuzione del cluster, a partire dal provisioning del sistema operativo sui server, e può installare Kubernetes, Slurm o entrambi, insieme a driver, servizi, librerie e app aggiuntivi.

“Gli ingegneri di ASU e Dell Technologies hanno lavorato insieme alla creazione di Omnia”, ha dichiarato in una nota Douglas Jennewein, direttore senior dell’informatica di ricerca dell’ASU. “È stato uno sforzo gratificante lavorare sul codice che semplificherà l’implementazione e la gestione di questi complessi carichi di lavoro misti, in ASU e per l’intero settore dell’informatica avanzata”.

In un annuncio correlato oggi, Dell ha affermato che sta espandendo la sua offerta HPC on demand per supportare gli ambienti VMware per includere VMware Cloud Foundation, VMware Cloud Director e VMware vRealize Operations. Oltre a ciò, l’azienda ora offre GPU Tensor Core Nvidia A30 e A10 come opzioni per i suoi server Dell EMC PowerEdge R750, R750xa e R7525.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi